PESTO DI SEDANO E MANDORLE

Avevate mai sfruttato il sedano per prepararci un pesto? No? E allora è arrivato il momento di provarlo assolutamente! Io l’ho realizzato impiegando solo le foglie e aggiungendo delle mandorle oltre a una modesta quantità di pinoli. Direi che l’unione tra questi semplici ingredienti di qualità ha generato un condimento super sano e versatile, oltre che sorprendentemente gustoso! Allungandolo con il brodo di cottura potrete condirci la vostra pasta preferita oppure servirlo più cremoso e denso in occasione di un aperitivo, accompagnato a crostini, bruschette, grissini o ciò che più la fantasia vi suggerisce! Ovviamente i gambi che avanzeranno non andranno buttati, ma sfruttati ampiamente in un’altra ricetta con le patate che spero di condividere con voi molto presto! Quindi vi consiglio di seguirmi e prendere nota per portare in tavola ciò che io definirei piatti estremamente salutari, appaganti ed economici, il che non guasta non credete?

CURIOSITA’: Lo sapevate che il sedano contiene potassio, fosforo, magnesio e calcio, vitamina C, vitamina K e, in minore quantità, alcune vitamine del gruppo B e vitamina E? Il sedano è composto inoltre per circa il 90% da acqua, per questo motivo è diuretico e depurativo. Contiene luteina, un antiossidante protettivo nei confronti del cervello.

  • DifficoltàMolto facile
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione15 Minuti
  • Porzioni4
  • CucinaItaliana

Ingredienti:

  • 100 gsedano (foglie)
  • 40 gmandorle
  • 10 gpinoli
  • 3 cucchiaiparmigiano Reggiano DOP (grattugiato)
  • 1 spicchiod’aglio (o aglio in polvere q.b.)
  • 50 mlolio extravergine d’oliva (+ q.b. prima di servire)
  • 1 pizzicosale

Preparazione:

  1. Lavate e mondate il sedano, ricavando un etto di foglie (fig. 1).

  2. Trasferitele in un mixer e tritate a più riprese fino a ridurle finemente (fig. 2).

  3. Unite le mandorle e continuate a tritare (fig. 3).

  4. Aggiungete anche l’aglio in polvere o lo spicchio intero se preferite e i pinoli (fig. 4).

  5. Frullate ancora aggiustando di sale (fig. 5).

  6. A questo punto aggiungete il parmigiano grattugiato e completate con l’olio a filo (fig. 6).

  7. Frullate fino ad ottenere una consistenza cremosa e un po’ granulosa. Aggiungete più olio se preferite ottenere una texture più fine e liquida (fig. 7).

  8. Servite con un giro di olio in superficie.

  9. E voilà…il vostro pesto di sedano e mandorle è pronto per essere gustato!

  10. Buon Appetito dalla cucina di FeFè!

CONSIGLIO:

Potrete conservare il pesto in frigo all’interno di contenitori con coperchio per 2/3 giorni, assicurandovi sempre di coprire la superficie con un filo di olio. Consigliabile la surgelazione, senza l’aggiunta del parmigiano grattugiato che andrà aggiunto solo dopo previa scongelazione.

Potrete guardare la video ricetta del pesto di sedano e mandorle sul mio canale YouTube, cliccando → QUI

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.