Archivi tag: marmellata

Sbriciolata di ricotta e marmellata di arance amare

Sbriciolata di ricotta e marmellata di arance amare: Chi non ama le crostate? La sbriciolata ne ha tutto il sapore mantenendo un aspetto più rustico ma anche molto invitante. Le sbriciolate in generale si possono farcire in tanti modi diversi e questa preparazione è veramente golosa soprattutto per chi ama le marmellate di agrumi.

Che aspettate a cominciare?

 

Ingredienti:

Per le briciole di frolla

  • 500 g di farina 00
  • 100 g di mandorle con la pellicina
  • 200 di zucchero semolato
  • 200 di burro freddo
  • la buccia di una arancia
  • 50 ml di succo d’arancia
  • 2 uova medie
  • 1 pizzico di sale
  • 8 g di lievito per dolci

Per la farcitura

  • 700 g di ricotta vaccina
  • 200 g di zucchero semolato
  • 100 ml di succo d’arancia
  • scorza di 1 arancia
  • 300 g di marmellata di arance amare
  • 1 cucchiaio di acqua di fiori d’arancio
  • 10 ml di liquore all’arancia
Preparazione:

Cominciate preparando la “farina” di mandorle:

Mettete le mandorle e 100 g di zucchero in un robot da cucina, fate ridurre in polvere i due componenti.

Procedete adesso con l’impasto della Sbriciolata di ricotta e marmellata di arance amare.

Unite la farina con 100 g di  zucchero e  aggiungete poi le uova, il lievito per dolci, le mandorle tritate, il sale, la buccia e il succo d’arancia e infine il burro freddo tagliato a pezzetti.

Lavorate gli ingredienti con le dita per farli amalgamare ed ottenere un impasto a briciole, questo lavoro si può fare velocemente anche con un mixer.

Quando avrete ottenuto la giusta consistenza, fate riposare il composto in frigorifero per almeno 30 minuti.

Nel frattempo preparate la crema con cui farcire la Sbriciolata di ricotta e marmellata di arance amare: lavorate in planetaria, o con le fruste elettriche, la ricotta e  aggiungete i 200 g di zucchero semolato.

Aromatizzate la crema di ricotta con la scorza grattugiata e il succo d’arancia  mescolando bene. Versate il succo un po’ alla volta controllando che la consistenza della crema non diventi troppo liquida, questo dipende dalla qualità della ricotta.

Scaldate la marmellata con il liquore e aggiungete l’aroma dei fiori d’arancio.

Riprendete l’impasto a briciole e versatene 2/3 in una tortiera da 26/28 cm di diametro precedentemente spennellata con lo staccate o imburrata e infarinata, in alternativa potete foderare lo stampo con carta forno: sistemate le briciole sul fondo in modo che la base della torta sia abbastanza compatta.

 

Distribuite sul fondo di briciole un terzo della marmellata

e poi la crema di ricotta in modo uniforme,

sulla crema versate la marmellata rimanente.

A questo punto ricoprite con le briciole rimanenti.

 

Mettete lo stampo in forno ventilato preriscaldato a 160° per circa 35 minuti, se usate il forno statico a 180° per 40-45 minuti.

Decorate la vostra Sbriciolata di ricotta e marmellata di arance amare con semplice zucchero a velo o con fiori eduli, io ho usato le mie violette appena spuntate e ci stavano davvero bene.

Davvero buona oltre che bella, croccante e cremosa al punto giusto!

Marmellata di Mandarini Frullati

Marmellata di Mandarini Frullati: Oggi ho provato a fare una marmellata diversa frullando il frutto intero, eliminando solo i semi e la parte centrale leggermente coriacea. Naturalmente ho usato i frutti rigorosamente biologici del nostro albero che ogni anno ci regala una dolcezza sempre gradita. Anche per questa Marmellata di Mandarini Frullati ho usato solo 2 ingredienti, i frutti e lo zucchero!

Ingredienti
  • 1 kg di mandarini con tutta la buccia
  • 800 g di zucchero semolato

Prearazione

Lavate bene, anche strofinando con una spugna abrasiva nuova per eliminare eventuali macchie nere, asciugate i mandarini e tagliateli orizzontalmente per favorire l’eliminazione dei semi, tagliateli poi in quattro senza sbucciarli, eliminate solo quel filo centrale un po’ calloso.

Frullate i pezzi di mandarini in un mixer insieme allo zucchero per un minuto circa, mantenendo una certa granulosità.

Mettete sul fuoco i mandarini con lo zucchero

 mescolando ogni tanto per circa 45 minuti un ora,è possibile che durante la cottura vengano a galla eventuali semi o impurità che bisogna eliminare aiutandosi con una schiumarola.

 

La prova che vi confermerà se la Marmellata di Mandarini Frullati sia pronta si fa lasciando cadere un cucchiaino di marmellata su un piatto inclinato, la goccia non dovrà scivolare velocemente. E’ importante tener conto che la marmellata sarà più densa  dopo il raffreddamento.

Riempite i barattoli già sterilizzati e asciutti, chiudeteli bene, e metteteli capovolti per circa un’ora o anche più perché si crei il vuoto d’aria per la perfetta conservazione della marmellata.

Per la sterilizzazione procedere così: mettere i barattoli già puliti in forno a 85 gradi per 30 minuti. Dopo averli riempiti di confettura potete passare alla pastorizzazione: i barattoli vengono messi a testa in giù sulla placca del forno e lasciati  in forno per 30 minuti ancora a 85 gradi.

 

Con questa marmellata ho dato un sapore deciso ad un’ottima cheesecake

Per la realizzazione della marmellata classica date un’occhiata qui

Marmellata di limoni

La marmellata di limoni è molto buona  e apprezzata da chi ama questi fantastici agrumi, io li adoro da buona siciliana e quindi quale modo migliore per catturare tutto il loro sapore e profumo.

 

Ingredienti:

  • 1 kg di polpa di limoni biologici
  • 200 g di buccia dei limoni sbucciati
  • 1 kg di zucchero semolato

Procedimento

Fare a fettine la scorza dei limoni  e farle bollire per quattro volte cambiando l’acqua ogni volta che prende il bollore, è questo il metodo per togliere l’amaro della buccia.

Mettere nel frattempo in una terrina i limoni tagliati a pezzetti con lo zucchero

Una volta conclusi questi passaggi  mettere la polpa dei limoni con  lo zucchero e la buccia appena sbianchita in una pentola.

Cuocere  la marmellata di limoni per circa 20/30 minuti dopo che ha raggiunto il punto di ebollizione. Potete sempre fare la prova su un piattino inclinato.

Invasare la marmellata ancora calda, utilizzando barattoli già sterilizzati,  e capovolgere i barattoli fino al raffreddamento.

Conservare in dispensa anche per un anno.

Sfogliata marmellata di limoni e mele

Sfogliata marmellata di limoni e mele: Con i limoni in esubero da dover utilizzare subito ho preparato una classica marmellata, ma poi la marmellata va utilizzata non solo sul pane tostato e quindi con il rotolo di sfoglia che stazionava in frigo ho realizzato questa semplicissima sfogliata marmellata di limoni e mele, semplice veloce ma soprattutto buonissima.

Ingredienti

  • 1 rotolo di pasta sfoglia rettangolare
  • 100 g di marmellata di limoni
  • 2 mele
  • 50 g di uvetta sultanina
  • 75 g di biscotti al cioccolato
  • qualche cucchiaio di latte
  • zucchero di canna Q.B.
  • cannella Q.B.

Preparazione

Mettere a bagno in acqua tiepida  e un po’ di liquore di vostro gusto se lo gradite l’uvetta per almeno 15 minuti così si gonfierà e sarà più buona poi con il resto della farcitura.

Accendere il forno a 180°

Tagliare le mele in quarti senza togliere la buccia, eliminare il torsolo ed affettare sottilmente

Srotolare la pasta sfoglia e spalmare la marmellata al centro sulla parte più lunga del rettangolo

sistemare sopra la marmellata le fettine di mele anche accavallate spargere l’uvetta su tutta la lunghezza dopo averla ben asciugata

sbriciolare i biscotti e distribuirli sul resto della farcitura, spolverare con la cannella secondo il vostro gusto ne basta pochissima per dare quel sentore di strudel

Adesso fare dei tagli obliqui sulle parti laterali della sfoglia e chiudere a treccia come nelle foto, coprire l’apice e il fondo con la parte più larga e poi incrociare i laterali una striscia alla volta

Spennellare tutta la superficie della sfogliata marmellata di limoni e mele con un po’ di latte e cospargere di zucchero di canna

Infornare e lasciare cuocere per circa 30 minuti e comunque fino a quando la sfogliata marmellata di limoni e mele sarà dorata e croccante.

La sfogliata marmellata di limoni e mele è ottima a colazione per dare una carica e uno sprint in più, ma anche per una deliziosa merenda in compagnia, naturalmente sarà molto gradita anche in un dopo cena con amici o gustarsela da soli in assoluto silenzio o con il sottofondo della musica che più vi piace.

 

 

Cheese Cake ai Mandarini

Cheese cake ai mandarini perfetta in questo periodo, approfittiamo del loro splendido succo e del loro colore.

Ho da poco fatto una deliziosa marmellata di mandarini ed ho quindi pensato di realizzare un’ottima cheese cake a base di questi frutti che  io adoro e che fanno parte delle mie radici siciliane.

 

Vediamo come procedere per realizzare questa inconsueta cheese cake ai mandarini.

INGREDIENTI

  • 250 GR DI BISCOTTI TIPO PETIT BEURRE O ALTRI SECCHI
  • 2 CUCCHIAI DI ZUCCHERO DI CANNA
  • 120 GR DI BURRO
  • 250 GR DI MASCARPONE
  • 250 GR DI FORMAGGIO SPALMABILE
  • 3 UOVA
  • 125 GR DI ZUCCHERO A VELO
  • SUCCO DI 2 MANDARINI
  • 30 GR DI FARINA
  • SEMI DI VANIGLIA ( MEZZA BACCA)
  • 2 CUCCHIAI DI RUM O LIQUORE A SCELTA
  • 200 GR DI MARMELLATA DI MANDARINI

PROCEDIMENTO

Preparare la base del dolce come di consueto:

io sbriciolo nel robot i biscotti a cui aggiungo lo zucchero di canna e il burro fuso

compattare il tutto sul fondo di uno stampo foderato di carta forno e mettere in frigo per mezz’ora almeno.

IMG-20140202-WA0010

Nel frattempo preparare la farcia mettendo nel robot i formaggi , i tuorli ,la farina, la vaniglia e il succo dei mandarini.

Montare a neve gli albumi con un pizzico di sale e aggiungere gradatamente lo zucchero a velo.

Mescolare molto delicatamente gli albumi alla crema e versarli sulla base della torta ben fredda.

IMG-20140202-WA0011

Infornare a 170 gradi per mezz’ora e poi abbassare il forno a 150 gradi e continuare la cottura per altri 30 minuti.

IMG-20140202-WA0012

Lasciare raffreddare in forno e poi passare il dolce in frigo per almeno 2 ore

Prima  di servire sciogliere in un padellino la marmellata con il rum e versare tutto sulla cheese cake.

 

Decorare come più vi piace la cheese cake ai mandarini e tenere ancora un po’ in frigo, se non la mangia nessuno prima ….

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

marmellata di mandarini

marmellata di mandarini:

Erano giorni che guardavo quell’albero carico di mandarini nel giardino di mia madre.

Rigorosamente biologici, nel senso che mamma non ci mette proprio nulla, solo acqua piovana!!!
All’improvviso ho pensato di imprigionare quel fantastico colore e sapore.
Raccolti un po’ di frutti li ho portati a casa e ieri sera ho cominciato a prepararla.
Con calma ho separato la polpa dai semi oltre che dalla buccia e dalla pellicina che ricopre gli spicchi.

 

2 semplici ingredienti:
1 Kg di polpa di mandarini
600 gr di zucchero

Preparazione
Preparate la polpa pulita a vivo e mettetela direttamente in un tegame largo. Quando avrete finito di pulire la frutta, per accelerare la cottura, unire lo zucchero alla polpa iniziando a cuocere a fiamma vivace.
Nel frattempo prendete circa 1/3 delle bucce dei mandarini e dopo averle lavate e ridotte a julienne fatele bollire x 15 minuti in un po’ d’acqua bollente.
A questo punto scolatele e versatele nel tegame della marmellata abbassando un po’ la fiamma.
Cuocete per poco più di un’ora o fino a quando facendo la prova della goccia sul piattino, non deve scendere velocemente, potrete spegnere il fuoco.
A questo punto invasate ancora calda la marmellata in barattoli già sterilizzati.
Capovolgere i barattoli perché si crei il sottovuoto fino a completo raffreddamento.

marmellata mandarini 1