Crea sito

Sukiyaki

La prima cena del 2020 è stata a base di sukiyaki con maiale presso il ristorante “Shabu-shabu Onyasai” a Shibuya, ovvero una pentola (nabe) sopra un fornello al centro del tavolo con brodo caldo speziato, verza, strisce di maiale (intinte poi nell’uovo crudo), polpette di maiale (Niku Dango) e tofu. È uno dei cosiddetti “nabemono” tradotto letteralmente “cose da pentola”.

  • DifficoltàMolto facile
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione1 Ora
  • Tempo di cottura10 Minuti
  • Porzioni4
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaGiapponese

Ingredienti

  • 500 gfettine sottili di manzo o maiale (tipo carpaccio)
  • 1 confezionesilken tofu
  • 1/2 cucchiaioCavolo cinese
  • 1 mazzettospinaci o verdure a foglia verde
  • 8funghi shiitake
  • 1 mazzettofunghi enoki
  • 1carota
  • 4Cipollotti
  • 4Uova
  • q.b.Niku Dango (polpette di maiale)
  • q.b.Olio di semi
Per la salsa/brodo:

Brodo vegetale 2 lt (sedano, carota, pomodoro)
Salsa di soia 6 cucchiai
Olio 4 cucchiai
Zucchero 2 cucchiai
Saké 2 cucchiai

Preparazione

  1. Preparare tutti gli ingredienti mondando le verdure: tagliare a pezzi lunghi circa 5 cm il cavolo cinese, pulire gli spinaci e reidratare i funghi shiitake in acqua per una notte. Tagliare le radici dai funghi enoki e dividerli in mazzetti piu’ piccoli. Tagliare il tofu in rettangoli, una dimensione da boccone. Tagliare i cipollotti a pezzi da 5 cm. Tagliare la carota a rondelle e poi intagliarle a forma di fiore con un tagliabiscotti.

    Preparare tutti gli ingredienti, compresa la carne e le polpette, in due piatti da portata. 

    Preparate la salsa utilizzando il brodo di verdure (ottenuto con acqua, sedano, carote e pomodoro), la salsa di soia, lo zucchero ed il sakè.

    Ungere la padella con l’olio e scaldare a fuoco medio, versare metà della salsa ottenuta mescolando gli ingredienti e aspettare che cominci a bollire. Aggiungere alla padella una parte degli ingredienti preparati (si cuociono gli ingredienti un po’ alla volta, per tutta la sera) e lasciar cuocere per qualche minuti.

    Nel frattempo sbattere un uovo a testa in una ciotolina, una per ogni commensale.

    Dopo qualche minuto si può cominciare a prendere gli ingredienti dalla pentola (ognuno per sè) e intingerli nell’uovo prima di mangiarli. 

    Quando rimane poca salsa e gli ingredienti sono terminati, si possono aggiungere degli udon freschi nella pentola e cuocerli con la salsa rimanente.

/ 5
Grazie per aver votato!
Print Friendly, PDF & Email

Pubblicato da viaggiandomangiando

Classe 1980, ligure, ha pubblicato tre romanzi e altrettante raccolte di poesia, diplomata al Centro Sperimentabile di Cinematografia in sceneggiatura e produzione fiction televisiva, si occupa dell'organizzazione degli eventi artistico/culturali dell'associazione di cui è presidente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.