Panpepato

Il panpepato o pampepato è un dolce tradizionale tipico delle festività natalizie che cambia forma e ingredienti in base alla zona di produzione.
Al contrario di altri dolci natalizi, il panpepato viene prodotto in varie regioni e, anche se gli ingredienti base sono più o meno gli stessi, frutta secca, canditi, miele e cacao, il gusto varia notevolmente.

La ricetta che vi propongo oggi è quella del pampepato di Terni, un dolce molto antico, di origine contadina, che veniva preparato durante le feste di Natale con gli ingredienti che si avevano a disposizione, ecco perchè ogni famiglia possiede la propria ricetta che custodisce gelosamente e tramanda di generazione in generazione.

La mia ricetta è frutto di tante prove e per noi è davvero ottimo. Anche nella nostra regione si prepara un dolce simile il Pampepato ferrarese noto per la copertura di cioccolato fondente e l’assenza di pepe; ogni anno lo preparo e lo regalo ad amici e parenti insieme al certosino, al panforte, ai cantucci e ai ricciarelli senesi.

Ora andiamo in cucina e prepariamo questo magnifico dolce natalizio…

panpepato vert
  • DifficoltàFacile
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione15 Minuti
  • Tempo di cottura25 Minuti
  • Porzioni8 porzioni
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti

per 1 panpepato da 800 g

150 g miele di acacia
150 g cioccolato fondente al 50%
100 g nocciole
100 g mandorle
50 g noci
50 g uvetta
110 g arancia candita (se preferite potete mettere metà arancia e metà cedro)
1 cucchiaio rum
100 g farina 00
2 cucchiai caffè (ristretto preparato con la mia Power Espresso 20 Barista Cream Cecotec)
1 cucchiaino spezie (cannella, un pizzico di chiodi di garofano, un pizzico di noce moscata)
q.b. pepe (si deve sentire, mettetene a piacere)

Strumenti

1 Ciotola
1 Tagliere
Carta forno
1 Teglia in alluminio
1 Tegamino

Procedimento

Come preparare il mix di spezie per panpepato

Il panpepato richiede un mix di spezie non troppo forte ma comunque ben equilibrato.
In commercio potete trovare delle bustine con spezie miste già pronte, oppure potete preparare la miscela da soli in modo da creare il vostro mix personale.
per questo dolce utilizzo un cucchiaino di spezie così composto: 3/4 di cannella, 1/4 di chiodi di garofano in polvere, un pizzico di noce moscata e pepe a piacere. Per me è l’equilibrio perfetto.

Prepariamo il panpepato

Per prima cosa, mettete l’uvetta in ammollo in acqua tiepida (se vi piace potete metterla a bagno in un bicchierino di vino dolce). Accendete il forno a 150° e fate tostare la frutta secca per 10 minuti.

Tagliate grossolanamente il cioccolato fondente e riducete a cubetti l’arancia candita.

Versate il miele in un tegame piccolo dal fondo spesso e scaldatelo senza portarlo a bollore. Unite il cioccolato fondente tritato e fatelo sciogliere completamente.
Aggiungete la frutta secca calda e mescolate.

Scolate l’uvetta, strizzatela e tamponatela bene con un foglio di carta cucina.
Inseritela nel composto. A questo punto aggiungete la farina, le spezie, il pepe, il caffè e il rum, mescolate il tutto (se avete difficoltà potete farlo con le mani, l’impasto del pampepato è molto consistente) e formate un panetto a forma di cupola.

Adagiatelo in uno stampo di alluminio da 16 cm foderato con carta da forno e fate cuocere in forno preriscaldato a 160° per 30 minuti.
Estraetelo dal forno, fatelo raffreddare e fatelo riposare per una notte prima di servirlo
il Panpepato è pronto!

Consigli

Quanto tempo si conserva il panpepato?

Si conserva per 2 mesi senza problemi. Avvolgetelo nel cellophane alimentare e conservatelo lontano da fonti di calore. Se ne avete la possibilità fatelo riposare almeno 3 giorni prima di assaggiarlo, sarà ancora più buono!

*********************

Per consigli sulla realizzazione delle ricette contattatemi su FACEBOOK e seguitemi su  INSTAGRAM per non perdere i consigli!

Inviatemi le vostre foto, le pubblicherò con piacere sui miei social

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.