Fichi caramellati

fichi caramellati sono tipici della tradizione contadina romagnola; per poterli gustare durante l’inverno, venivano raccolti leggermente acerbi, caramellati con lo zucchero sulla stufa e conservati nei vasetti di vetro.

La ricetta che vi propongo è quella della tradizione romagnola, per preparare degli ottimi fichi caramellati dovete lavare delicatamente i fichi e farli riposare per una notte con lo zucchero e la scorza del limone, la mattina successiva sono pronti per la cottura, in poche ore realizzerete dei fichi sodi e dolci con un delizioso caramello bruno; una vera delizia!

fichi che utilizzo sono verdi, piccoli e sodi (non devono essere maturi altrimenti, durante la cottura, si sfalderanno) ma potete utilizzare anche i fichi neri.

In Romagna si gustano insieme a formaggi a pasta dura o cremosi come lo squacquerone, sono meravigliosi anche nei dolci e sul gelato alla vaniglia.

La ricetta è molto semplice, richiede solo un po’ di pazienza. Vediamo come realizzarli…

fichi caramellati
  • Preparazione: 10 Minuti
  • Cottura: 2 ore 30 Minuti
  • Difficoltà: Molto facile
  • Porzioni: 2 vasetti
  • Costo: Medio

Ingredienti

  • 1 kg Fichi verdi sodi
  • 300 g Zucchero semolato fine
  • Scorza di 1 limone naturale
  • Scorza di 1 arancia naturale (se non trovate le arance biologiche potete ometterla)

Preparazione

  1. Lavate delicatamente i fichi, posizionateli in una casseruola capiente in modo da farli rimanere in piedi in un unico strato (vanno bene anche su due strati ma devono rimanere in piedi), cospargeteli con lo zucchero e aggiungete le scorze degli agrumi tagliate a julienne.

  2. Coprite e lasciateli riposare per alcune ore, meglio ancora se li preparate la sera e li cuocete la mattina dopo.

    Fate bollire i fichi a fuoco lentissimo per alcune ore (per preparare 5 kg di fichi ho impiegato 4 ore), fino a quando il liquido prodotto comincerà a diventare scuro caramellando i fichi.

  3. Personalmente non amo caramellarli troppo perchè diventano molto amari e tendono a rompersi, voi procedete in base ai vostri gusti.

    Durante la cottura cercate di non toccare i fichi perchè si rompono facilmente.

  4. I fichi caramellati sono pronti,  invasateli ancora caldi con il loro sciroppo in vasetti sterilizzati, chiudeteli e capovolgeteli fino a completo raffreddamento. Rovesciateli nuovamente e conservateli in un luogo fresco e asciutto.

  5. Per conservarli più a lungo preferisco sterilizzarli in acqua e fare quindi una doppia sterilizzazione, se volete farlo anche voi procedete così:

    dopo aver inserito i fichi nei vasetti fateli raffreddare poi adagiateli in un pentolone capiente, bloccate i vasetti con degli strofinacci in modo che non sbattano tra di loro, copriteli con acqua fredda (per almeno 4 o 5 cm) e mettete la pentola sul fornello. Fate bollire i vasetti per 30 minuti poi spegnete e lasciateli raffreddare nella pentola con l’acqua.

    Quando i vasetti sono freddi potete asciugarli e riporli in dispensa.

Note

Se amate i fichi provate anche la confettura di fichi e la torta rovesciata di fichi e mandorle.

********************************

Per consigli sulla realizzazione delle ricette contattatemi su FACEBOOK

Potete seguirmi sui social che preferite anche su

PINTEREST – INSTAGRAM – TWITTER

4,9 / 5
Grazie per aver votato!

2 Risposte a “Fichi caramellati”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.