Crea sito

Marmellata di limoni

La marmellata di limoni è profumatissima, fresca e versatile, si può utilizzare in accompagnamento ad alimenti salati come i formaggi, è ideale per la colazione, spalmata su una fetta di pane, ma potete anche usarla per aromatizzare le torte, farcire crostate e biscotti.

Le marmellate di agrumi sono in assoluto le mie preferite e sono facilissime da fare, occorre però utilizzare frutta biologica di ottima qualità.

Per preparare questa ricetta ho utilizzato i limoni amalfitani, sono perfetti per le confetture perchè sono molto profumati e hanno la parte bianca (albedo) dolce; utilizzando i limoni di Amalfi o di Sorrento realizzerete una marmellata dal sapore pungente leggermente amara, assolutamente gradevole al palato.

Se volete smaltire i limoni che vi sono rimasti dalla preparazione del limoncello, questa è la ricetta perfetta, basterà aggiungerne un paio con la buccia e la marmellata verrà squisita!

Realizziamola insieme…

marmellata di limoni
  • Preparazione: 15 Minuti
  • Cottura: 20 Minuti
  • Difficoltà: Molto facile
  • Porzioni: 3 vasetti
  • Costo: Basso

Ingredienti

  • 1 kg Limoni di Amalfi (oppure limoni non trattati)
  • 750 g Zucchero semolato fine

Preparazione

  1. Lavate i limoni sotto l’acqua corrente spazzolando per bene la buccia e asciugateli. Tagliate i limoni a fettine sottili ed eliminate eventuali semi presenti.

    Tagliate le fettine a piccoli pezzi, mettetele in un ciotola, unite lo zucchero, mescolate e coprite con pellicola alimentare.

  2. Ponete la ciotola in frigo per tutta la notte.

    Il mattino seguente versate il tutto in un tegame con il fondo spesso, ponetelo sul fuoco e fate cuocere la marmellata a fuoco basso per 20 minuti (contateli da quando inizia a bollire).

  3. Questo tipo di confettura tende ad addensarsi molto velocemente quindi mescolatela spesso ed effettuate la prova piattino per verificarne la consistenza (versate un cucchiaino di marmellata su un piattino e fatela raffreddare poi inclinate il piattino, se la marmellata cola dovete proseguire la cottura per qualche minuto se rimane compatta è pronta). Se volete una marmellata più fine, senza pezzetti di frutta potete tranquillamente frullarla con il robot ad immersione.

  4. Trasferite la marmellata bollente nei barattoli sanificati (per farlo attenetevi alla guida del Ministero della Salute che trovate QUI) lasciando 1 cm di spazio dal bordo, chiudete i vasetti, capovolgeteli e fateli raffreddare.

  5. Quando i vasetti saranno freddi verificate che il sottovuoto sia avvenuto correttamente. La marmellata di limoni è pronta per essere gustata.

Note

Per conservare la marmellata più a lungo preferisco sterilizzarli in acqua e fare quindi una doppia sterilizzazione, se volete farlo anche voi procedete così:

dopo aver inseritolamarmellata nei vasetti fateli raffreddare poi adagiateli in un pentolone capiente, bloccate i vasetti con degli strofinacci in modo che non sbattano tra di loro, copriteli con acqua fredda (per almeno 4 o 5 cm) e mettete la pentola sul fornello. Fate bollire i vasetti per 30 minuti poi spegnete e lasciateli raffreddare nella pentola con l’acqua.

Quando i vasetti sono freddi potete asciugarli e riporli in dispensa.

Altre idee con il limone:

crema pasticcera leggera al limone

ciambella soffice al limone e yogurt

***************************

Per consigli sulla realizzazione delle ricette contattatemi su FACEBOOK

Potete seguirmi sui social che preferite

PINTEREST – INSTAGRAM – TWITTER

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.