Crea sito

Bugie morbide ripiene

In Romagna le bugie (dette anche crostoli) sono farcite con crema pasticcera, confettura di prugne o mostarda bolognese, fritte e gustate appena si raffreddano.  Con la mostarda bolognese (confettura a base di mele e pere cotogne, prugne, arancia, scorze di agrumi) a mio parere sono speciali ma anche con la crema pasticcera sono deliziose.

Vediamo come si preparano

Ingredienti

300 g di farina 00
70 g di zucchero semolato
20 g di burro fuso
2 uova intere
2 cucchiai di rum, grappa o vino bianco dolce
1 bustina di vanillina (io essenza di vaniglia)
1 cucchiaino raso di lievito per dolci
1 pizzico di sale
scorza grattugiata di mezzo limone naturale
mostarda bolognese o confettura di prugne

olio di semi di arachidi per friggere
zucchero a velo q.b.

Procedimento

Mettete in una ciotola la farina setacciata con il lievito e la vaniglia, il burro, lo zucchero, le uova, il rum, un pizzico di sale, la scorza del limone e impastate con le mani fino a quando la pasta sarà liscia ed omogenea.

Coprite l’impasto con pellicola e mettetelo in frigorifero per 1 ora.

Stendete l’impasto con il mattarello a uno spessore di 3 mm e ritagliate dei rettangoli della lunghezza di 6/7 cm. Inserite al centro mezzo cucchiaino di confettura e piegate a metà il rettangolo sigillando i bordi con un pennello bagnato di latte.

Mettete abbondante olio in un tegame e portatelo alla temperatura di 170°. Friggete le bugie poche alla volta, fino a doratura. Scolatele, mettetele su un piatto con carta assorbente in modo che perdano l’olio in eccesso.
Servitele su un piatto da portata spolverizzate di zucchero a velo.

bugie

12 Risposte a “Bugie morbide ripiene”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.