Crea sito

Sfrappole bolognesi

Le sfrappole bolognesi sono un dolce tipico del Carnevale, in questo periodo, potete acquistarle in tutte le pasticcerie e anche in molti forni di Bologna.
Le chiacchiere sono i dolci fritti che più rappresentano il Carnevale, si possono trovare il tutta Italia con decine di varianti, a Bologna vengono chiamate sfrappole o frappe e non contengono grassi nell’impasto.

La ricetta che vi propongo è quella di famiglia, è la versione di nonna Amelia, lei le impastava con le uova e il succo di un’arancia che conferisce croccantezza e aroma al prodotto finale. Pochissimi ingredienti che le rendono perfette per giorni.

Le sfrappole bolognesi, per tradizione, andrebbero fritte nello strutto ma se non lo gradite utilizzate l’olio di semi di arachide.

Per rendere speciale il vostro Carnevale preparate un ricco buffet pieno di dolci della tradizione, oltre alle chiacchiere e alle castagnole non può mancare il migliaccio napoletano, una torta golosissima a base di latte e semolino.

sfrappole bolognesi vert
  • DifficoltàBassa
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione20 Minuti
  • Tempo di riposo30 Minuti
  • Tempo di cottura10 Minuti
  • Porzioni6 porzioni
  • Metodo di cotturaFrittura
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 350 gfarina 00 (è un peso orientativo perchè varia in base alla quantità del succo di arancia)
  • 2uova
  • 1arancia spremuta
  • 2 cucchiainicognac (o altro liquore come grappa, brandy, rum)
  • q.b.strutto o olio di semi di arachide (per la frittura)
  • 100 gzucchero a velo vanigliato

Strumenti

  • 1 Tagliere
  • 1 Mattarello
  • 1 Tagliapasta
  • 1 Padella per friggere
  • 1 Schiumarola

Preparazione

  1. Spremete un’arancia e filtratela con il colino in modo da eliminare la polpa.

    Versate la farina a fontana sul tagliere e inserite al centro, l’arancia spremuta, le uova e il liquore. Iniziate ad impastare aggiungendo farina se occorre, dovrete ottenere un impasto omogeneo, morbido ed elastico.

  2. Fate riposare l’impasto coperto per 30 minuti.

    Stendete una sfoglia molto sottile con il mattarello (se volete potete usare anche la macchinetta) e ricavate dei rettangoli di pasta larghi 5×12 cm e praticate un taglio al centro.

  3. Mia mamma quando le prepara crea un nodo, una forma che ora non si vede più ma è molto bella da portare in tavola. Se volete fare il nodo tagliate una striscia di sfoglia 5×20 cm e fate un nodo largo al centro (non stringete troppo la sfoglia altrimenti all’interno del nodo cuocerà male).

  4. Adagiatele sul tagliere e nel frattempo sciogliete lo strutto (in alternativa fate scaldare l’olio di arachide) in una padella abbastanza larga. Friggete le sfrappole bolognesi, poche alla volta, per alcuni secondi da ogni lato, scolatele e posatele su carta assorbente in modo che perdano il grasso in eccesso.

  5. Le sfrappole bolognesi sono pronte, spolverizzatele con abbondante zucchero a velo e servite.

Consigli

Per consigli sulla realizzazione delle ricette contattatemi su FACEBOOK

4,1 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.