Castagnole

Le castagnole sono dolcetti fritti tipici del Carnevale, molto diffusi in tutta Italia, possiamo trovare alcune varianti della stessa ricetta in base alla regione di appartenenza. Solitamente ne preparo due versioni, una croccante e una morbida che può anche essere farcita con crema pasticcera o cioccolata.
La versione che vi propongo oggi è quella classica, croccante fuori e morbida dentro che non prevede farcitura.

Ingredienti

250 g di farina 00
2 uova
60 g di zucchero semolato
50 g di burro fuso tiepido
2 cucchiai di rum
1/2 bustina di lievito per dolci
la scorza grattugiata di un limone naturale
1 pizzico di sale

olio di semi di arachidi per friggere
zucchero a velo q.b.

Procedimento

Setacciate la farina con il lievito.

Disponete la farina a fontana su una spianatoia, al centro inserite, le uova, lo zucchero, il burro fuso, il rum, la scorza grattugiata del limone, un pizzico di sale e impastate il tutto fino ad ottenere un composto liscio ed omogeneo.

Con le mani staccate dei pezzettini di impasto e formate delle palline della stessa misura. Ripetete l’operazione fini all’esaurimento degli ingredienti.

Friggete le castagnole, poche alla volta, in olio di arachidi a 170° (è la temperatura ideale per questo tipo di fritto, se non avete una friggitrice potete usare un termometro che, a mio parere, è diventato indispensabile in cucina).
Quando sono dorate scolatele, fatele asciugare su carta assorbente e passatele nello zucchero a velo o, se preferite, nello zucchero semolato.

castagnole orizz def

Precedente Pasta choux o pasta per bignè Successivo Bugie morbide ripiene

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.