Crea sito

Parmigiana di melanzane in vaso cottura

Oggi vi presento la parmigiana di melanzane in vaso cottura! Dopo il successo (accompagnate da tante vostre domande) delle altre ricette in vasocottura che vi ho presentato ecco che, oggi, ho deciso di fare la parmigiana di melanzane cotta in vasetto ma in versione leggera! La tecnica della vasocottura è adatta a chi ama mangiar bene ma senza appesantirsi, a chi non ha tempo di stare ai fornelli o chi vuole provare delle ricette leggere e gustose. Ottima soluzione, la vasocottura, per chi lavora tutta la settimana e vorrebbe  anticiparsi delle ricette pronte da essere servite. Se preferite, potete realizzare la parmigiana in vasocottura nella versione classica: vi basterà infarinare e friggere le melanzane, aggiungendo solo salsa di pomodoro, basilico e parmigiano. Comunque sia, verrà buona, anche se trovo che, grazie alla vasocottura, i gusti sono amplificati per cui non serve appesantire la ricetta.

Questa ricetta risale al mese di agosto del 2014 ma oggi ve la presento in versione restaurata!

  • Preparazione: 30 Minuti
  • Cottura: 32 Minuti
  • Difficoltà: Molto facile
  • Porzioni: 2
  • Costo: Basso

Ingredienti

  • 2 Melanzane (piccole)
  • 200 ml Polpa di pomodoro
  • 1 mazzetto Basilico
  • 2 cucchiai Olio extravergine d'oliva
  • 1 cucchiaino Origano (facoltativo)
  • 140 g Scamorza (provola)
  • 2 pizzichi Sale
  • 2 cucchiaini Parmigiano reggiano

Preparazione

  1. Preriscaldate una griglia. Lavate e affettate le melanzane. Grigliate le fette di melanzana e trasferitele, man mano, in un piatto, salandole leggermente.

    Nel frattempo condite la polpa con un pizzico di sale, l’olio, il basilico lavato e spezzettato e, a piacere, l’origano.

    Affettate la scamorza.

  2. Nel fondo di un vasetto da 500 ml distribuite poco pangrattato e un cucchiaio di pomodoro. Proseguite con qualche fettina di melanzana grigliata, un po’ di pomodoro, due fettine di scamorza, poco pangrattato e proseguite fino a creare 3 strati. Ultimando con la polpa di pomodoro e il formaggio grattugiato.

    Pulite il bordo del vasetto, chiudete e agganciate. Inserite il vasetto nel microonde e avviate a 750 watt ( o alla vostra potenza testata) per 6 minuti*.

  3. Nel frattempo assemblate l’altro vasetto di parmigiana.

    Al termine della cottura, togliete il vasetto dal microonde e lasciatelo riposare chiuso per venti minuti. Cuocete l’altro vasetto.

    Ora la vostra parmigiana cotta in vasetto al microonde è pronta per essere riposta in frigo, dove si conserverà fino a 15 giorni, grazie al sottovuoto.

    *Se pensate di consumare entro 24 ore la parmigiana, potrete cuocerla anche per soli 5 minuti a vasetto, facendo sempre riposare chiuso il vasetto.

    Per servire la parmigiana vi basterà sganciare e mettere il vasetto in microonde, avviando per circa 3 minuti. Se avete in uso i vasetti Weck e vi piace la parmigiana a temperatura ambiente, ad esempio nel periodo estivo, potete aprire il vasetto tirando la guarnizione.

Dove potete trovarmi…

Se la tecnica della vasocottura al microonde vi incuriosisce e/o volete ricevere assistenza, iscrivetevi nel mio gruppo IL MONDO IN UN VASETTO

Seguitemi con un like nella mia pagina Facebook NEL TEGAME SUL FUOCO, per rimanere aggiornati sulle nuove proposte.

GUARDATE QUI QUANTE VARIANTI DI PARMIGIANA IN VASOCOTTURA

PARMIGIANA DI ZUCCHINE BIANCA IN VASOCOTTURA

PARMIGIANA DI ZUCCHINE ROSSA IN VASOCOTTURA

PARMIGIANA DI PATATE E ZUCCHINE IN VASOCOTTURA

PARMIGIANA DI PATATE IN VASOCOTTURA

PARMIGIANA DI BIETA IN VASOCOTTURA

29 Risposte a “Parmigiana di melanzane in vaso cottura”

    1. Ciao 🙂 Sicurissima!!! Ho realizzato molte ricette con questa tecnica e ti assicura che si può. Questa tecnica già girava nel web ed io non ho fatto altro che realizzare le mie ricette! Grazie di essere passata e se hai altre domande chiedi pure!!! A presto…

        1. Ciao Anna! Se intendi la guarnizione in caucciù o silicone non subiscono alcuna alterazione poiché nel microonde possono andare in tutta tranquillita!

  1. Scusa, anch’io ho una remora: ho sempre saputo che nel microonde non ci vanno recipienti con parti metalliche. Non si danneggia il forno? Mi sciogli questo dubbio? Grazie!

    1. Ciao Roberta il mio microonde è da un anno che cuoce in vasocottura che non ha nulla di eccezionale rispetto ad altri. Non solo non si è danneggiato ma va alla grande. Molte ricette che ho realizzato non le ho ancora pubblicate questo per farti capire che si può!! Grandi chef hanno utilizzato questa tecnica ed io non ho fatto altro che apprenderla 😉

  2. ciao…prima di tutto grazie è una ricetta che cercavo ho mangiato questa parmigiana in un ristorante e mi ero promessa di rifarla ma non sapevo da dove cominciare…. 🙁 allora le domande sono due, la prima se volessi farla nel forno tradizionale è possibile? la seconda nel momento che riscaldo nel microonde devo aprirlo il barattolo? grazie baci

    1. Grazie a te angeladesiree! Si, è vero, questa ricetta è adottata da molti ristoratori che servono questa pietanza, e non solo, realizzata con la tecnica della vasocottura! Spero che tu possa tornare a trovarmi e se hai qualche dubbio non esitare. .. ciao

    2. Angela desi sei sicura di aver utilizzato i vasi della Bormioli “Fido” ? E la potenza del microonde l’ hai impostata a 800W? Io e già da un po di tempo che utilizzo questo metodo di cottura?

    3. Scusa Angeladesiree ma da cellulare ho visualizzato solo metà messaggio… prima risposta: nel forno tradizionale non ho mai provato e sinceramente ho qualche dubbio in merito alla guarnizione in caucciù; seconda: dopo aver cotto la parmigiana la devi lasciare riposare per almeno 20 minuti di modo che si crei il sottovuoto, per riscaldare e consumare sganci il fermabarattolo e riscaldi alla stessa potenza per circa 3 minuti o fino all’apertura del tappo che avverrà spontaneamente.

  3. Interessante la ricetta, ma ho molti dubbi circa l’utilizzo di quel vaso con la chiusura
    metallica. Io li adopero per le marmellate non li metto nel microonde.
    Ho provato ad adoperare in microonde questo tipo di vaso, ma scintilla, a lungo andare, insistendo, si brucia il microonde.

    1. Maria Fiorella hai utilizzato i vasi della Bormioli Rocco “fido”? Ovvio che un barattolo non idoneo scintilla e lo devi levar via subito. Io li utilizzo e mai nessuna scintilla. Altra domanda il forno lo imposti a 800 W? Fammi sapere ciao!!

  4. Ciao, vorrei sapere se è possibile cuocere insieme tutti e tre i vasi, quindi moltiplicando per tre i tempi di cottura oppure a devo cuocerli singolarmente.
    Quando parli di cuocere per 6 minuti per un peso di 600 Gr. intendi il peso di un solo vaso al netto della tara oppure no?
    Grazie mille per i tuoi illuminanti chiarimenti!

    1. Ciao Anna Maria. Per quanto riguarda i 3 vasi insieme non è possibile, in quanto il peso che puoi calcolare al microonde è al massimo di 800 grammi, tre vasi compreso il peso lordo superano questo valore per cui non è possibile. Per quanto riguarda il peso di 600 intendo un singolo vaso compreso di tara e netto. Spero di essere stata esaustiva, grazie per aver visitato e preso in considerazione le ricette in vasocottura. Se hai altri dubbi chiedi pure. A presto 😉

  5. Salve, I vasi con tappo da avvitare sono comunque utilizzabili? La cottura a bagnomaria potrebbe essere sostitutiva?
    Grazie

    1. Ciao Fabio, diamoci pure del tu. I tappi con vite non vanno bene per il microonde ma possono essere utilizzati per il bagnomaria. La vaso cottura è realizzabile sia mediante ebollizione che in forno ma i tempi sono più lunghi. Se vuoi realizzare qualche ricetta specifica chiedi pure. A presto!

  6. ciao ho provato ieri con un vaso bormioli fido con dell’acqua dentro, ma è da ieri che in nessuna maniera riesco ad aprire il barattolo! che faccio aspetto che si apra da solo? ho provato anche a rimetterlo nel microonde ma nulla

    1. Ciao Amalia. Forse l’acqua è poca ed il vapore non è sufficiente, per provare se faceva scintille bastava non chiudere il barattolo. Aumenta il peso nell’impostazione al microonde, sgancia il fermo e fallo andare anche per 5 minuti o fino ad apertura.

  7. Ciao Volevo farti i complimenti. Ho provato la tua parmigiana light con la tecnica della vaso cottura ed era BUONISSIMA Inizialmente ero scettica mi sono ricreduta. Esalta i sapori e la linea non ne risente

    1. Ciao Rossana. Vero , tutto il gusto viene esaltato ed è un modo di cucinare sano. FELICISSIMA ti sia piaciuta. A breve darò dei corsi pratici sulla vasocottura

  8. Utilissime le tue istruzioni per l’uso della vasocottura, metodo che ho già apprezzato e che vorrei utilizzare anche in famiglia. Invitanti sono le tue ricette, e anche di queste ti sono molto grata! Grazie!

    1. Ciao Magda 😀 non sai che piacere mi fa! Sapere che sono di aiuto, che la mia tecnica piace. Questo mi incita a far meglio e di più. A brevissimo troverai tante altre ricette! Grazie a te 🙂

    1. Ciao Claudia! Benissimo!! Se la pubblichi, mettila nel gruppo, sarà utile per chi cucina a bagnomaria. La parmigiana è una delle ricette migliori in vasocottura 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.