Crea sito

Crema di castagne e cioccolato

Golosa, avvolgente, insomma deliziosa questa crema di castagne e cioccolato. Un modo per conservare un po’ di autunno nella nostra dispensa e ritrovarci con una crema versatile. Perfetta per farcire crostate, biscotti, o da gustare come crema al cucchiaio. Una crema con tanti “senza” ma che ingolosisce come la migliore delle creme al cioccolato: senza glutine, senza latte, senza uova ma cremosissima.

crema+castagne+cioccolato

Crema di castagne e cioccolato

Ingredienti per 3/4 vasetti:

  • 700 grammi di castagne fresche (peso lordo) o 500 grammi di castagne secche
  • 180 grammi di zucchero (vi consiglio quello di cocco per un aroma inconfondibile)
  • 200 ml di acqua
  • 70 grammi di cioccolato fondente
  • un baccello di vaniglia

Procedimento:

  1. Lessate le castagne in acqua leggermente salata. Se usate quelle fresche fatele cuocere mezz’ora, se utilizzate quelle secche per due ore.
  2. Pulite le castagne dalle bucce e dalla pellicina e passatele nel passa verdure (foto 1). Tenete da parte.
  3. In un tegame mettete l’acqua, lo zucchero e il baccello di vaniglia precedentemente inciso. Mescolate bene e portate a bollore facendo cuocere per 10 minuti, mescolando (foto 2).
  4. Unite le castagne passate, mescolate continuamente e fate cuocere per 20 minuti circa o fino a quando otterrete una crema densa e vellutata. Spegnete e unite il cioccolato a pezzetti, mescolate fino a quando si sarà fuso (foto 3). Rimettete sul fuoco e a fiamma bassissima tenete in caldo.
  5. Versate nei vasetti sterilizzati, aiutandovi con un mestolo ed un imbuto da conserva, la crema di castagne al cioccolato. Richiudete subito i vasetti e capovolgeteli (foto 4).
  6. Fate raffreddare completamente la vostra confettura di castagne e cioccolato prima di riporre in dispensa.

ricetta+crema+castagne

Nota: lo zucchero di cocco oltre che molto aromatico abbasserà il contenuto di zuccheri della vostra crema. Perché, vi ricordo, eliminando le proteine, come il latte, il contenuto degli zuccheri raffinati alza il carico glicemico della ricetta. E questo, a lungo andare, può portare a problemi come il diabete.

Vi è piaciuta questa ricetta? Avete qualche richiesta per qualche dolcetto senza lattosio che volete realizzare? Vi aspetto nella mia Pagina Facebook “Nel tegame sul fuoco” per rispondere ad ogni vostra domanda 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.