Mignon di gnocco fritto fatto in casa

Mignon di gnocco fritto fatto in casa, una idea nata dai ritagli della sfoglia che avevo preparato per realizzare le Crescentine modenesi a forma di stelle come puoi ben vedere cliccando QUI. A tavola questi gnocchi fritti sono stati davvero apprezzati. Invece di accompagnare il pasto dai soliti grissini o crostini, i mignon di gnocco fritto sono stati accuratamente selezionati dalla cesta del pane fino all’ultimo pezzetto.
La magia del fatto in casa ha colpito ancora. Il cibo preparato da una attenta selezione dei prodotti garantisce sia bontà sia maggiore salute. Infatti l’ eliminazione dei conservanti che si annidando nei prodotti industrializzati non è decisamente poca cosa.
Questi Mignon di gnocco fritto sono ottimi per essere serviti al posto del pane o dei soliti grissini. Saranno perfetti per accompagnare un aperitivo prima della cena oppure per essere gustati durante il pasto. Ma vediamo come preparare questi gnocchi fritti croccanti davvero golosi.

SEGUIMI QUI  NELLA PAGINA FACEBOOK

Gnocco fritto fatto in casa
  • DifficoltàBassa
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione20 Minuti
  • Tempo di riposo2 Minuti
  • Tempo di cottura25 Minuti
  • Porzioni4/6 persone
  • Metodo di cotturaFrittura
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 120 gFarina 00
  • 1 cucchiainoLievito istantaneo per preparazioni salate (a granelli, abbondante)
  • q.b.Latte
  • 1/2 cucchiainoZucchero
  • q.b.Olio extravergine d’oliva
  • q.b.Olio di semi di arachide
  • q.b.Sale
  • q.b.Acqua

Preparazione dei Mignon di gnocco fritto fatto in casa

Prendete il lievito di birra, mettetelo in un bicchiere con un dito di acqua tiepida e un mezzo cucchiaino di zucchero, mescolate e lasciate riposare 15′. Su una spianatoia mettete la farina. Fate un foro al centro e inserite il lievito, poi un cucchiaio scarso di olio extra vergine di oliva e create l’impasto aggiungendo un poco per volta il latte necessario. Unite il sale e cercate di ottenere un impasto liscio e morbido, ma non troppo molle.
In una ampia ciotola spolverate sulla base un poco di farina e inserite l’impasto. Infine coprite la ciotola con un piatto. Vi consiglio di scaldare il forno a 50 gradi per alcuni minuti e di lasciarvi riposare l’impasto a forno spento per un paio di ore.
Possibilmente su un piano in legno e infarinato stendete con il mattarello una sfoglia di 2 mm e tagliate l’impasto da creare tanti rombi. I miei rombi non misurano più di 5 cm di diametro sul lato più lungo, ottenendo una bella quantità di gnocchi fritti. Se però vi sembra un lavoro eccessivo potete aumentare la dimensione dei rombi e alleggerire così la portata del lavoro.
Terminato il taglio passate alla frittura. In un tegame dai bordi alti con una quantità sufficiente di olio di arachide friggete un poco alla volta  i rombi di pasta  girandoli delicatamente una sola volta per far dorare entrambi i lati. Con l’aiuto di una ramina forata estraete i mignon di gnocco e poggiateli su della carta assorbente per far sgocciolare via l’unto in eccesso. Assaggiate un gnocco per regolarvi con il sale, se non avete ecceduto nel salare l’impasto, potete correggere passando sui gnocchi caldi qualche granello di sale.
  1. Gnocco fritto fatto in casa
  2. I Mignon di gnocco fritto fatti in casa sono pronti per essere gustati.

Note

Più la sfoglia è sottile, più i mignon di gnocco fritto saranno croccanti. Se però la sfoglia sarà troppo sottile il rischio è che l’impasto non si gonfi in cottura.

Se volete fare le crescentine modenesi ( o gnocco fritto) come nella tradizione emiliana e come le faceva la mia nonna andate QUI.

SEGUIMI QUI  NELLA PAGINA FACEBOOK

Torna alla HOME 

/ 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.