Crea sito

Il tortellino d’oro

il tortellino d'oroIl tortellino d’oro

Il tortellino d’oro, un titolo che è tutto un programma!
Ma partiamo dall’inizio, alcuni giorni fa ricevo una sorta di invito che proponeva la mia candidatura ad una sfida a colpi di mattarello.
Questo il regolamento: durante le quattro giornate del Cibus, manifestazione internazionale food che si svolge ogni due anni a Parma, quattro blogger al giorno si sfideranno in un testa a testa, nella preparazione della pasta ripiena perfetta. Ognuna dovrà tirare la sfoglia a mano e farcirla con un ripieno a scelta.
La sfida dovrà essere: una blogger emiliana contro “il resto del mondo”!!! Scherzi a parte, la blogger avversaria deve provenire da fuori regione.
E così, entusiasta della bellissima occasione per dimostrare le mie doti di perfetta sfoglina, ho accettato la sfida. Ho comunicato la mia ricetta e il giorno martedì 10 maggio 2016 sono partita alla volta di Parma, accompagnata da due amiche (il tifo, si sa, è sempre una cosa bella e spaventa l’avversario!).
Arrivata al bellissimo stand de La bottega dei portici.com di Bologna, mi sono preparata, ho indossato la divisa d’ordinanza e mi sono messa davanti alla mia postazione di lavoro. Per una sfoglina la postazione di lavoro consiste in un tavolo con sopra un grande tagliere di legno, un mattarello, farina e uova. Basta, non serve altro!
Accanto al tagliere ho trovato gli ingredienti per preparare il ripieno dei mie Cappellacci Cacio e Pepe. Se volete scoprire la ricetta potete leggere qui. Per prima cosa ho preparato velocemente il ripieno e poi ho iniziato a preparare la sfoglia all’uovo.
La ricetta della sfoglia all’uovo prevede 1 uovo grande ogni 100 g di farina per sfoglia, non preparate mai la sfoglia con la farina 00 normale, ci vuole la farina per sfoglia, macinata appositamente per avere una sfoglia elastica, compatta e leggermente rugosa; l’ideale per accogliere il buon sugo con cui verrà condita.
Posizionata nel tagliere di destra Antonella, del blog Miss Foglia,  la mia avversaria.

il tortellino d'oroil tortellino d'oroE così seguite dalle esperte sfogline della Bottega dei portici, abbiamo completato la nostra opera. E’ stato divertentissimo, con il bravissimo Lamberto Mazzotti, giornalista, che ha svolto la parte del conduttore e intrattenitore del curioso pubblico che mano a mano si affacciava al nostro tagliere; e Fausto Arrighi, ex direttore della guida Michelin, ora Ceff (andate a leggere il bellissimo percorso e il motivo che ha portato Fausto ad un cambio di vita così particolare nel piacevole articolo che il sito De Gustare gli ha dedicato), che ci ha seguito passo passo facendoci raccontare aneddoti e consigli su come preparare la sfoglia perfetta. Due persone squisite e altamente competenti, è stato un onore per me poter preparare i miei Cappellacci davanti a loro.
Devo dire che le sfogline de La Bottega dei portici.com sono molto più veloci di noi, secondo Fausto a causa della nostra lentezza, se lavorassimo in un ristorante, il nostro piatto di tortelli dovrebbe costare una pazzia! Però noi siamo foodblogger, non cuoche professioniste, e cuciniamo con amore e passione per i nostri cari! Terminato anche il piacevole confezionamento del Cappellaccio, ho disposto con cura il frutto del mio lavoro su un telaio e ho portato le mie opere in cucina, dove lo chef Elia Frascella ha terminato il piatto per l’assaggio dei giudici e della giuria popolare presente.

In questa immagine trovate il riassunto dello show cooking! Un grazie infinito per la bellissima esperienza.

il tortellino d'oro

Grazie ad AIFB, associazione italiana food blogger, nella figura della nostra presidente Anna Maria Pellegrino per l’invito a questo evento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.