SCORZE DI ARANCIA CANDITE (Ricetta veloce senza bollire)

Ci stiamo avvicinando sempre di più al Natale ormai, e la voglia di preparare biscotti e pietanze nel pieno spirito di questa festa credo si sia già impossessata di me! Quest’anno vorrei cimentarmi in qualcosa che non so se riuscirò a realizzare, ma ci proverò perché è già da qualche anno che sogno di farlo e credo di avere tutti gli strumenti per riuscirci! Per iniziare, mi sono portata avanti con il lavoro, preparando in casa una bella scorta di scorzette di arance candite, che serviranno per questa, come per tante altre preparazioni natalizie! Ne ho approfittato grazie alle arance di Ribera acquistate nel mio proficuo giro di bancarelle durante la fiera di quest’anno delle cassatelle siciliane di Agira! Arance biologiche, di cui ho voluto sfruttare anche la buccia, realizzando queste scorze con un metodo ben più pratico ed economico, senza bollire più volte le scorze per togliere loro l’amaro! Risultato? Delle scorzette morbide, lucide e profumate, che non avranno nulla da invidiare rispetto a quelle comprate! Le potrete adoperare semplicemente come snack oppure da impiegare in ricette come panettoni, panbrioche, torte o biscotti da impacchettare e regalare sotto le feste! Una volta preparate, non butterete mai più le bucce delle arance, a patto che siano del vostro orto o biologiche!

Fonte: Ricetta dal blog “Tavolartegusto

  • DifficoltàFacile
  • Tempo di preparazione10 Minuti
  • Tempo di riposo4 Giorni 5 Ore
  • Tempo di cottura20 Minuti
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana
  • StagionalitàAutunno, Inverno e Primavera

Ingredienti:

210 g scorze d’arancia (almeno di 2 arance già ammorbidite)
210 g zucchero
210 g acqua

Strumenti

1 Terrina
1 Tegame
1 Coltello
1 Vassoio
1 Carta forno

Passaggi:

Lavate molto bene le bucce di arance sotto l’acqua corrente (fig. 1).

Asciugatele con un canovaccio e tagliatele della forma e della dimensione che desiderate, io le ho ridotte a listarelle (fig. 2). Trasferite le scorze così tagliate in una ciotola e coprite con acqua abbondante e lasciate in ammollo da un minimo per 4-5 giorni a temperatura ambiente, coprendo soltanto con uno scottex* (fig. 3).

Trascorso il tempo di ammollo, le bucce di arancia si presenteranno profumatissime e morbide. Scolatele bene e pesatele. Le mie erano 210 grammi (fig. 4).

Trasferite le scorze in un tegame o in una padella larga antiaderente. Aggiungete quindi pari peso di acqua e zucchero (fig. 5). Fate caramellare a fuoco dolce per 20′ o oltre in base alle quantità impiegate (fig. 6).

E’ importante che lo sciroppo si asciughi del tutto, e che le scorze di arancia appaiano ben lucide, quindi tenete sempre conto che i tempi di cottura potrebbero aumentare anche in base alle quantità (fig. 7). Infine disponete su un vassoio o tagliere le scorzette di arance candite, cercando di non sovrapporle troppo. Lasciate raffreddare e asciugare per almeno 4-5 h (fig. 8).

E voilà…le vostre scorze di arancia candite sono pronte per essere gustate!

Per una versione più golosa, potrete passarle nel cioccolato fondente fuso e farle asciugare per 2 h prima di riporle in barattolo.

Buon Appetito dalla Cucina di FeFè!

Conservazione

👉 Potrete conservare le scorze di arancia candite in un barattolo di vetro con chiusura ermetica per circa 6 mesi. Con il passare del tempo lo zucchero verrà leggermente in superficie, come tutti i frutti canditi in maniera naturale. Questo non inficierà il gusto, ma le vostre arance candite saranno sempre morbide e profumate.

Consigli

🟣 * Solitamente non è necessario cambiare l’acqua nel corso dei 4-5 giorni di ammollo, ma se l’ambiente dovesse essere più caldo o umido, si potrebbe formare della muffetta. In questo caso, sostituite l’acqua. Questo passaggio in acqua toglie l’amaro alle scorze di arancia ed evita tutta la trafila di bollire 2 – 3 volte le bucce e di sporcare pentole, con un risparmio non indifferente di gas.

3,2 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.