POLPETTE DI CALAMARI AL FORNO

Qualche giorno fa ho sentito una voglia irrefrenabile di preparare un piatto a base di calamari, che è bene distinguere sempre dai totani, i loro meno pregiati cugini cefalopodi. Probabilmente, molti sono convinti che si tratti dello stesso tipo di molluschi, ma un palato attento saprà riconoscerne con sicurezza le differenze. Infatti, se è vero che sul mercato i calamari sono molto più richiesti in virtù della loro carne più tenera, quella croccante del totano è altrettanto appetibile per l’esecuzione di certi tipi di pietanze. Cambia soprattutto la stagionalità visto che i calamari vengono pescati tra settembre e dicembre, mentre i totani tra aprile e luglio. Ovviamente, trovandoci in inverno, ho scelto di realizzare questo delizioso secondo piatto con i calamari, ma nulla vieta nel periodo primaverile/estivo di prepararlo e gustarlo anche con i totani o, se preferite, anche con le seppioline. Si tratta di una ricetta davvero facile e veloce, ma soprattutto leggera perchè non fritte, ma semplicemente cotte al forno e, vista la mia grande passione per le polpette, non poteva mancare anche questa invitante e sfiziosa versione. Il profumo leggermente agrumato del limone conferirà all’insieme un gusto che, credetemi, vi farà leccare i baffi!

  • DifficoltàBassa
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione15 Minuti
  • Tempo di riposo1 Ora 15 Minuti
  • Tempo di cottura20 Minuti
  • Porzioni12 polpette
  • Metodo di cotturaForno elettrico
  • CucinaItaliana

Ingredienti:

  • 3Calamari
  • 5 fettePancarrè
  • 1Uova
  • 2 cucchiaiParmigiano Reggiano DOP (grattugiato)
  • q.b.Pangrattato
  • q.b.Latte
  • 1Scorza di limone (non trattato)
  • 1 ciuffoPrezzemolo
  • 1 fogliaAlloro
  • q.b.Olio extravergine d’oliva
  • q.b.Sale
  • q.b.Pepe nero

Preparazione:

  1. Pulite i calamari eliminando le interiora ed estraendo i tentacoli. Eliminate anche gli occhi, alla base della sacca del calamaro, e staccate anche il gladio, cioè la striscia di cartilagine esterna, tenendola da parte. Una volta puliti, sciacquateli sotto l’acqua corrente (fig. 1).

  2. Asciugateli con carta assorbente e tagliateli (compresi i tentacoli) a dadini con un coltello (fig. 2).

  3. Fateli saltare in una capiente padella con un filo di olio, la foglia di alloro e 1/2 limone grattugiato per circa 10′, non di più (fig. 3)

  4. Toglieteli dalla padella e disponeteli in una terrina a raffreddare. Mettete in ammollo il pane raffermo o le fette di pane in cassetta nel latte per 15′ (fig. 4).

  5. Strizzatele bene e sbriciolatele nella ciotola, insieme all’uovo, il parmigiano e la buccia grattugiata del 1/2 limone rimasto, quindi unite il prezzemolo tritato, sale e pepe e irrorate con un po’ d’olio. Mescolate molto bene tutti gli ingredienti (fig. 5).

  6. Con le mani leggermente umide, formate con il composto delle polpettine, appiattitele, aggiungendo qualche cucchiaio di pan grattato all’occorrenza se l’impasto risultasse troppo morbido, e ponetele in frigorifero per circa 1 h.

  7. Disponete le polpette su una leccarda rivestita con carta da forno e fate cucinare a 200°C per 10′, girate le polpette dall’altro lato e fate cuocere altri 10′. Per dare l’effetto grigliato, potrete completate la cottura su una piastra rovente per altri 5′. Servite leggermente tiepidi. E voilà…le vostre polpette di calamari al forno sono pronte per essere gustate!

    Buon Appetito dalla cucina di Fefè!

/ 5
Grazie per aver votato!
Precedente POLPETTINE DI TEFF AGLI AROMI E PHILADELFIA Successivo POLPETTE DI ZUCCA, CAVOLO CAPPUCCIO E TONNO

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.