Crea sito

POLPETTE DI LENTICCHIE AL SESAMO

Quanti di voi durante le scorse feste hanno ricevuto in dono le classiche ceste natalizie con tanti buoni e sfiziosi prodotti da gustare o sfruttare in qualche ricetta? Tra le tante cose che si ricevono in quantità industriale ci sono indubbiamente le lenticchie, forse perchè rappresentano il simbolo di buon auspicio per eccellenza, per iniziare il nuovo anno in prosperità, ma comunque sono lì, immancabili! Non so voi, ma io, dopo averle cotte all’interno di minestre e zuppe varie, non sapevo più cosa farne! Poi l’illuminazione! Anzi due: ho pensato in prima battuta di buttarmi su qualcosa di sofisticato e di osare per dei flan fuori dal comune, ma mi mancavano alcuni ingredienti e ho dovuto desistere; così ho ripiegato per delle più comuni polpette, per carità, buone e sanissime polpette al forno, ma non ero pienamente soddisfatta, fino a quando nella dispensa ho ricordato di avere un barattolino di semi di sesamo bianchi già tostati, un felice avanzo di precedenti utilizzi. Il passo verso il pensiero di impreziosirne la panatura, è stato breve! Come si dice in questi casi: di necessità virtù! Non per modestia, ma le lenticchie cucinate così sono davvero sfiziose ed originali, ottime per simpatici ed allegri finger food vegetariani. Morbide dentro, croccanti fuori con questa bella crosticina che scricchiola tra i denti. Cotte al forno, sono molto leggere e digeribili, ma potrete benissimo scegliere di friggerle e renderle ancora più saporite! Servitele con qualche salsa alla senape o allo yogurt e saranno un ottimo escamotage anche per chi ha bimbi, sempre molto restii nel consumare vegetali e legumi in genere.

Tutte le ricette “vegetariane” sono in assenza di carne e/o di pesce (N.B. può esserci l’impiego di altri alimenti a base di proteine animali, come uova e formaggi).

  • DifficoltàMolto facile
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione35 Minuti
  • Tempo di riposo30 Minuti
  • Tempo di cottura25 Minuti
  • Porzioni35 polpette
  • Metodo di cotturaForno elettrico
  • CucinaItaliana

Ingredienti:

  • 250 gLenticchie
  • 1Cipolle
  • 700 mlBrodo vegetale
  • 2Uova
  • 50 gParmigiano Reggiano DOP (grattugiato)
  • q.b.Semi di sesamo (già tostati)
  • q.b.Pangrattato
  • 1 ramettoRosmarino
  • 2 cucchiainiZenzero in polvere
  • 20 gZenzero fresco
  • q.b.Olio extravergine d’oliva
  • q.b.Sale
  • 1 q.b.Pepe

Preparazione:

  1. Sciacquate le lenticchie sotto l’acqua corrente (non è necessario l’ammollo). Fate imbiondire la cipolla con un giro di olio e il rosmarino spezzettato, aggiungete le lenticchie, insaporite per 2′, quindi coprite con il brodo vegetale caldo e cuocete per circa 30′ o secondo le indicazioni riportate nella vostra confezione. Scolatele totalmente della loro acqua residua con l’aiuto di un setaccio (fig. 1).

  2. Versate le lenticchie in un mixer, regolate di sale e pepate. Iniziate a frullare alla massima velocità fino ad ottenere una purea granulosa. Spolverizzate lo zenzero in polvere e continuate a frullare (fig. 2).

  3. Aggiungete un uovo, lo zenzero fresco grattugiato, il prezzemolo tritato grossolanamente, 5 cucchiai di pan grattato e il parmigiano grattugiato (fig. 3).

  4. Frullate fino ad ottenere una purea abbastanza soda. Se il composto dovesse risultare ancora troppo molle aggiungete poco alla volta qualche altro cucchiaio di pan grattato. Mettete il composto in frigo per 30′, quindi, con le mani leggermente umide formate tante polpette piccole quanto una noce (fig. 4).

  5. Schiacciatele leggermente e passatele prima nell’uovo sbattuto con un pizzico di noce moscata, poi nel pangrattato mescolato con semi di sesamo. Disponete le polpette in una leccarda rivestita di carta da forno, irrorando con olio evo la superficie (fig. 5).

  6. Mettete a cuocere in forno preriscaldato a 180°C per 15′, quindi giratele e fate cuocere per altri 10′. E voilà…le vostre polpette di lenticchie al sesamo sono pronte per essere gustate!

    Buon Appetito dalla cucina di Fefe’!

/ 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.