Pesto di pistacchi di Bronte DOP

Il pesto di pistacchi di Bronte DOP, dal gusto intenso ed unico del pistacchio è ottimo come condimento per la pasta, sulle tartine o le bruschette. L’ “oro verde” della Sicilia, così è denominato il “Pistacchio verde di Bronte”, rappresenta la principale risorsa economica del vasto territorio della cittadina etnea.

Di seguito il procedimento passo dopo passo per realizzarlo in casa e gustarlo come e quando ne avete voglia.

 

Seguimi anche su FACEBOOK

pesto di pistacchi

Pesto di pistacchi di Bronte DOP

 

Ingredienti per il pesto di pistacchi

100 g di pistacchi di Bronte pelati

4 foglie di basilico fresco

1 tazzina di acqua

Olio EVO q.b.

40 g di Parmigiano reggiano o Grana

Scorza di mezzo limone non trattato

Sale e pepe nero q.b.

½ spicchio di aglio (io non lo metto)

 

pesto di pistacchi

Pesto di pistacchi di Bronte DOP

Procedimento:

per preparare il pesto di pistacchi di Bronte come prima cosa dovete sgusciarli. Una volta effettuata questa operazione passate alla pelatura. In un pentolino fate bollire dell’acqua. Una volta raggiunto il bollore, versarla in un recipiente e immergervi i pistacchi sgusciati per 5-10 minuti.

Quindi scolateli e pelateli a mano oppure sfregateli in un canovaccio pulito: così facendo, la pellicina si toglierà nel giro di pochi secondi.

Puliti tutti i pistacchi, metteteli in un mixer con le foglie di basilico, il parmigiano, la scorza di limone, l’acqua,l’olio poco alla volta, sale, pepe e frullate il tutto per alcuni minuti sino a quando il composto sarà uniformemente cremoso.

Il pesto così ottenuto potete conservarlo a lungo in frigo o addirittura congelarlo.

PISTACCHIO DI BRONTE DOP

slider

Il pistacchio di Bronte, in siciliano chiamata frastuca (il frutto) o frastucara (la pianta) è una varietà di pistacchio (Pistacia veracv Napoletana, innestata su Pistacia terebinthusDenominazione di origine protetta DOP. Il Pistacchio di Bronte è anchePresidio Slow Food. Il 9 giugno del 2009 l’Unione europea pubblica il disciplinare che conferisce al pistacchio verde di Bronte la Denominazione di origine protetta DOP.

La Sicilia è l’unica regione italiana dove si produce il pistacchio (pistacia vera) e la cittadina etnea, con oltre tremila ettari in coltura specializzata, ne esprime l’area di coltivazione principale (più dell’80% della superficie regionale) con una produzione dalle caratteristiche peculiari.
Bronte, Eden di pistacchio, con un frutto dal gusto e dall’aroma universalmente riconosciuti come unici e particolari.
L’ “oro verde”, così è denominato il “Pistacchio verde di Bronte”, rappresenta la principale risorsa economica del vasto territorio della cittadina etnea.

Precedente Torta della nonna all'arancia Successivo Torta salata di spinaci e Piccolo Cuore