Crea sito

PESTO DI FAVE

pesto di fave

Il PESTO DI FAVE o Marò è una preparazione antichissima a base di fave fresche tipica del ponente ligure, di antiche origini marinare e che risale probabilmente all’epoca dei Saraceni, visto che il nome sembra derivare dalla parola araba mar-a che significa condimento.
La ricetta tradizionale prevede l’utilizzo dell’aceto, ma in questa mia versione invece l’aceto non c’è, e per dargli un tocco di sapidità in più ho aggiunto il pecorino romano.
Si ricostruisce così un abbinamento tradizionale – fave e pecorino – che a Roma e in molti altri luoghi rappresenta la memoria della vita agreste dei secoli passati ed è sempre presente sulle tavole il 1 maggio.
La salsa, velocissima da realizzare e dal gusto fresco, è ideale anche come condimento di primi piatti o da spalmare sui crostini. In tutti i casi, pur nella sua rusticità, ha un gusto unico ed è davvero perfetta per un allegro pasto primaverile.

pesto di fave
  • DifficoltàMolto facile
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione15 Minuti
  • Tempo di cottura5 Minuti
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 2 kgfave
  • 40 gpecorino romano
  • 3 fogliementa
  • Mezzo bicchiereolio extravergine d’oliva
  • 1 pizzicosale
  • Mezzo spicchioaglio

Preparazione

  1. La preparazione del PESTO DI FAVE è molto semplice e veloce. Sgranatele (dovrete ottenere all’incirca 600 g di fave), privatele del picciolo e sbollentatele in acqua bollente salata assieme a tre foglie di menta per 5 minuti.

    Scolatele, fatele raffreddare e privatele della pellicina.

    Ponetele in un mixer assieme all’aglio (privato dell’anima), al pecorino romano grattugiato e a due foglie di menta.

  2. Azionate il mixer e aggiungete l’olio extravergine di oliva a filo fino ad ottenere una composto cremoso e non troppo fine.

    Salate leggermente (potrebbe non occorrere in quanto il pecorino è già molto sapido di suo) e se lo desiderate pepate.

    Servite il pesto o la purea di fave come antipasto con crostini di pane o come salsa di accompagnamento per carne, pesce o come condimento della pasta.

  3. CONSERVAZIONE

    Potete conservare il pesto di fave in barattoli di vetro a chiusura ermetica, precedentemente sterilizzati, e coprendo la superficie con l’olio extravergine d’oliva, in frigorifero per 4 giorni.

    GUARDA ANCHE

    PESTO DI ZUCCHINE

    PESTO DI CAVOLO NERO

    PESTO DI RUCOLA E MANDORLE

4,8 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.