Crea sito

PESTO DI CAVOLO NERO

pesto di cavolo nero

Il PESTO DI CAVOLO NERO è una salsa prettamente invernale velocissima da preparare e ideale per condire primi piatti, da spalmare sui crostini o per accompagnare piatti di carne. E’ un prodotto della tradizione rurale, soprattutto di quella toscana, dove questa verdura è molto apprezzata e valorizzata come merita, a partire dalla celebre ribollita.
Il cavolo nero è un ortaggio ricco di minerali e vitamine, molte delle quali dotate di proprietà antiossidanti ed è davvero perfetto da consumarsi nei mesi invernali. Inoltre ha un gusto delicato ma molto interessante, che si abbina bene con carni e formaggi. Questo pesto ne esalta le qualità organolettiche e gli ingredienti aggiunti, in particolare il pecorino e le noci, completano il gusto rendendolo così goloso da poter essere mangiato su una fetta di pane bruschettata.
Aggiungendo del buon olio d’oliva extravergine e ricoprendolo per bene, può essere conservato in frigorifero per alcuni giorni, fino a quando non vorrete consumarlo.

pesto di cavolo nero
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione10 Minuti
  • Tempo di cottura5 Minuti
  • Metodo di cotturaBollitura
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 70 gcavolo nero (lessato)
  • 30 ggherigli di noci
  • 30 gpecorino romano
  • 50 golio extravergine d’oliva
  • 1 tazza da caffèacqua
  • q.b.sale
  • Mezzo spicchioaglio

Preparazione

  1. La preparazione del PESTO DI CAVOLO NERO è facile e velocissima.

    Come prima cosa mondate il cavolo nero, eliminando la costa centrale delle foglie e lavatele sotto l’acqua corrente. Asciugatele per bene e lessatele in abbondante acqua bollente e salata per 8 minuti.

    Scolatelo e lasciatelo intiepidire.

  2. In un mixer da cucina mettete il cavolo nero ben strizzato, le noci, il pecorino toscano o romano, l’aglio e tritate.

    Aggiungete il sale, l’acqua e tanto olio quanto ne serve per ottenere un composto morbido ed omogeneo.

    Se non lo utilizzate subito per condire la pasta o da spalmare sui crostini trasferitelo in un vasetto di vetro sterilizzato, copritelo con l’olio per evitare la formazione di muffe e conservatelo in frigorifero per 3-4 giorni.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.