Crea sito

Sauté di cozze e vongole

In un piovosa serata di settembre, a Ponza, al ristorante “Il Pizziccotto” ho cenato con antipasto di sauté di cozze e vongole.

Con il termine sautè, di origine francese, Sauté (letteralmente “saltato”, di origine francese, participio passato di sauter, “saltare, rosolare”) indica una preparazione culinaria effettuata principalmente facendo rosolare (“saltare”) in padella, a fuoco vivo, gli ingredienti principali.
La tecnica del sauté è adatta per le cotture in padella. Viene fatta a fuoco vivo, con o senza aggiunta di grassi.
Con questa tecnica si possono cuocere oltre alle carni, anche pesci, verdure e pasta.

La differenza tra sauté e impepata di cozze sta nell’uso di abbondante pepe anzichè del peperoncino e la mancanza del vino bianco.

  • DifficoltàMolto facile
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione2 Ore 30 Minuti
  • Tempo di cottura10 Minuti
  • Porzioni4 persone
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 1 kgcozze
  • 1 kgvongole
  • 1 spicchioaglio
  • 100 mlvino bianco
  • q.b.peperoncino
  • q.b.prezzemolo
  • q.b.olio extravergine d’oliva

Preparazione

  1. Per preparare la sautè di cozze e vongole iniziate innanzitutto con la pulizia dei molluschi.

    Mettere le vongole in un recipiente capiente e immergerle in acqua fredda e sale grosso per circa 2 ore lasciandole spurgare dalla sabbia residua. Nel

    Per pulire le cozze mettete i frutti di mare in una bacinella capiente, quindi sciacquateli bene sotto l’acqua fresca corrente. Con un movimento energico staccate manualmente la barbetta che fuoriesce dalle valve.

    Sempre sotto l’acqua sfregate energicamente le cozze, utilizzando una paglietta d’acciaio per eliminare ogni impurità.

    Per pulire le vongole lavate sotto acqua corrente e verificate, battendole una ad una su un tagliere, che non via sia della sabbia al loro interno.

    Dopo aver pulito con cura i molluschi, fateli aprire mettendo in una pentola le cozze e poi le vongole.

    Coprite con un coperchio e fate cuocere a fuoco vivo per far aprire le valve.

    Filtrate il liquido di cottura con l’aiuto di un colino a maglie fitte.

    In una padella a parte soffriggete gli spicchi d’aglio sbucciati e leggermente schiacciati, con peperoncino e un generoso filo d’olio.

    Poi aggiungete le vongole e le cozze saltate a fuoco vivace qualche secondo, aggiungete il vino bianco e fate sfumare a fuoco medio. Aggiungere infine il prezzemolo tritato.

    Se volete servirle con i cristini di pane: tagliate il pane in quadretti e abbrustolitelo in una padella con un filo d’olio da entrambi i lati, fino a doratura.

/ 5
Grazie per aver votato!
Print Friendly, PDF & Email

Pubblicato da viaggiandomangiando

Classe 1980, ligure, ha pubblicato tre romanzi e altrettante raccolte di poesia, diplomata al Centro Sperimentabile di Cinematografia in sceneggiatura e produzione fiction televisiva, si occupa dell'organizzazione degli eventi artistico/culturali dell'associazione di cui è presidente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.