Shirataki con verdure, gamberi e salsa di soia

Nuova ricetta a base di shirataki, gli spaghetti cinesi fatti con il konjac. Vediamo tutti i passaggi per preparare nel modo corretto gli shirataki con verdure, gamberi e salsa di soia. Come vi abbiamo già raccontato in altre ricette, in 100 grammi di spaghetti Shirataki ci sono solo 12 kcal, di cui 1 grammo di carboidrati e circa 4 grammi di fibre. Valori eccellenti per chi è a dieta e ha bisogno di un piatto sia saziante che poco calorico.

Tutti gli sportivi amano questo alimento per la sua salubrità, attenzione però a non esagerare con le dosi per non incorrere in alcune controindicazioni. Quali? ne abbiamo parlato qui.

Bene, partiamo con gli ingredienti che occorrono per realizzare questo piatto e procediamo con i passaggi. Buona preparazione!

shirataki con verdure ricetta
  • DifficoltàFacile
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione30 Minuti
  • Tempo di cottura10 Minuti
  • Porzioni1 persona
  • Metodo di cotturaFuoco lento
  • CucinaItaliana
  • StagionalitàTutte le stagioni

Passaggi Shirataki con verdure

Partiamo mettendo sul fuoco una casseruola piena d’acqua salata. Quindi, portiamo a ebollizione. Ci servirà per cuocere successivamente gli shirataki. Nel frattempo, prepariamo tutti gli ingredienti che ci serviranno per completare il piatto, quindi, laviamo, mondiamo e tagliamo a julienne mezza carota, facciamo lo stesso con mezza zucchina; poi tagliamo a metà i pomodori ciliegino. Infine, puliamo i gamberi , privandoli prima della testa e del carapace, poi, incidendoli con un coltellino sul dorso, rimuoviamo le interiora (il filo nero).

tutti gli ingredienti

Prendiamo ora una padella wok e rosoliamoci dentro, a fuoco medio, per qualche minuto, i gamberi con un po’ d’olio il peperoncino e un pizzico di sale.

A fine cottura, dovranno risultare dorati su entrambi i lati ed arricciati (come in foto). Poi, togliamo i gamberi cotti e mettiamoli da parte in un piatto.

Nella stessa padella in cui abbiamo rosolato i gamberi, aggiungiamo i pomodori ciliegino con il dorso rivolto verso l’alto e cuociamoli a fuoco medio girandoli in continuazione.

Dopo qualche minuto di cottura, schiacciamoli leggermente. Lo scopo sarà quello di farli rilasciare il liquido interno che andrà di conseguenza a creare il nostro condimento. Quindi, quando i pomodori saranno privi di acqua all’interno, aggiustiamo di sale.

Aggiungiamo poi le carote tagliate a julienne, quindi giriamole e saltiamole nel wok per 3 minuti circa.

Dopodiché, aggiungiamo anche le zucchine tagliate a julienne, quindi giriamole e saltiamole, sempre nel wok, insieme agli altri ingredienti per 3 minuti circa. Poi aggiustiamo di sale.

A questo punto, apriamo la nostra confezione di shirataki che potrà essere liquida o a secco. La nostra in particolare era liquida. Ad ogni modo la modalità di preparazione è pressocché simile. Scoliamo gli shirataki in uno scolapasta e sciacquiamoli sotto acqua corrente fredda per 1 minuto circa. Dopodiché mettiamoli a cuocere nella pentola d’acqua salata e bollente (preparata precedentemente) per circa 2 minuti (o 10 nel caso fossero secchi e non “liquidi”).

Intanto che gli spaghetti giapponesi cuociono, aggiungiamo nel wok un po’ d’acqua di cottura. Ciò aiuterà a condire e legare meglio questi ultimi.

Dopodiché, aggiungiamo anche 1 cucchiaio di salsa di soia (o 2 se vi piace tanto).

Poi giriamo per bene le verdure insieme alla salsina appena ottenuta.

Trascorsi i 2 minuti di cottura degli spaghetti shirataki, scoliamoli e aggiungiamoli di conseguenza nel wok, insieme alle verdure.

aggiungo shirataki

Ci siamo quasi… tenendo sempre il fuoco acceso, aggiungiamo anche i gamberi precedentemente cotti e giriamo per bene il tutto.

Non ci resta che servire i nostri spaghetti shirataki con le verdure, i gamberi e salsa di soia in un piatto.

Provateli e fateci sapere!

shirataki con verdure ricetta

Shirataki con pollo (variante)

Qualora vi fosse piaciuta molto questa ricetta, vi invitiamo anche a provare la sua variante con gli straccetti di pollo. Vi basterà infarinarli ed aggiungerli al posto dei gamberi e cuocerli per circa 2 minuti circa. Dopodiché, una volta cotti, basterà rimuoverli dal wok e aggiungerli nuovamente alla fine, insieme agli shirataki. provate anche questa variante e fateci sapere se sarà di vostro gradimento. Piuttosto che comprarli… meglio farli in casa piatti come questo!

Hai visto i nostri video su YouTube? ISCRIVITI AL CANALE

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.