Ricetta Focaccia di Recco: come si prepara? Che formaggio c’è dentro?

Una focaccia deliziosa realizzata con pochi ingredienti, una ricetta originaria del comune di Recco in Liguria. Se passate per la Liguria non potete non provarla! La troverete in qualsiasi panetteria o forno, praticamente tutto l’anno. Si tratta della famosissima focaccia di Recco. Perché di Recco? Perché storicamente si preparava con la formaggetta morbida ligure, un formaggio tipico del comune di Recco ma ad oggi la crescenza può essere un ottimo sostituto. Se l’avete provata in un viaggio in Liguria e vi è venuta voglia di provarla a casa ecco a voi la ricetta. Buona preparazione!

Leggi anche: ricetta focaccia allo stracchino | ricetta papa a la huancaina.

  • DifficoltàMedia
  • Tempo di preparazione3 Ore
  • Tempo di riposo2 Ore
  • Tempo di cottura10 Minuti
  • Porzioni6 persone
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti focaccia di Recco

Con cosa si prepara? Ecco la risposta.

400 g farina Manitoba
200 ml acqua (max 250 ml)
20 ml olio extravergine d’oliva (max 40 ml)
q.b. sale
200 g crescenza

Strumenti necessari alla preparazione

1 Planetaria
1 Tagliere
1 Ciotola
1 Coltello
1 Pellicola per alimenti trasparente
1 Mattarello
1 Teglia
1 Pennello da cucina

Preparazione focaccia di Recco

Ecco come abbiamo preparato la nostra buonissima focaccia di Recco passo passo.

Partiamo dall’impasto. Disponiamo all’interno della planetaria tutta la nostra farina di manitoba, olio e sale.

Accendiamo la planetaria utilizzando il gancio come estremità. Facciomola lavorare 5 minuti a velocità bassa e 5 minuti a velocità media. Durante l’impasto versiamo a poco a poco 200 ml di acqua tiepida (max 250 ml).

Pian piano l’impasto prenderà forma e si avvolgerà al gancio della planetaria.

Passati 10 minuti di lavoro da parte della planetaria questo dovrebbe essere il risultato finale, un impasto compatto ed elastico completamente avvolto sul gancio.

Assicuriamoci che l’impasto sia morbido ed elastico e creiamo una palla uniforme.

Copriamo l’impasto con una ciotola o un canovaccio e lasciamolo riposare a temperatura ambiente per 20 minuti.

Passati i 20 minuti di riposo dividiamo in due parti l’impasto e creiamo due palle. Una diventerà la base della nostra focaccia di Recco e l’altra la parte superiore.

Ora, posiamo i due impasti su una teglia con un po’ di farina, li sigilliamo con della pellicola trasparente da cucina (potete utilizzare anche due canovacci) e li riponiamo in frigo a riposare per 2 ore. Grazie al glutine, le due pagnotte si elasticizzeranno ancor di più.

Passate le due ore, togliamo dal frigo la teglia e spellicoliamo le due pagnotte. Quindi, lasciamole riposare ancora 10 minuti a temperatura ambiente.

È il momento di stendere il primo impasto. Disponiamo su un piano un po’ di farina di e iniziamo a stendere la prima pagnotta con l’aiuto di un mattarello. Per quanto riguarda le dimensioni, l’impasto dovrà essere più lungo e largo rispetto alle dimensioni della teglia utilizzata, in modo tale da poter creare successivamente i bordi della focaccia.

Lo spessore degli impasti stesi dovrebbe essere intorno a 1 mm. Quindi, ungiamo la teglia da forno con po’ di olio Evo e disponiamoci sopra il primo strato. Spennelliamo l’interno con un’emulsione di 10 ml di acqua, 35 ml di olio Evo e un pizzico di sale, stando attenti a non passare sui bordi (come in foto).

Quindi, disponiamo la crescenza internamente, sempre stando attenti a non intaccare i bordi.

Dopodiché, applichiamo la stessa procedura di stesura alla seconda pagnotta e disponiamola a chiusura della nostra focaccia (come in foto).

A questo punto, utilizziamo la pasta in eccesso per creare i bordi della focaccia in modo ordinato e compatto (come in foto). Quindi, spennelliamo ancora tutta la superficie della focaccia con la nostra emulsione creata precedentemente.

Infine, bucherelliamo con i rebbi di una forchetta la superficie e creiamo dei fori più marcati (con un coltello) per evitare che si gonfi prima di infornarla o in fase di cottura.

Perfetto, siamo pronti a infornare la nostra focaccia di Recco per 7-9 minuti circa a 250 gradi.

Questo qui in basso è il nostro risultato finale una volta tolta la focaccia dal forno.

Sottile e croccante esternamente e morbida all’interno con un po’ di formaggio che fuoriesce dai buchi creati prima della cottura. Gusto strepitoso, un risultato soddisfacente!

Ora potete tagliarla in diverse parti e servirla in tavola come antipasto o snack veloce per qualsiasi momento.

Che formaggio c’è dentro alla Focaccia di Recco?

Aggiungiamo una nota finale per ribadire quale formaggio si può utilizzare per la ricetta della focaccia di Recco. Qualora vogliate essere fedeli alla ricetta originale, occorrerà che vi procuriate la tipica formaggetta morbida ligure, è questo il vero formaggio che dovreste trovare dentro alla focaccia se comprata in Liguria, specificatamente a Recco.

Ad ogni modo, come vi abbiamo mostrato, adoperare la crescenza andrà molto bene per il risultato finale. Provatela a fateci sapere!

SEGUICI SU PINTAREST: CLICCA QUI

5,0 / 5
Grazie per aver votato!