Crea sito

Mandorle pralinate

Le mandorle pralinate sono uno snack delizioso e semplice da realizzare in casa.
Ricordo che da piccola me le comperavano i miei genitori, quando andavamo al luna park o alle sagre, ed ero capace di finirne un intero sacchetto tanto erano buone.

Già da qualche anno le preparo in casa, non è difficile, occorre solo un po’ di pazienza e una mezz’oretta di tempo. Sono perfette anche come regalino di Natale home made da inserire nelle ceste, oppure da sgranocchiare la sera davanti alla televisione.

Se volete, potete utilizzare anche altra frutta secca, come nocciole o arachidi, la cosa importante è che abbiano la pellicina e non sinoa tostate. Si conservano in sacchettini di plastica per lungo tempo, sempre che vi rimangano.

Vi consiglio di prepararne mezzo chilo alla volta per gestirle meglio, se ne faceste grandi quantitativi rischiereste di realizzare un croccante. Vediamo come preparare le mandorle pralinate

mandorle prralinate orizzdef

Ingredienti

500 g di mandorle con la pellicina
500 g di zucchero semolato
2 cucchiai di acqua
1 cucchiaino di cacao amaro

Procedimento

Ponete tutti gli ingredienti in un tegame antiaderente, su fiamma bassa e iniziate a mescolare con un cucchiaio di legno.

Lo zucchero come prima cosa tenderà a cristallizzarsi e non si attaccherà alle mandorle, non preoccupatevi, è normale. Continuate a mescolare e vedrete che lo zucchero inizierà a sciogliersi diventando liquido; piano piano, addensandosi, tenderà ad attaccarsi alle mandorle che si separeranno tra loro.

Continuate a mescolare le mandorle a fiamma bassa fino a quando inizierete a sentire un piccolo scoppiettio. Togliete subito le mandorle dal fuoco (non lasciatele cuocere più a lungo altrimenti si bruceranno), rovesciatele su una teglia coperta di carta forno e allargatele con un cucchiaio di legno. Lasciate raffreddare bene e gustate.

Se vi piacciono le mie ricette seguitemi sulla pagina facebook cliccando qui e per ogni dubbio lasciate un commento sotto alla ricetta o su facebook

mandorle pralinate def

38 Risposte a “Mandorle pralinate”

  1. Simply desire to say your article is as surprising. The clearness in your post is just spectacular and i could assume you’re an expert on this subject. Fine with your permission let me to grab your feed to keep updated with forthcoming post. Thanks a million and please carry on the rewarding work.

  2. Uffi, ho ridotto solo a metà le dosi, però ho ottenuto un croccante, forse dovevo continuare?! Riproverò.. ora mi sacrificherò mangiando il croc croc

    1. mi spiace, ma hai usato le mandorle con la pellicina? Quando mescoli le mandorle sul fuoco ad un certo punto si separano da sole, forse ti sei fermata prima

      1. Erano con la pellicina, quando ho visto che lo zucchero non si scioglieva, ho alzato ùn po’ la fiamma, però una volta liquefatto non si è più cristallizzato, nel timore di bruciare tutto ho spento.. riproverò. Grazie dell’aiuto

        1. La preparazione delle mandorle pralinate è un po’ lunga. Quando lo zucchero è liquefatto devi continuare a mescolare per parecchio tempo, in tutto occorrono una trentina di minuti. Appeni vedi che si attacca di nuovo alle mandorle e si separano l’una dall’altra bisogna spegnere e versare il tutto sulla teglia ricoperta da carta forno. Spero di esserti stata di aiuto 🙂

      1. Puoi usare tranquillamente lo zucchero di canna, alcune mie lettrici lo hanno fatto e mi hanno riferito che la ricetta è riuscita benissimo

  3. Ho preparato tutto…sto rileggendo e mi accorgo che le tue mandorle non sono pelate 🙁 posso usare quelle pelate ?? prometto che la prossima volta sto più attenta 😉 grazie

    1. Mara mi dispiace ma lo zucchero alle mandorle senza pellicina non si attacca! Rischi di preparare il croccante che è comunque ottimo!! 🙂

      1. :((( ..ok provvederò con le mandorle…però potrei anche provare il croccante visto che ho la materia prima :D…stesso procedimento?? grazie

        1. Per fare il croccante devi mettere 500 g di zucchero in un tegame con due cucchiai di acqua e fai cuocere fino a quando il caramello diventa biondo (a me non piace troppo scuro altrimenti diventa amaro). Aggiungi le mandorle tostate in forno per 5 minuti, spegni il fuoco e amalgami bene. Versi il composto su un foglio di carta forno livellandolo bene con il dorso di un cucchiaio bagnato. Aspetti qualche minuto e tagli a losanghe con un coltello grosso.

          1. fatto oggi…lo sto assaggiando ora..è buonissimooooo….piace anche a mio figlio..il che è un tutto dire!!!..un consiglio lo zucchero l’ho girato x 15/20 ‘..ma non è diventato biondo , infatti il croccante è piuttosto chiaro…quanto ci mette sto zucchero?? 😀 grazie

          2. lo zucchero per iniziare a caramellare deve arrivare sui 125° per cui occorre un po’ di tempo, dipende molto anche dalla quantità di zucchero impiegato. Quando fai caramellare lo zucchero devi inserire nel tegame prima l’acqua poi lo zucchero, accendi il fornello senza mescolare mai perchè rischi di farlo cristallizzare Quando inizia a scurirsi puoi inserire le mandorle o nocciole e procedi come indicato dalla ricetta. 15/20 minuti dovrebbero essere sufficienti per 500 g di zucchero

    1. Non le ho mai fatte con lo zucchero di canna ma credo che non cambi assolutamente nulla se non il sapore finale che sarà più aromatico. Prova a realizzarne un piccolo quantitativo per sentire se il gusto ti soddisfa. Fammi sapere 🙂

  4. Anch’io le faccio in modo molto simile, solo che al posto del cacao metto un po’ di rum o marsala… Devo provare con il cacao!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.