Crea sito

Amaretti morbidi

Amaretti morbidi
Gli amaretti sono deliziosi biscottini di pasta di mandorle che possiamo trovare nella versione croccante e morbida.
Prepararli è davvero semplice, occorrono una ventina di minuti e una notte di riposo per gustare dei dolcetti dal sapore delizioso; sono sicura che, se li provate, smetterete di acquistare quelli confezionati.

La ricetta che vi propongo è di Luca Montersino, ed è davvero facilissima. Gli amaretti morbidi differiscono dalla versione classica proprio per la consistenza che, personalmente ritengo più piacevole e meno stancante. In questa ricetta trovate le armelline o mandorle amare, se non le avete e non riuscite a reperirle, sostituitele con lo stesso peso di mandorle dolci e aggiungete una fialetta di essenza alle mandorle, non sarà la stessa cosa ma otterrete degli ottimi pasticcini.

Gli amaretti sono perfetti per il tè del pomeriggio, quando avete ospiti e, inoltre, sono una bellissima idea regalo per le feste natalizie e pasquali. Inseritele nelle vostre ceste insieme ai classici cantucci e ai ricciarelli (tutto rigorosamente fatto in casa), saranno sicuramente apprezzati!

Scopriamo assieme come realizzarli.

amaretti morbidi oriz
  • DifficoltàBassa
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione20 Minuti
  • Tempo di riposo8 Ore
  • Porzioni25/30 amaretti
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 230 gmandorle pelate
  • 32 garmelline (potete sostituirle con mandorle dolci e aggiungere mezza fialetta di essenza alle mandorle)
  • 250 gzucchero semolato
  • 70 galbume
  • q.b.zucchero a velo vanigliato (per lavorare l’impasto)

Strumenti

  • 1 Robot da cucina
  • 1 Ciotola
  • 1 Tagliere
  • 1 Leccarda

Preparazione

  1. Tritate le mandorle e le armelline nel mixer insieme allo zucchero fino ad ottenere una farina (per realizzare la farina di mandorle dovete azionare il vostro mixer ad intermittenza altrimenti la frutta secca si scalderà facendo fuoriuscire l’olio che possiede, è un passaggio importante, non abbiate fretta o rischierete di compromettere il gusto del vostro amaretto).

  2. Versate in una ciotola la farina di mandorle, unite l’albume e lavorate il composto fino ad ottenere un panetto appiccicoso.

    Cospargete il piano di lavoro con una generosa manciata di zucchero a velo e versate il composto. Rotolatelo nello zucchero e formate dei cilindri dello spessore di 3 cm.

  3. Tagliate i cilindri a pezzetti lunghi 3 cm e formate delle piccole sfere. Passatele nello zucchero a velo, posizionatele su una leccarda rivestita di carta forno e fate asciugare per 10/12 ore.

    Spolverizzate i vostri amaretti con un leggero strato di zucchero a velo e cuocete a 160° in forno preriscaldato per 20/25 minuti. Non devono scurire ma dorare leggermente.

  4. Se preferite potete preparare degli amaretti più piccoli riducendo il tempo di cottura, per un peso di 22/23 g sono sufficienti 13 minuti di cottura.

    Gli amaretti morbidi sono pronti, conservateli in scatole di latta in modo che non assorbano l’umidità.

Consigli

Cosa sono le armelline?

Le armelline sono mandorle amare sono i semi contenuti nei noccioli delle albicocche, hanno un sapore amarognolo e molto aromatico, vengono usate in pasticceria come essenza, come ingrediente negli amaretti, in sciroppi o liquori. Il loro consumo viene limitato ad un uso aromatico poiché, come le foglie e i fiori dell’albicocco, contengono amigdalina che per idrolisi forma acido cianidrico che, ad alte dosi, risulterebbe altamente tossico. Sebbene nel tessuto delle piante questa sostanza sia presente in percentuali molto basse e non pericolose, le armelline vanno mangiate con parsimonia ed è sconsigliabile farle mangiare ai bambini. (fonte Wikipedia)

************************

Se avete domande o per eventuali consigli sulla realizzazione delle ricette contattatemi su FACEBOOK o  INSTAGRAM 

4,8 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.