Crea sito

Gnocchi di patate, ricetta base

Gli gnocchi di patate sono squisiti con qualsiasi condimento, a noi piacciono tantissimo anche con pomodoro, basilico e una bella cucchiaiata di parmigiano.

Fare gli gnocchi è semplice ma occorre seguire alcuni piccoli accorgimenti per realizzare un impasto perfetto con la giusta consistenza. Le patate devono essere vecchie perchè contengono meno acqua e più amido, quelle gialle sono in assoluto le mie preferite ma anche le rosse hanno una resa ottima.

Seguite i consigli che trovate in fondo alla ricetta e realizzerete degli ottimi gnocchi.

  • Preparazione: 15/20 Minuti
  • Cottura: 45 Minuti
  • Difficoltà: Bassa
  • Porzioni: 4/6 porzioni
  • Costo: Molto economico

Ingredienti

  • 1 kg Patate vecchie (gialle o rosse)
  • 280/300 g Farina 00
  • 1 uovo
  • q.b. Sale fino

Preparazione

  1. Lavate le patate eliminando ogni residuo di terra, adagiatele in un tegame capiente e copritele con abbondante acqua fredda.

    Cuocetele per 35/40 minuti dall’inizio del bollore, il tempo di cottura dipende anche dalla grandezza delle patate. Per vedere se sono cotte foratele con una forchetta, se i rebbi entrano senza opporre resistenza sono pronte.

  2. Scolatele, pelatele e passatele con lo schiacciapatate. Fatele intiepidire prima di unire gli altri ingredienti.

    Versate la farina sul tagliere, unite le patate schiacciate, un bel pizzico di sale e l’uovo. Incorporate il tutto velocemente fino ad ottenere un impasto liscio e omogeneo.

  3. Fate raffreddare l’impasto, spolverizzate il tagliere con poca farina e formate tanti filoncini dello spessore di 1 cm e mezzo.

    Tagliate i filoncini a pezzettini lunghi 2 cm e rigateli passandoli sui rebbi di una forchetta. Se preferite potete anche non rigarli.

  4. Sistemateli su un vassoio leggermente infarinato.

    Gli gnocchi di patate sono pronti, potete cuocerli subito, tuffandoli in un tegame con acqua bollente salata, quando vengono a galla sono cotti. Scolateli con una ramina e conditeli con il sugo che preferite.

  5. Sono ottimi al burro e salvia, al ragù o al forno. Vi lascio qualche idea per realizzare condimenti diversi e semplici.

    Gnocchi con crema di zucca e speck

    Gnocchi con radicchio, pancetta e crema di taleggio

    Gnocchi con salmone e mascarpone

Note

Per realizzare degli gnocchi perfetti dovete utilizzare le patate vecchie, quelle novelle contengono molta acqua e poco amido quindi non sono adatte per questa preparazione.

Per preparare questa ricetta considerate 1 kg di patate con la buccia, logicamente avrete un po’ di scarto dopo la cottura. Cuocetele con la buccia perchè, eliminandola assorbirebbero troppa acqua, diventando inutilizzabili. Cercate di non romperle o tagliarle, foratele solo a fine cottura per sentire se sono pronte.

Non prolungate la cottura, quando sono pronte scolatele e fatele raffreddare 10 minuti prima di eliminare la buccia.

Quando avete schiacciato le patate fatele intiepidire prima di impastarle, assorbiranno meno farina.

Cuocete gli gnocchi in abbondante acqua salata, senza girarli troppo, si potrebbero rovinare.

Se il composto vi sembra troppo morbido provate a cuocere uno gnocco, se si disfa aggiungete altra farina ma senza eccedere.

Se volete congelare gli gnocchi, disponeteli su un vassoio di cartone leggermente infarinato o coperto con carta da forno e poneteli nel congelatore per mezz’ora. Quando saranno induriti, staccateli e metteteli in un sacchetto da freezer, si conserveranno senza problemi.

Se dovete cuocere gli gnocchi congelati, versatene pochi alla volta in un tegame con  abbondante acqua bollente, se li versate tutti insieme abbassate la temperatura dell’acqua rischiando di rovinarli.

Per consigli sulla realizzazione delle ricette contattatemi su FACEBOOK

Se vi fa piacere potete seguirmi sui social che preferite (cliccate sulla scritta)

FACEBOOK – PINTEREST – INSTAGRAM – TWITTER

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.