Focaccia all’origano

Gettate via l’esubero di licoli o lievito madre? Da oggi non lo farete più! La focaccia all’origano è perfetta e nulla farà pensare che è stata realizzata con esubero di licoli. Il trucco? Lasciate lievitare l’impasto in frigo per una notte ed il gioco è fatto. Una focaccia che si presta ad essere mangiata così, appena sfornata, accompagnata da salumi e formaggi ed è ottima anche il giorno dopo… se ci arriva 😉

Focaccia all'origano

Focaccia all’origano

Ingredienti per 3 focacce rotonde da 24 cm:

  • 520 grammi di farina 0 (io tritordeum)
  • 280 grammi di esubero di licoli o esubero di lievito madre o 5 grammi di lievito di birra
  • 270 ml di latte a temperatura ambiente ( 300 se non si usa il licoli)
  • un cucchiaio di olio extravergine di oliva
  • un cucchiaino di miele (io di acacia)
  • un cucchiaino di sale

Per l’emulsione:

  • 60 ml di acqua
  • 3 cucchiai di olio
  • sale grosso
  • origano

Procedimento:

  1. Mettete il latte in una ciotola o planetaria (consigliata), unite il lievito, il miele e lavorate per sciogliere il lievito. Unite la farina ed impastate energicamente, unite l’olio e lavorate ancora. Infine unite il sale e lavorate l’impasto fino ad incorporarlo completamente. Trasferite l’impasto su un piano create un rettangolo e fate le pieghe (foto)
  2. Trasferite l’impasto della focaccia in un contenitore con coperchio e riponete in frigo per 12 ore.
  3. Trascorso il tempo di lievitazione estraete dal frigo e riportate a temperatura ambiente.
  4. Preparate l’emulsione mettendo in un vasetto l’acqua e l’olio, richiudetelo e agitate energicamente.
  5. Dividete in 3 l’impasto e ricavate dei dischi, trasferiteli nelle teglie e con i polpastrelli create delle fossette. Bagnate abbondantemente con l’emulsione e massaggiate l’impasto sempre con la punta delle dita. Salate la superficie delle focacce con il sale grosso (senza esagerare) e l’origano. Lasciate lievitare le focacce per un’ora.
  6. Preriscaldate il forno in modalità statica a 210° e infornate per 20 minuti o fino a che la superficie delle focacce non sarà bella dorata.
pieghe a portafoglio
pieghe a portafoglio

Focaccia all'origano

Sfornate e servite le vostre focacce all’origano ben calde ma, vi assicuro, sono ottime anche fredde.

Io vi aspetto nella mia pagina Facebook ‘Nel tegame sul fuoco’ per sapere se vi è piaciuta la mia ricetta della focaccia all’origano con esubero di licoli. Per questa ricetta ringrazio la mia amica Cristina del blog di ‘Cris e max in cucina’.

Focaccia all'origano

Precedente Ravioli di patate ai funghi Successivo Gelatina di fragole al prosecco

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.