Crea sito

Aceto di vino rosso fatto in casa

Come fare l’aceto di vino rosso fatto in casa  e tutti i trucchi per renderlo perfetto, li trovate qui! Ricordo che sin da bambina il sapore dell’aceto di vino rosso fatto in casa aveva tutto un altro gusto. Sapeva di buono, le insalate avevano un gran bel sapore ed io non vedevo l’ora che finisse per poter sorbire il condimento che rimaneva sul fondo dell’insalatiera. Ricordo le damigiane scure che trattenevano quel liquido rosso dall’odore intenso e, ricordo che, ogni tanto, qualcuno veniva a chiedere la “madre” per poter realizzare l’aceto fatto in casa. Così, dopo tanto tempo, ritrovandomi con delle bottiglie di vino, genuino ma oramai un po’ vecchiotto, ho deciso di tentare. Ho utilizzato un decanter, due chicchi di pasta grossa, vino ed un po’ di pazienza. Risultato? Eccellente! Un aceto di vino rosso che mi ha riportata indietro nel tempo, gustoso e aromatico, perfetto per le mie insalate. Ora, ovviamente, l’aceto non lo compro più!

aceto di vino rosso fatto in casa ricetta
  • Preparazione: 15 Minuti
  • Cottura: Minuti
  • Difficoltà: Molto facile
  • Porzioni: +
  • Costo: Basso

Ingredienti

  • 1 l Vino rosso genuino e senza solfiti
  • 2 pezzi di pasta grossa tipo rigatoni

Occorrente

  • 1 Damigiana (o decanter)
  • 1 Foglio di alluminio (pezzetto)

Preparazione

  1. Versate il vino nella damigiana, unite la pasta, coprite il foro della damigiana, o decanter, con il foglio di alluminio ma non facendolo aderire completamente, l’aceto di vino deve respirare, e riponete in un luogo asciutto, non fresco e buio. La temperatura ideale si aggira tra i 24/30°.

  2. Trascorso circa un mese la pasta si sarà trasformata in “madre” e questo consentirà al vino di trasformarsi in aceto, “essa” si depositerà sul fondo e sarà la linfa dell’aceto.

  3. Nel momento in cui l’aceto sarà pronto* versatelo delicatamente in una bottiglia di vetro, lasciandone metà nella damigiana o decanter. Quello che rimane dovrà essere rimboccato con altro vino. Questo vi consentirà di avere sempre dell’aceto di vino rosso fresco.

    Consigli: vi accorgerete che l’aceto è pronto dal suo odore tipico. Non lasciate “maturare per troppo tempo, altrimenti si intorbidirà, piuttosto travasatelo in un’altra bottiglia e regalatelo o usatelo per pulire forni, fonelli e microonde.

    Se state cercando altre idee per fare le conserve in casa…

    DADO VEGETALE GRANULARE SECCO 

    LIQUORE ALLA CANNELLA

    CREMA DI LIQUORE AL CIOCCOLATO VELOCE

    MANDARINI CINESI SOTTO SPIRITO

     

     

Dove potete trovarmi…

Se la ricetta del vino rosso fatto in casa vi è piaciuta e avete bisogno di pormi qualche domanda, scrivetemi sulla pagina Facebook NEL TEGAME SUL FUOCO.

Mi trovate anche su Instagram!

4,8 / 5
Grazie per aver votato!

6 Risposte a “Aceto di vino rosso fatto in casa”

  1. Ciao, vorremmo produrre la madre dell’aceto da aggiungere ad un frustino di vino vecchio (circa 90 lt) per trasformarlo appunto in aceto. Potreste consigliarmi le quantità di vino e pane per produrre un quantitativo sufficiente di ‘madre’ che gioverà per la trasformazione in aceto?
    Grazie mille.

    1. Ciao Irene, direi che 250 g di pane possono bastare. In alternativa direi di mettere 200 g di pasta formato Paccheri per 50 litri di vino, ovviamente di va il tempo della fermentazione. Fammi sapere e a presto.

  2. Ciao vorrei sapere se il pane e pasta vengono uniti nel vino, il pane dovrebbe essere tagliato prima di metterlo dentro il vino o tutto intero? come la pasta. Ti ringrazio tanto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.