Crea sito

Peperoncini ripieni tonno, acciughe e capperi

peperoncini ripieni tonno, acciughe e capperi sono una ricetta fatta in casa tipica calabrese o, meglio dire, del meridione d’Italia. Non c’è cosa migliore di prepararli in casa perché quelli che si trovano al super non hanno nulla a che vedere con i peperoncini ripieni preparati da se. Ovviamente ci vuole un pizzico di pazienza nel realizzarli, vanno svuotati dai semi e poi riempiti uno per uno … “MA” appena assaggerete questa delizia ogni sforzo sarà premiato! Vi sono diverse versioni dei peperoncini ripieni: al formaggio, alle acciughe, alle olive, etc. etc., ma gli originali calabresi sono i peperoncini ripieni tonno, acciughe e capperi!

  • Preparazione: 24 Ora
  • Cottura: Minuti
  • Difficoltà: Bassa
  • Porzioni: 10 vasetti circa
  • Costo: Basso

Ingredienti

  • 1 kg Peperoncini tondi piccanti
  • 480 g Tonno sott'olio (circa)
  • 60 g Capperi sotto sale
  • 100 g Acciughe sott'olio
  • 100 g Pangrattato
  • 1 l Aceto di vino bianco
  • 1 l Olio extravergine d'oliva
  • un cucchiai Origano

Preparazione

  1. peperoncini+ripieni

    Il giorno prima: lavate* i peperoncini scolateli e con l’aiuto di un coltellino incidete la calotta superiore, asportatela e con un piccolo cucchiaino scavate i peperoncini, di modo da togliere i semini ed i filamenti, facendo attenzione a non rompere il peperoncino. Trasferiteli, man mano, in una terrina capace e ultimato questo lungo lavoro, versate l’aceto fino a coprirli. Mescolate bene, coprite con pellicola o un piatto e riponete in frigo dove dovranno riposare per 24 ore, avendo cura di mescolare ogni tanto. Questa è la stessa tecnica che ho utilizzato per realizzare la giardiniera che mantiene le verdure croccanti e ne mantiene tutto il gusto.

    Il giorno successivo preparate il ripieno per i peperoncini ripieni: per prima cosa assicuratevi che i vasetti siano ben puliti e sterilizzati; poi lavate bene i capperi mettendoli sotto l’acqua corrente per dissalarli, tamponateli e tritateli grossolanamente. Scolate l’olio di conservazione dal tonno e trasferitelo in una terrina insieme ai capperi. Scolate dall’olio anche le acciughe e tagliatele in piccoli pezzi, unitele al tonno ed aggiungete il pangrattato, l’origano e mescolate il composto ( io sbriciolo il composto con le mani affinché si amalgami bene).

    Scolate i peperoncini in un colapasta avendo cura che dentro non vi rimanga aceto o, se preferite, prelevate un peperoncino alla volta e grondatelo prima di riempirlo, questa seconda opzione permette di mantenere i peperoncini intatti. Disponete i vasetti vicino al piano dove riempirete i peperoncini. Iniziate a riempire i peperoncini, potete farlo sia con un cucchiaino io, anche in questo caso, preferisco farlo con le mani di modo da assicurarmi di mettere in ogni peperoncino ripieno tonno, acciughe e capperi. Compattate bene il ripieno dentro i peperoncini e trasferiteli nei vasetti accomodandoli bene di modo che dentro il barattolo non rimangano troppi vuoti. Proseguite così fino ad ultimare i peperoncini.

    Riempite i vasetti dei peperoncini ripieni con del buon olio extravergine fino a ricoprirli, pulite i bordi dei vasetti con un panno carta e chiudete i vasetti ma non riponeteli perché l’olio andrà rimboccato il giorno dopo. Una volta rimboccato l’olio, riponete i vasetti in luogo buio e fresco per un mese.

    Trascorso il tempo di riposo, servite come complemento a un antipasto i peperoncini ripieni e non gettate via l’olio avanzato, è delizioso per condire le insalate.

    *Per prima cosa indossate dei guanti, vinile o lattice andranno bene, per evitare “ustioni” alle mani, poiché la capsaicina penetrando nella pelle provoca forti bruciori.

Dove puoi trovarmi…

Se ti piacciono le mie ricette e vuoi rimanere aggiornato sulle nuove proposte, seguimi nella pagina ufficiale Facebook Nel Tegame sul Fuoco.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.