Archivi tag: profumata

Torta di cachi e profumo d’arancia

Torta di cachi e profumo d’arancia: Questa è una ricetta oserei dire molto semplice e anche veloce da realizzare, a prova di principiante! Si possono utilizzare sia i cachi morbidi che quelli persimon, meglio conosciuti come cachi mela.

Si frulla prima la frutta con l’olio e poi si montano gli altri ingredienti, tutto veramente facile e veloce!

Ingredienti per uno stampo da 22 – 24 cm

  • 200 g di farina 00
  • 350 g di polpa al naturale di cachi
  • 40 g di fecola di patate
  • 100 g di zucchero semolato
  • 50 g di zucchero di canna
  • 120 ml di olio di mais
  • 3 uova medie
  • 1 arancia bio
  • 1 bacca di vaniglia
  • 1 bustina di lievito per dolci
  • 3 g di sale

Preparazione

Per preparare la Torta di cachi e profumo d’arancia dovete innanzi tutto frullare la polpa di cachi con olio di semi pochi secondi.

A parte montate insieme le uova con gli zuccheri

Aggiungete poi il sale, i semi della bacca di vaniglia (potete utilizzare anche l’estratto), la buccia dell’arancia grattugiata e lavorate ancora per per 2 minuti fino ad ottenere un composto bello spumoso

A questo punto versate con delicatezza la polpa dei cachi e amalgamate nell’impasto a bassa velocità

Alla fine inserite sempre gradualmente la farina già setacciata con la fecola e il lievito

Trasferite l’impasto in una teglia precedentemente imburrata e infarinata o spennellata con lo staccante.

Cuocete in forno statico già ben caldo, a 180° nella parte centrale del forno per circa 45 minuti. Per cotrollare che la Torta di cachi e profumo d’arancia sia ben cotta vale sempre la prova stecchino!

Lasciate raffreddare nella teglia per 10 minuti una volta sfornato e poi sformate su una gratella la Torta di cachi e profumo d’arancia

Potete conservarla sotto una campana per torte per 3/4 giorni, se resiste agli assalti dei golosi!

La Torta di cachi e profumo d’arancia è deliziosa al naturale per sua morbidezza, ma se ricoperta con una glassa al cioccolato, sia fondente che bianco, diventa spaziale !

Ottima per colazione, che per merenda, ma anche per dessert!

CREMA PASTICCERA ALLO ZABAIONE

CREMA PASTICCERA ALLO ZABAIONE: Avete bisogno di ricaricarvi un po’? Semplice e veloce è la crema giusta per voi! Veloce e versatile si può utilizzare in molti modi: così da sola per uno sprint veloce quando vi sentite un po’ giù, o va benissimo per farcire dolci  di qualunque tipo, ottima anche per bicchierini variegati.

La CREMA PASTICCERA ALLO ZABAIONE è una ricetta del maestro Leonardo Di Carlo dal quale si impara sempre volentieri.

Ingredienti

  • 300 ml di latte fresco intero
  • 100 ml di marsala fine secco a 18°
  • 125 g di di tuorli
  • 115 g di zucchero semolato
  • 0,5 g di sale
  • 40 g di amido di riso

Preparazione:

Portare quasi a bollore il latte, la panna e il marsala, nel frattempo fare una pastella con i tuorli, lo zucchero, il sale, l’amido di riso. Quando tutto sarà ben amalgamato e senza alcun grumo versare nel latte e gli altri ingredienti  già caldi. Portare a cottura come una normale crema pasticcera. Appena pronta la crema deve essere versata in contenitore tenuto in freezer. Coprire la crema con la pellicola e tenere in frigo  fino al momento dell’utilizzo.

La crema pasticcera allo zabaione si conserva in frigorifero a 4° fino a 4 giorni.

Se volete renderla morbida e spumosa prima dell’utilizzo ripassatela in planetaria  per un minuto.

La crema pasticcera allo zabaione può essere utilizzata sia per farcire torte e dolci di qualsiasi genere, frolle o paste sfoglie, ma anche per realizzare dolci monoporzioni in coppette o bicchierini che oggi vanno tanto di moda regalando il classico sentore di marsala.