Frittata di pasta – ricetta del riciclo

Quanti ricordi !! Può una frittata di pasta suscitare ricordi ? Quando si tratta del piacere di mangiare inteso come “l’atto di portare alla bocca, anche con una ricetta semplice ma buonissima, allora sì che può !! 😉 Mi ricordo le frittate di pasta che faceva mia mamma quando ero ragazzina e andavamo in gita alla Foce. Era un classico, sempre quella, anno dopo anno. Come dimenticarsene, l’adoravo e l’adoro!! Oggi preparo la frittata di pasta soltanto quando ho della pasta avanzata, ed è quello che ho fatto l’altro giorno quando i figli non sono tornati per il pranzo.

 

Avevo preparato spaghetti con fagiolini al sugo di salsiccia ed erano buonissimi, potevo mai buttarli?  Anzi, sapete cosa vi dico? Ho deciso che non aspetterò più che avanzi la pasta ma la preparerò al più presto e la consiglio anche a voi ! 😀

 

 

Frittata di pasta con fagiolini

 

Frittata di pasta

Ingredienti per la pasta con fagiolini

  • 300 g di spaghetti
  • 100 g di fagiolini
  • 200 g di pomodori maturi o pelati
  • 1 salsiccia
  • 1/2 cipolla
  • olio extravergine d’oliva q b
  • sale  q b
  • basilico fresco

Per la frittata

  • 4 uova
  • 2-3 cucchiai di formaggio grana grattugiato
  • 60 g di formaggio Emmentaler
  • olio extravergine di oliva
  • sale-pepe q b

Preparazione

  • Lavate i pomodori, praticate un taglio a croce incidendo soltanto la buccia e tuffateli per pochi minuti in acqua bollente, poi eliminare la buccia e i semi.
  • Fate appassire la cipolla in una padella con poco olio extravergine, aggiungete la salsiccia spellata e sgranata e fatela saltare fino a che cambia colore, infine aggiungete i pomodori, aggiustare di sale e fate cuocere il sugo mescolando ogni tanto in modo che non attacchi.
  • Intanto che il sugo cuoce, mettete l’acqua per la pasta e appena bolle tuffateci i fagiolini precedentemente mondati delle estremità, lavati e sgocciolati.
  • Dopo cinque minuti dal bollore unite anche gli spaghetti, aggiustate di sale e portate a cottura.
  • Scolate la pasta e conditela con il sugo.
  • Nel frattempo che la pasta si raffreddi o almeno si intiepidisca, sgusciate le uova in una ciotola abbastanza capiente da poter contenere anche la pasta.
  • Battete le uova con il formaggio grattugiato, sale e pepe, aggiungete gli spaghetti e mescolate affinché l’amalgama sia perfetto.
  • Scaldate un filo di olio in una padella larga e versateci la metà della pasta, allargatela e distribuiteci sopra le fette di formaggio. Terminate coprendo il tutto con il resto della pasta.
  • Fate cuocere la frittata a fuoco dolce e con il coperchio. Controllate,  quando è cotta da un lato, giratela usando il coperchio e fate rosolare anche l’altro lato, questa volta senza coperchio.
  • Quando la frittata è rosolata da entrambi i lati mettetela su carta assorbente per qualche minuto e poi trasferitela su un piatto di portata.
  • Potete gustarla sia calda che fredda, a voi la scelta, vi assicuro che è buonissima in entrambi i casi.

 

Nella frittata di pasta, come in qualsiasi frittata, gli ingredienti possono essere fantasiosamente sostituiti a seconda dei gusti: potreste sostituire, ad esempio, la salsiccia con la pancetta e i fagiolini con altra verdura.

 

Se hai provato a realizzare questa ricetta aggiungi un tuo parere, se invece preferisci un consiglio prima di realizzarla, sono qui, scrivimi per qualsiasi dubbio, risponderò il prima possibile 😉

 

Se ti va di diventare fan della mia pagina su facebook ed essere così sempre aggiornato sulle nuove ricette clicca → QUI e metti MI PIACE…

Seguimi anche

su → Twitter

su  → Google+

su   Pinterest

e su → Instagram

Grazie…Ti aspetto ! 😉

 

 

 

Precedente Crema di patate e funghi ricetta primo piatto autunnale Successivo Torta cacao e cocco

3 commenti su “Frittata di pasta – ricetta del riciclo

  1. Ma sai che non la ho mai fatta e neanche mai assaggiata?!? Però mi ispira molto quindi mi sono salvata la tua ricetta e prima o poi la voglio provare … ed anche se siamo solo in 2 farò comunque le tue dosi così in automatico avrò pronto anche il pranzo da portare a lavoro il giorno dopo!!
    Grazie mille 😉

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.