Crea sito

Ricetta erbazzone o scarpazzone

Salve amici, oggi prepariamo insieme l’erbazzone o scarpazzone, una tipica specialità gastronomica reggiana. L’erbazzone è un piatto rustico della cucina contadina, in passato veniva preparato con ciò che si aveva a disposizione; erbe dell’orto disponibili in base alle stagioni e veniva arricchito con del lardo che nella cucina contadina non mancava mai. Nella nostra ricetta abbiamo sostituito il lardo con pancetta e come verdura abbiamo scelto gli spinaci ma se volete potete mettere le bietole o altre erbette di vostro gusto.

Erbazzone
  • DifficoltàMolto facile
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione30 Minuti
  • Tempo di cottura25 Minuti
  • Porzioni6
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti Erbazzone o scarpazzone

Per la pasta
  • 400 gfarina 00
  • 200 gacqua
  • 40 gstrutto (o olio)
  • 10 gsale fino

Per il ripieno

  • 1.200 gspinaci
  • 1 spicchioaglio
  • 1 mazzettocipollotti freschi
  • 100 gparmigiano Reggiano DOP
  • 100 glardo (o pancetta)
  • 30 gstrutto (oppure olio)
  • 10 gsale fino
  • q.b.pepe

+

  • strutto (oppure olio qb)

Strumenti

  • Teglia
  • Forno
  • Fornello
  • Padella
  • Mattarello
  • Ciotola

Preparazione erbazzone o scarpazzone

  1. Per preparare l’erbazzone iniziate dall’impasto: setacciate la farina su un piano di lavoro o in una ciotola e aggiungete lo strutto oppure l’olio, il sale e l’acqua.

  2. Amalgamate gli ingredienti fino ad ottenere un impasto liscio ed omogeneo, quindi formate un panetto che lascerete riposare in frigo per almeno 30 minuti.

  3. Nel frattempo preparate il ripieno: mondate e lavate gli spinaci più volte o finché non avrete acqua ben pulita. In caso usiate spinaci surgelati ricordatevi di lasciarli a temperatura ambiente per almeno 15 minuti.

  4. Erbazzone o scarpazzone

    Tritate i cipollotti e tagliuzzate il lardo o la pancetta. Quindi prendete una pentola e fate rosolare uno spicchio d’aglio con lo strutto oppure l’olio e aggiungete anche il lardo e i cipollotti. Fate rosolare per un minuto quindi aggiungete gli spinaci.

  5. Coprite con un coperchio e fateli appassire, poi scoprite e continuate la cottura per cinque minuti, a questo punto aggiustate di sale. Trasferite gli spinaci in una ciotola e fateli raffreddare.

  6. Erbazzone 2

    Riprendete la pasta dal frigo e prelevatene tre quarti. Procedete a stenderla con l’aiuto di un mattarello, dovrete ottenere una sfoglia rettangolare adatta a ricoprire una teglia da forno di circa 45×35.

  7. Ungete la teglia oppure foderatela con carta forno, quindi sistemate la sfoglia lasciando che i bordi fuoriescano per un paio di cm.

  8. Riprendete la ciotola con gli spinaci ormai freddi ed aggiungete il formaggio grattugiato, mescolate per amalgamarlo per bene. Quindi versate il ripieno sulla sfoglia e distribuitelo in modo omogeneo su tutta la superficie.

  9. Ora stendete la pasta rimanente, questa volta in modo più sottile e sistematela sul ripieno. Aggiustate la parte eccedente facendo delle pieghe, quindi unite le due sfoglie avvolgendole insieme e pizzicandole per sigillarle bene.

  10. Bucherellate la superficie con i rebbi di una forchetta e spennellatela con abbondante strutto oppure olio d’oliva. Quindi fate cuocere il vostro erbazzone nel forno statico preriscaldato a 190 gradi per circa 25 -30 minuti.

  11. E’ ora di gustare questa meraviglia di gusto, buon appetito !

  12. Erbazzone o scarpazzone

Consigli

L’erbazzone o scarpazzone si conserva in frigorifero per 1-2 giorni, oppure si può congelare sia già cotto che prima della cottura.

Potete preparare il vostro erbazzone anche con delle buonissime bietole al posto degli spinaci ma in questo caso vi consiglio di lessarle a parte e poi ripassarle in padella insieme ai cipollotti e alla pancetta !

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.