Crostata morbida con crema e fragoline di bosco

La crostata morbida con crema e fragoline di bosco è un dolce semplice, fresco e profumato. Mi rendo conto che forse in questo periodo non sarà tanto facile trovare fragoline di bosco fresche ma potete scegliere anche quelle surgelate, oppure decorare la crostata seguendo la stagionalità dei frutti in modo da cambiare ogni volta e servire un dolce sempre diverso. La base di questa torta è morbida, si fa velocemente e si presta benissimo per essere farcita con una buona crema pasticcera o la crema che preferite.
Per realizzare la crostata morbida con crema e fragoline di bosco vi occorrerà uno stampo particolare, con la base leggermente scanalata, è uno stampo chiamato appunto “stampo furbo” con la base leggermente rialzata, in modo che una volta capovolta la base vi sia una sorta di incavo in cui versare il ripieno.

 

Crostata morbida con crema e fragoline di bosco

 

Crostata morbida con crema e fragoline di bosco

Crostata morbida con crema e fragoline di bosco

Ingredienti per una crostata da 26 cm. Ø
Per la base:

  • 150 g di farina 00
  • 80 g di zucchero
  • 80 g di burro
  • 2 uova
  • 70 ml di latte
  • 1 bustina di lievito per dolci
  • scorza grattugiata di un limone biologico
  • 1 pizzico di sale

Per la crema:

  • 3 tuorli
  • 100 g di zucchero
  • 40 g di farina 00 o fecola o maizena
  • 500 ml di latte intero
  • scorza di mezzo limone biologico

Per la bagna:

  • 100 ml di acqua
  • 1 cucchiaio di zucchero
  • scorza di 1/2 limone biologico
  • 3-4 cucchiai di limoncello o altro liquore a piacere (se il dolce è per bambini bagnare con semplice succo di frutta o latte)

 

+ fragoline di bosco q b e zucchero vanigliato q b

+ gelatina a piacere

 

 

11830288_10207654277703114_1886771282_n

 

Procedimento

Con l’aiuto delle fruste elettriche o in una planetaria, montare le uova insieme allo zucchero fino a renderle chiare e spumose, aggiungere il burro fuso freddo e il latte a filo, unire anche la farina setacciata insieme al lievito ed un pizzico di sale, profumate con una grattata di scorza di limone e continuate a mescolare fino ad ottenere un impasto liscio e omogeneo.
Mettere il composto in uno stampo per crostata imburrato e infarinato e cuocere a 170°C per 20 minuti, forno statico preriscaldato.

Lasciate raffreddare su una gratella per dolci e nel frattempo preparate la bagna e la crema.

Per la crema: Mescolate i tuorli con lo zucchero, aggiungete la farina e il latte caldo (non bollente) continuando a mescolare con una frusta.

Trasferite il composto in un pentolino, aggiungete la scorza di limone e fate cuocere la crema a fuoco dolce mescolando di continuo finché si sarà addensata.
Trasferite subito la crema in una ciotola, eliminate la scorza di limone e coprite la crema con pellicola a contatto.
Preparate la bagna al limoncello: Portate ad ebollizione per qualche minuto l’acqua con lo zucchero e la scorza di limone, lasciate raffreddare e aggiungete il limoncello.
A questo punto trasferite la base su un piatto da portata, inumiditela con la bagna e farcitela con la crema pasticcera, quindi terminate la preparazione distribuendo le fragoline sulla crema.

A piacere si può pennellare la frutta con la gelatina e ve lo consiglio se magari preparate la torta in anticipo, noi preparata e finita subito e per questo non l’ho messa ma ho aggiunto un velo di zucchero vanigliato.

 

 

Stampo furbo per crostate

Stampo “furbo”

 

 

 

Consiglio: Se non avete lo stampo da crostata con fondo scanalato, potete usare anche uno stampo normale e quando la base sarà ben fredda svuotare leggermente il centro per formare un incavo che accoglierà la crema e le fragoline.

Nota: Al posto delle fragoline potete mettere la frutta che preferite, magari scegliendola in base alla stagionalità.

 

Seguirmi su Facebook e metti “MI PIACE” → QUI

Seguimi anche su → Twitter  su  → Google+ e su Pinterest e su Instagram

Precedente Pomodori ripieni di cous cous freddo Successivo Lasagne alle verdure

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.