Pizza dolce di Beridde

La pizza dolce di Beridde è una pietra miliare della cucina ebraica romana che si prepara in occasione delle “circoncisioni”.

Io ne vado letteralmente ghiotto e ogni volta che mi trovo dalle parti del Ghetto, è immancabile una capatina nella pasticceria kasher Boccione. Viene preparato con un impasto, simile ad una frolla, senza lievitazione al quale si aggiungono uvetta, frutta candita e frutta secca.

La sua particolarità sta nella cottura. Infatti sebbene la realizzazione sia davvero molto facile, la cottura, ad altissima temperatura, è determinante per ottenere quel classico effetto di bruciacchiato e croccante all’esterno e quella morbidezza e umidità all’interno.

Il nome “Pizza di Beridde” si dice derivi dalla forma dialettale della parola Berit Milah o Brit Milah che vuole dire Alleanza. Il riferimento sarebbe al rapporto creato tra Dio e il suo popolo, l’alleanza tra Yahweh e gli israeliti.

 

Seguimi anche sui social

FACEBOOK         INSTAGRAM         PINTEREST         TWITTER         YOUTUBE

pizza dolce di beriddePizza dolce di Beridde

 

Ingredienti

35 g di farina di mandorle (potete farla da voi frullando finemente le mandorle pelate)

110 g di farina 00

50 g di zucchero

50 g di olio di semi (o arachidi o girasole)

35 g di vino bianco

Uvetta, precedentemente ammollata

Pinoli

Mandorle non pelate

Cubetti di cedro candito (o altri canditi)

 

pizza dolce di beriddePizza dolce di Beridde

 

Procedimento

Per preparare la pizza dolce di Beridde come prima cosa accendete il forno alla massima temperatura.

Mettete l’uvetta in ammollo in acqua calda per 10 minuti.

In una ciotola o sulla spianatoia mescolate la farina 00 con quella di mandorle. Praticate un buco al centro e mettete lo zucchero.

Ponete l’olio in un pentolino e fatelo riscaldare a fiamma dolce per 1 minuto ( mi raccomando non deve soffriggere).

Unite l’olio caldo alla farina e allo zucchero, quindi aiutandovi con una forchetta iniziate ad amalgamare il tutto.

Aggiungete i cubetti di cedro o la frutta candita che avete scelto, i pinoli, le mandorle e l’uvetta ben strizzata.

Mentre impastate, unite il vino poco per volta. Il risultato che dovrete ottenere sarà una frolla compatta che si stacca facilmente dalle mani.

Stendete l’impasto su un foglio di carta da forno. Formate un panetto come fareste con i cantucci, quindi schiacciatele leggermente con le mani e date all’impasto una forma rettangolare dell’altezza di circa 2 cm.

Con un coltello incidete il panetto in pezzi rettangolari ma senza staccarli uno da l’altro.

Trasferite l’impasto in una teglia da forno e infornate la pizza dolce di Beridde e cuocete per circa 20 minuti o fino che la superficie è dorata e l’interno della pizza ancora morbido. Per raggiungere un risultato più simile all’originale, potreste completare la cottura con qualche minuto di grill e far bruciacchiare bene la superficie del dolce.

Precedente Batbout il pane marocchino cotto in padella Successivo New York Cheesecake