Moscardini in umido

I MOSCARDINI IN UMIDO sono un antipasto o un secondo piatto tipico delle regioni tirreniche, ricco di gusto ma dai pochi, ottimi ingredienti. Una zuppa di pesce e pomodoro in cui i moscardini (possibilmente piccoli) trionfano in un guazzetto molto saporito. Il piatto è di semplicissima preparazione e basterà solo decidere il momento di termine cottura in base ai gusti relativi al guazzetto: chi lo preferisce più liquido, chi più rappreso. In entrambi i casi i crostini di pane sono compagni di pasto ideali.

Nota a margine, ma non credo del tutto inutile: il costo del piatto è basso e pur trattandosi di pescato è alla portata di tutti.

Seguimi anche su FACEBOOK

moscardini in umido

 Moscardini in umido

 

Ingredienti per 2 persone

600 g di moscardini già puliti

10 pomodorini

10 olive taggiasche

½ bicchiere di vino bianco

Olio extravergine d’oliva

1 spicchio di aglio

Sale q.b.

Prezzemolo q.b.

moscardini in umido

Procedimento

La preparazione dei MOSCARDINI IN UMIDO non richiede un procedimento lungo e complesso. Si può letteralmente dire che si cuociano da soli.

Innanzitutto prendete i moscardini, sciacquateli sotto l’acqua corrente e asciugateli.

In un tegame con l’olio fate dorare uno spicchio d’aglio diviso a metà e privato dell’eventuale anima interna. A questo punto fate insaporire nell’olio i moscardini per pochi minuti a fiamma viva sfumando con il vino.

Io uso il bianco, ma se preferite potrete anche usare un buon rosso, che naturalmente darà più profumo.

Unite quindi i pomodorini tagliati a metà o in quattro a seconda della grandezza e salate pochissimo.

Aggiungete un bicchiere di acqua, coprite con un coperchio e fate cuocere a fiamma bassa per circa 40 minuti girando i moscardini al massimo un paio di volte.

Dopo circa 30′ di cottura unite le olive, coprite nuovamente e terminate la cottura. A fine cottura regolate di sale.

Impiattate i vostri moscardini in umido completando il piatto con del prezzemolo fresco tritato e del pane bruschettato.

Abbondate col pane, perché intingerlo nel guazzetto sarà la gioia dei vostri commensali.

GUARDA ANCHE:

MOSCARDINI CON I PISELLI

Precedente Torta cioccolato e cocco senza uova e burro Successivo Calamarata vongole e zucchine