Girelle di sgombro

Lo sgombro è uno dei pesci più utilizzati e apprezzati della dieta mediterranea: è raccomandato dai medici per il suo apporto in grassi omega3, particolarmente adatti per chi è affetto da ipercolesterolemia. 

E’un pesce dalle carni morbide e delicate, il cui sapore non ha niente a che vedere con quello in scatola.

Ottimo come antipasto, è un piatto completo se si aumentano le dosi per persona. Inoltre richiede pochissima spesa, visto che prevede l’utilizzo di ingredienti assolutamente poveri e dal basso costo.

 

Seguimi anche su FACEBOOK

Girelle di sgombro

 

Ingredienti per 2 persone

2 sgombri da 500 g ciascuno ridotti in filetti
500 g di spinaci
2 cucchiai di uvetta
2 cucchiai di pinoli tostati
2 cucchiai di pangrattato
2 filetti di alici sott’olio
8 capperi sotto sale
1/2 spicchio d’aglio
Foglie d’alloro
Olio extravergine d’oliva
Sale e pepe q.b.

 

Girelle di sgombro

Procedimento 

Come prima cosa dedicatevi alla pulizia del pesce. Ricavate da voi o dal vostro pescivendolo, 4 filetti di sgombro. Eliminate accuratamente le lische e metterli da parte.

Successivamente fate rinvenire l’uvetta nell’acqua per 5 minuti. Nel frattempo Pulite e lavate gli spinaci e fateli lessare per circa 5 minuti in acqua salata bollente.

Scolateli e quando saranno tiepidi strizzateli. In una padella scaldate 2 cucchiai di olio extravergine d’oliva, unite gli spinaci, l’aglio finemente tritato, i pinoli e l’uvetta ben strizzata. Salate e cuocete a fiamma moderata per 5 minuti, finché il fondo sarà asciutto.

Sminuzzate le alici, dissalate i capperi sotto acqua corrente e fateli saltare velocemente in padella con poco olio, quindi unire il pangrattato e fate tostare.

Riprendete i filetti di sgombro, metteteli su un piatto dalla parte della pelle, quindi salate e pepate leggermente. Copriteli con il misto di spinaci. Arrotolate ogni filetto e fermate ciascuno con uno stuzzicadenti, se necessario.

Sistemate i rotolini in verticale e ben stretti, in una piccola teglia da forno, leggermente oliata.

Sgombro

Inserite tra un rotolino e l’altro qualche foglia di alloro. Infine, fate cadere a pioggia il pangrattato aromatico.

Condite con un filo d’olio ed infornate per 10 minuti, in forno preriscaldato a 200 °.

N.B. Il pesce per essere cotto deve risultare bianco.

Precedente Tagliatelle ragù bianco e funghi Successivo Quiche fiori di zucca mozzarella e alici