Crea sito

SCALOPPINE AI FUNGHI

Scaloppine ai funghi il secondo piatto autunnale per eccellenza, una ricetta facilissima e veloce da preparare, un classico quando inizia la stagione dei funghi perchè è uno dei piatti più amati della tradizione culinaria italiana. Le scaloppine con i funghi potete farle con qualsiasi tipo di fungo. Ovviamente sono molto più buone con i funghi porcini ma anche con i funghi misti saranno buonissime e, perchè no, anche con i funghi congelati verranno ottime. Se volete scegliere al meglio come preparare le vostre scaloppine con i funghi leggete anche FUNGHI QUALI MEGLIO USARE. Ricordatevi che per le scaloppine vanno benissimo sia le fettine di manzo che di vitello (volendo anche di pollo ma dovranno essere ben battute) ma io preferisco sempre il vitello perchè rimangono più morbide e tenere. Scegliete voi la carne che preferite e iniziate subito a leggere gli ingredienti e il procedimento per fare le scaloppine ai funghi! Ah… Non perdete le dirette in pagina (QUI) e il mio account Instagram (QUI)
E ora…
Beh, allacciate il grembiule…!
Lulù

SCALOPPINE AI FUNGHI
  • DifficoltàMolto facile
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione15 Minuti
  • Tempo di cottura30 Minuti
  • Porzioni4 persone

Ingredienti

  • 800 gfettine di vitello
  • 500 gfunghi
  • 2 spicchiaglio
  • Mezzo bicchierevino bianco
  • farina 00
  • olio extravergine d’oliva
  • sale
  • pepe

Preparazione

  1. QUALE CARNE USARE PER LE SCALOPPINE AI FUNGHI

    La carne migliore da comprare per fare le scaloppine con i funghi sono le fettine di vitello ma vanno bene anche le fettine di manzo o in alternativa fettine di petto di pollo tagliate sottili e battute con il batticarne.

    QUALI FUNGHI USARE PER LE SCALOPPINE CON I FUNGHI

    Potete usare sia funghi porcini che un misto di funghi di varie qualità.

    Potete usare funghi freschi o funghi surgelati.

    Se userete funghi freschi puliteli grattando via la terra con un coltellino oppure strofinandoli con un canovaccio pulito ma MAI passarli sotto all’acqua.

    Se userete i funghi surgelati fateli cuocere in padella con olio e aglio direttamente da surgelati e a fuoco alto per 15 minuti circa fino a che si sarà asciugato tutto il liquido.

    COME PREPARARE LE SCALOPPINE AI FUNGHI

    Prendete le fettine di carne che avete scelto e battetele bene con il batticarne in modo che diventino molto sottili.

    Passate interamente le fettine di carne nella farina e scrollate via quella in eccesso.

    Mettete in una grande padella 4 cucchiai di olio extravergine di oliva e fateli scaldare insieme agli spicchi di aglio tagliati a metà e privati dell’anima centrale poi mettete a cuocere i funghi (surgelati oppure freschi puliti e tagliati a pezzi come spiegato precedentemente).

    Fate cuocere i funghi a fuoco alto per circa 15 minuti girando continuamente e aggiungendo poco sale e terminate la cottura.

    Togliete i funghi dalla padella e teneteli da parte.

    Nella stessa padella dove avete cotto i funghi aggiungete un po’ di olio extravergine di oliva e fatelo scaldare.

    Mettete a cuocere le fettine di carne infarinate a fuoco alto per pochi minuti da entrambi i lati poi salate leggermente, sfumate con il vino bianco e lasciatelo evaporare.

    Unite i funghi cotti precedentemente e lasciate finire di cuocere le scaloppine ai funghi ancora per pochi minuti.

    Aggiustate di sale solo se necessario, aggiungete il pepe se volete e servite le scaloppine con i funghi ben calde.

    VARIANTI E CONSIGLI

    Potete usare vitello, manzo o pollo.

    Se volete potete usare funghi freschi o surgelati.

    Se volete potete non mettere il pepe e potete terminare la ricetta con prezzemolo tritato fresco a fine cottura.

    Potete sfumare solo con acqua invece che con vino bianco ma risulteranno meno saporite le scaloppine ai funghi.

    Se vi è piaciuta la ricetta per le scaloppine ai funghi forse potrebbero interessarvi anche le  SCALOPPINE AL VINO o anche le SCALOPPINE ALLA BIRRA o le SCALOPPINE ALLA PIZZAIOLA.

Conservazione

Le scaloppine ai funghi si conservano in frigo per due o tre giorni. Potete scaldarle in padella.
Seguimi sulla pagina facebook cliccando QUI  o sul mio account Instagram (QUI) e non perderai nessuna ricetta. Torna allaHOME PAGE

4,6 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.