Gorditas (Gordita) fritte ripiene di Picadillo Messicano

Dopo avervi mostrato la nostra preparazione homemade del picadillo messicano, vediamo come preparare le Gorditas (o Gordita) fritte. Di cosa si tratta? Di una sorta di tortillas realizzate con farina di mais e pochi altri ingredienti.

Le gorditas ripiene di picadillo sono una combinazione eccezionale, come se fossero dei piccoli panini fritti ricchi di gusto. Se anche a voi piacciono i “gusti” latino-americani, questa ricetta vi sarà utilissima. Provatela e fateci sapere cosa ne pensate!

Gorditas (Gordita) fritte ripiene di Picadillo Messicano
  • DifficoltàMedia
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione45 Minuti
  • Tempo di cottura10 Minuti
  • Porzioni4 persone
  • Metodo di cotturaFrittura
  • CucinaMessicana
  • StagionalitàTutte le stagioni

Ingredienti Gorditas (Gordita) fritte

240 g farina di mais
80 g farina per tutti gli usi
300 ml acqua calda
1 pizzico sale
750 ml olio di semi di mais (per friggere)
q.b. picadillo messicano

Strumenti

1 Pentola
1 Ciotola
1 Tagliere
1 Coltello

Passaggi Gorditas (Gordita) fritte

Per prima cosa prepariamo e mettiamo da parte il nostro picadillo messicano.

picadillo

Poi prendiamo una ciotola abbastanza grande e poniamo al suo interno farina di mais, farina per tutti gli usi e un pizzico di sale.

farina

Dopodiché aggiungiamo poco alla volta l’acqua calda e iniziamo ad impastare.

farina acqua

L’obiettivo è ottenere un impasto liscio ed omogeneo (come in foto). Le farine faranno un po’ fatica a legarsi per lo scarso contenuto di glutine, quindi, se 300 ml di acqua non fossero sufficienti, potrete aggiungerne ancora un po’. In caso contrario, qualora si dovesse compattare agevolmente, fermatevi anche prima con l’aggiunta dell’acqua.

piccolo impasto

Dividiamo ora l’impasto in 8 parti uguali, creando delle palline da 60-80g ciascuna.

8 impasti

Poi, prendiamo in mano una pallina e copriamo le altre 7 con un canovaccio. Oppure, come abbiamo fatto noi, poniamole sotto una ciotola, per evitare che si secchino.

Ora, con l’aiuto del pugno di una mano, andiamo ad appiattire la pallina che abbiamo scelto, fino a quando assumerà la forma di un cerchio e sarà grande quanto l’ampiezza del palmo della nostra mano.

gorditas

A questo punto, possiamo decidere se friggere l’impasto così com’è e farcirlo successivamente, oppure, farcirlo direttamente con il picadillo e dopo friggerlo. Vi consigliamo di provare entrambi i procedimenti e valutare personalmente il vostro preferito.

Nel secondo caso, inseriamo un po’ di picadillo al centro della gordita, lasciando i bordi liberi per chiuderla.

gordita con picadillo

Poniamo ora la gordita farcita su un tavolo e pieghiamo i bordi verso il centro, in modo tale da chiuderla.

gordita fatta in casa

Dopodiché, andiamo a formare con i palmi delle mani una pallina farcita, facendo attenzione a non far uscire fuori il ripieno.

impasto gorditas

A questo punto, con il palmo della mano, facciamo una piccola pressione sulla pallina, in modo tale da appiattirla leggermente (come in foto).

gordita pronte

Nell’immagine qui sotto potete vedere 2 gorditas con ripieno e due senza.

gorditas da friggere

Ora, in un wok o in una padella profonda, andiamo a versare l’olio di semi di mais (la quantità d’olio nella padella deve essere sufficiente a coprire interamente le gorditas). Poi, poniamo sul fuoco la padella con dentro l’olio e una volta che quest’ultimo sarà caldo, con l’aiuto di una schiumarola, immergiamoci le nostre gorditas.

friggere

Friggiamo le gorditas su entrambi i lati e a cottura terminata, dovranno risultare completamente dorate. Inoltre, su quelle non farcite, dovrebbe essersi formata una piccola cupola sulla superficie.

gordita durante frittura

Terminata effettivamente la fase di frittura delle gorditas, poniamole ad asciugare su un piatto munito di carta assorbente. All’inizio sentirete le gorditas molto dure ma poi, se le lascerete asciugare e raffreddare un attimo, si ammorbideranno un po’ e allo stesso tempo rimarranno molto croccanti.

pronto

Una volta asciutte, mettiamo le gorditas senza ripieno su un tagliere e munendoci di un coltello, tagliamole poco sopra la metà, in orizzontale. Il nostro consiglio è di non tagliare fino in fondo o non riusciranno a contenere il ripieno. Detto ciò, possiamo farcirle.

taglio a metà

Ecco le gorditas ufficialmente pronte! Volendo possiamo aggiungere al ripieno qualche pezzettino di formaggio a piacere (noi abbiamo utilizzato una scamorza bianca) e il gioco è fatto.

impiattamento

Una ricetta in fin dei conti veloce da fare, molto golosa e in grado di essere apprezzata da tutti, grandi e piccoli.

gorditas fatte in casa

Per noi è sempre un piacere sperimentare ricette e culture diverse in ambito culinario. Le gorditas fritte e farcite sono un piatto di grande interesse per molti utenti. Provatele!

gordita ricetta

Con cosa possiamo farcire le gorditas fritte?

La risposta migliore è “ciò che più vi piace” ma tra i ripieni più comuni troviamo:

– Chicharron prensado;

– Fagioli fritti e formaggio;

– Formaggio a piacere;

– Chile verde;

– Chorizo e uova;

– Papas con chile.

Insomma, una ricetta molto versatile.

Hai visto i nostri video su YouTube? ISCRIVITI AL CANALE

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.