Msemen ricetta: come preparare a casa le crêpes magrebine

Una fantastica alternativa al classico pane che mangiamo tutti i giorni è lo Msemen, una crêpes di origine magrebina molto invitante e di media difficoltà da preparare a casa. L’impasto è a base di farina e semola di grano duro, non richiede particolari strumenti per la preparazione, bensì solo un po’ di manualità, per piegare l’impasto. Vi consigliamo di provare a casa questa specialità nord-africana. Di seguito la preparazione.

Leggi anche: Ras El Hanout | Scaloppine ai funghi | Ragout d’anatra

Msemen ricetta magrebina
  • DifficoltàMedia
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione1 Ora 45 Minuti
  • Tempo di riposo50 Minuti
  • Tempo di cottura30 Minuti
  • Porzioni6 persone
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaMarocchina
  • StagionalitàTutte le stagioni

Ingredienti Msemen

250 g farina di semola
130 ml acqua (tiepida)
q.b. burro chiarificato
q.b. olio extravergine d’oliva
q.b. sale fino

Strumenti

1 Ciotola
1 Planetaria
1 Canovaccio
1 Pentolino
1 Padella

Passaggi Msemen

Versiamo in una ciotola per planetaria 250g di semola e sale fino.

farina

Poniamo la ciotola all’interno della nostra planetaria, inseriamo il classico gancio per impasti e azioniamola. Poi aggiungiamo, poco alla volta, acqua tiepida, fino quando quest’ultima non sarà finita.

impasto per msemen

L’impasto ci metterà un po’ a legare, servirà solo un po’ di pazienza, dovrà risultare bello compatto e leggermente appiccicoso.

impasto con planetaria

Una volta pronto, trasferiamo il nostro impasto su un piano da lavoro, spolverizziamolo leggermente con un po’ di farina di semola (se necessario) e continuiamo a lavorarlo con le mani, fino a quando non si appiccicherà più sul tavolo.

impasto msemen

Poi, dividiamo l’impasto in 6 parti uguali e formiamo delle palline. A questo punto, ungiamo le palline con un po’ di olio evo.

6 palline di impasto

Infine, copriamo le palline di impasto create con un canovaccio e lasciamole riposare per almeno 30 minuti.

compro impasti con canovaccio

Nel frattempo, sciogliamo nel pentolino un po’ di olio evo e lasciamo intiepidire. Per questo passaggio non ci sono dosi ben precise ma 30g di burro uniti a 30g di olio evo, abbiamo notato essere sufficienti.

burro olio

Terminato il tempo di riposo delle nostre “palline”, inumidiamoci bene le mani con il mix di olio evo e burro, quindi stendiamo uno a uno gli impasti, partendo dal centro e allargandoci con le dite, in modo da formare un cerchio. Per questo passaggio, è possibile utilizzare anche un mattarello precedentemente unto. L’obiettivo è ottenere una sfoglia molto sottile ed elastica.

Qualora si formasse qualche “buchetto” non preoccupatevi, perchè poi la dovremo richiudere. L’importante è non farvi prendere dalla fretta e romperlo eccessivamente.

lavoro msemen con le mani

Una volta terminato di stendere l’impasto, pieghiamo un lato della sfoglia verso il centro (come in foto).

crepes msemen

Dopodichè, facciamo lo stesso con il lato opposto, accavallando i due lati al centro. Ogni volta che pieghiamo un lato sopra l’altro, ungiamo prima con il mix di olio e burro il lato che verrà coperto. Così per tutte le pieghe.

piego lati

Ripieghiamo nuovamente la sfoglia dal lato più lungo verso il centro.

formo quadrato

Quindi ripetiamo lo stesso passaggio con l’ultimo lato rimasto, in modo da formare un piccolo rettangolo. A questo punto, ungiamolo bene e lasciamolo riposare per 20 minuti circa. Nel frattempo, ripetiamo gli stessi passaggi con gli altri impasti.

impasto quadrato

Terminato il tempo di riposo della prima sfoglia, stendiamola con le mani o con un mattarello, in modo da estendere e assottigliare il nostro rettangolo di impasto. Ungiamo nuovamente la sfoglia con il mix di burro e olio e ripetiamo gli stessi passaggi anche con le altre sfoglie.

impasto pornto

Poi scaldiamo una padella in grado di contenere dimensionalmente le nostre sfoglie e una volta calda, cuociamo uno msemen alla volta (a fuoco medio).

metto in padella

Durante la cottura del primo lato dei nostri msemen si dovrebbero formare, sulla superficie, delle bollicine d’aria. Quando la superficie a contatto con la padella si sarà dorata, possiamo girare le sfoglie, con una spatola.

msemen in padella

Infine, cuociamo allo stesso modo l’altro lato. Ripetiamo gli stessi passaggi di cottura anche per tutte le altre sfoglie.

cottura ultimata

Et voilà! Ecco i nostri msemen pronti. Possiamo mangiarli così come sono, utilizzarli per altre ricette o come accompagnamento per carne o pesce. A voi la scelta!

msemen pronto

Msemen ricetta: consigli

Per quanto riguarda la preparazione di queste tradizionali sfoglie, invece di usare soltanto la farina di semola, è anche possibile creare gli msemen con 125g di farina 00 e 125g di semola.

Inoltre, al posto della planetaria, è possibile creare l’impasto degli msemen con le mani. Basterà disporre sul tavolo la farina (o le farine) a fontana, con l’acqua e il sale fino al centro ed impastare amalgamando poco alla volta la farina con l’acqua. Potete aiutarvi anche con una forchetta per evitare che l’impasto si appiccichi subito alle mani. Per qualsiasi dubbio, non esitate a lasciarci un commento qui sotto.

SEGUICI SU TIK TOK: CLICCA QUI

SEGUICI SU INSTAGRAM: CLICCA QUI

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.