Crea sito

Torta mimosa tiramisù

Torta mimosa tiramisù

Dopo aver realizzato la torta mimosa classica (la ricetta la trovate qui) ho voluto trasformarla in una versione completamente diversa, utilizzando i sapori di in uno dei dolci più amati dagli italiani, il tiramisù. Così è nata la torta mimosa tiramisù.

La torta mimosa tiramisù è un dolce ottimo da proporre ai vostri commensali alla fine di un pasto importante, è stata gradita moltissimo anche alle feste di compleanno.

L’esperimento è riuscito perfettamente, una base di soffice pan di Spagna al cacao bagnato con il caffè e farcito con crema mascarpone. Non vi resta che provarla!

Ingredienti

per il pan di Spagna al cacao:
375 g di uova intere
260 g di zucchero semolato
175 g di farina 00
50 g di cacao amaro
75 g di fecola di patate
75 g di burro morbido
1 bustina di lievito per dolci

1 bacca di vaniglia bourbon

vi occorrono inoltre
800 g di crema mascarpone (la ricetta la trovate qui)
5 g di gelatina in fogli
caffè espresso leggermente zuccherato q.b.

Roselline di cioccolato plastico (non sono indispensabili)

Procedimento

Realizziamo il pan di Spagna al cacao
Mettete in un pentolino le uova, lo zucchero, i semini della bacca di vaniglia e scaldate il composto, deve essere tiepido e non superare i 45° (se l’avete potete utilizzare il microonde). Questa operazione non è indispensabile ma le uova ingloberanno aria più facilmente e monteranno meglio.

Versate il composto nella planetaria e montate fino ad ottenere un composto chiaro e spumoso (ho impiegato circa 16/17 minuti). Potete utilizzare anche un frullino elettrico, impiegherete solo qualche minuto in più.

Quando vedete che il composto è gonfio (deve triplicare di volume) fermate la planetaria (o il frullino), non andate oltre altrimenti rischiate di sgonfiare la montata.
Aggiungete le farine, il cacao e il lievito setacciati insieme, mescolando delicatamente dal basso verso l’alto per non smontare la massa. Come ultimo ingrediente unite il burro morbido molto delicatamente
Imburrate e infarinate lo stampo, versate il composto e cuocete in forno caldo a 180° per 35 minuti, fate sempre la prova stecchino. Fate raffreddare completamente.

Realizziamo la crema al mascarpone come da ricetta che trovate qui (le dosi sono le stesse) e mettetela in frigorifero a solidificare.

Consiglio:

Per renderla più consistente vi consiglio di aggiungere 5 g di gelatina in fogli (altrimenti rischiate di avere una crema meno sostenuta che cola) procedendo in questo modo:
-mettete la gelatina dentro una tazza con poca acqua tiepida per 10 minuti
-scaldate metà della montata di zucchero e uova in un tegamino a fuoco basso o in microonde (non deve bollire, solo scaldarsi)
-strizzate la gelatina e unitela alla montata calda mescolando fino a completo scioglimento
-aggiungete l’altra metà della montata mescolando bene e poi procedete unendo il mascarpone e la panna come da ricetta.

Preparate una tazza di caffè espresso e zuccheratelo leggermente, vi servirà per bagnare il pan di Spagna.

Assembliamo il dolce

Eliminate la parte scura esterna del pan di Spagna al cacao e tagliate tre dischi di spessore identico (non più di 2 cm). Bagnate la base con il caffè espresso (non bagnatela troppo perchè rischiate di rovinare il dolce) coprite con uno strato abbondante di crema al mascarpone, appoggiate delicatamente il secondo strato e ripetete l’operazione. Finite con il terzo strato di pan di Spagna, bagnatelo e ricoprite l’intera torta di crema al mascarpone aiutandovi con una spatola.

Con il pan di Spagna rimasto realizzate dei cubetti di 1 cm e passateli fra le mani per smussarli un po’. Coprite tutta la torta con i cubetti partendo dai lati cercando di renderla omogenea.

Vi consiglio di preparare la torta mimosa tiramisù il giorno prima in modo che si compatti. Io ho decorato la base con delle roselline di cioccolato plastico.

Se vi fa piacere, per non perdere le mie ricette e le novità, potete seguirmi sulla mia pagina facebook cliccando qui

torta mimosa tiramisù def

35 Risposte a “Torta mimosa tiramisù”

    1. Buongiorno Maria, puoi aggiungere lo zafferano ma lascia un leggero sapore, valuta se ti può piacere ugualmente

    1. Ciao Lorena,
      ho usato una tortiera abbastanza grande da 28 cm di diametro, ho fatto raffreddare il pan di spagna e poi ho appoggiato sopra un piatto piccolo (20 cm di diametro) e con un coltello ho tagliato attorno al piatto per ricavare la base della torta. Con il pan di spagna rimasto ho realizzato le briciole.
      Puoi tranquillamente utilizzare uno stampo da 26 cm, fai sempre la prova stecchino per vedere se l’impasto è cotto.

  1. Davvero bella questa torta…sei stata proprio originale! Forse riesco a far mangiare la mimosa a mio marito visto che quella classica neanche la assaggia 🙁 In compenso impazzisce per il tiramisù quindi abbiamo fatto bingoooooooo

  2. Che meraviglia di dolce!!!!!! Grazie per aver pubblicato la tua ricetta, te la rubo e la preparerò quanto prima. Non sono bravissima con i dolci, ma leggendo il tuo post ho avuto momenti di quasi mancamento. DEVO mangiare la tua mimosa 😀

  3. Devo dire che questa versione è davvero meglio della classica, e poi per chi ama il cioccolato come me è davvero favolosa, complimenti anche per le roselline.

  4. Una delizia per la vista e anche per il palato. Una torta morbidissima arricchita dalla crema al mascarpone, che io adoro. Bravissima, te la rubo!

  5. Il Pan di Spagna l’ho sempre realizzato in 2 modi: con la montata uova o con la montata burro. Il burro deve essere quasi liquido per inserirlo alla fine… o sbaglio. Comunque proverò, molto invitante. Grazie!

    1. Ciao Mario, il burro che va inserito alla fine deve essere molto morbido, puoi inserirlo anche liquido, in questo caso non deve essere caldo ma a temperatura ambiente.

    1. il burro va aggiunto come ultimo ingrediente nel pan di spagna, dopo aver aggiunto le farine. Quando l’hai realizzata, se ti fa piacere, dimmi se ti è piaciuta. 🙂

  6. Ciao, questa torta è magnifica! Non vedo l’ora di realizzarla … ma la tortiera per il pan di spagna di che diametro é? Grazie, ciao!

    1. Ciao, ho usato una tortiera abbastanza grande da 28 cm di diametro, ho fatto raffreddare il pan di spagna e poi ho appoggiato sopra un piatto piccolo (20 cm di diametro) e con un coltello ho tagliato attorno al piatto per ricavare la base della torta. Con il pan di spagna rimasto ho realizzato le briciole

          1. Ciao, ho usato una tortiera abbastanza grande da 28 cm di diametro, ho fatto raffreddare il pan di spagna e poi ho appoggiato sopra un piatto piccolo (20 cm di diametro) e con un coltello ho tagliato attorno al piatto per ricavare la base della torta. Con il pan di spagna rimasto ho realizzato le briciole

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.