Crea sito

Migliaccio napoletano

Il migliaccio napoletano è una delle “leccornie carnevalesche” che vale la pena di assaggiare. E’ una ricetta molto antica in cui l’ingrediente principale è il miglio (oggi sostituito con il semolino) dalla cui farina nascevano le ricette della cucina povera partenopea. Il migliaccio è molto semplice da preparare, ha una consistenza che ricorda la polenta e un sapore così delizioso che conquisterà tutti al primo assaggio.

La ricetta l’ho trovata nel blog “Il piatto allegro“.

 

migliaccio napoletano

Migliaccio napoletano

<>

INGREDIENTI (per una tortiera da 24 cm di diametro)

500 ml di latte

125 ml di acqua

250 g di zucchero semolato

25 g di burro

scorza grattugiata di 1 arancia

125 g di semolino

250 g di ricotta

3 uova

1 bacca di vaniglia

25 ml di limoncello

50 g di scorze d’arancia candite

zucchero a velo per guarnire

PREPARAZIONE

In un pentolino versate l’acqua e il latte. Unite metà dello zucchero, il burro, i semi prelevati dalla bacca di vaniglia e la scorza grattugiata dell’arancia. Portate a bollore tenendo la fiamma moderata; quindi versate a pioggia il semolino e mescolate energicamente con una frusta fino a quando il composto si sarà addensato e non ci saranno grumi.

Versate il composto ottenuto in una ciotola pulita, coprite con pellicola trasparente “a contatto” e lasciate raffreddare.

A parte montate le uova con l’altra metà dello zucchero (potete usare o sbattitore elettrico o la planetaria) e lavorate il composto per una decina di minuti, fino a quando sarà divenuto gonfio, spumoso e biancastro.

Aggiungete la ricotta (se preferite usate la ricotta di pecora) e il limoncello e mescolate prima delicatamente, poi aumentate la velocità. In ultimo unite i canditi e amalgamateli bene al composto.

A questo punto amalgamate il composto ottenuto con quello di semolino che tenete da parte e versate il tutto in una tortiera imburrata.

Infornate a 180°C per 40 minuti. Usate la modalità statica per i primi 20 minuti poi passate a quella ventilata. Se il vostro forno dispone di una funzione “pasticceria” usate quella. Per quanto riguarda il tempo di cottura, regolatevi con vostro forno.

Lasciate raffreddare completamente il migliaccio napoletano prima di servirlo. Se preferite guarnitelo con una spolverata di zucchero a velo.

<>

Se questa ricetta è stata di vostro gradimento e volete essere sempre aggiornati sulle nuove pubblicazioni, seguitemi anche sulle mie pagine social:Facebook,Google+TwitterInstagram e Pinterest

oppure

iscrivetevi alla mia NEWSLETTER cliccando QUI o al mio canale Youtube.

Torna alla Home →

 

4 Risposte a “Migliaccio napoletano”

  1. Pensa che mio marito napoletano ne ha sempre sentito parlare ma anche se la sua mamma era molto brava in cucina non l’ha mai mangiato,vado a prepararlo e poi ti faccio sapere,buona domenica maria

    1. Immagino che siate impazienti di assaggiarlo ma ti consiglio di gustarlo quando è completamente raffreddato. Io l’ho assaggiato il giorno dopo ed era perfetto!
      Aspetto la foto! 😉
      Buona domenica a te!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.