Crea sito

Rame di Napoli (prima versione )

Nonostante sia presente in questo blog questo dolce della tradizione Catanese, quest’anno ho provato questa ricetta trovata in questo blog   http://sognidizucchero.blogspot.it/ . Più semplice della precedente e di sicura riuscita, seguite le dosi alla lettera ed il successo è garantito !!!

 

INGREDIENTI

500 gr. di farina 00
200 gr. di zucchero ( io ne ho messo 250 gr)
2 uova
75 gr. di strutto (sciolto)
50 gr. di burro (sciolto)
(io non avevo strutto ed ho usato 120 gr di burro)
un cucchiaio scarso di miele
1 cucchiaio di marmellata di arance o albicocche
100 gr. di cacao amaro
chiodi di garofano pestati e ridotti a pezzettini
cannella
vaniglia
100 gr. di biscotti secchi (frollini o tipo saiwa)
5 gr. di ammoniaca (io ne ho messo 10gr)
latte qb
PER LA COPERTURA:
cioccolato fondente
burro
(io ho usato20 gr. di burro per 200 gr. di cioccolato la ricetta prevedeva più burro)
PROCEDIMENTO

Mettere i frollini dentro una ciotola con del latte fino a farli diventare una crema.
Impastare tutti gli ingredienti come per una normale frolla con le mani.
Soltanto alla fine, aggiungere del latte e mescolare con un cucchiaio di legno fino ad ottenere una consistenza simile a quella della crema pasticcera.
Lasciare riposare per circa 1 ora.
Rivestire una teglia per biscotti con della carta forno (i biscotti non vanno cotti sulla lastra imburrata ed infarinata), disporre l’impasto a cucchiaiate distanziando e dando la forma di un ovale.
Cuocere a 150 C’ per circa 10/15 minuti.
Lasciare raffreddare.
Fondere il cioccolato con il burro a bagnomaria, deve risultare molto liquido, questo per avere una superficie liscia e in modo che ci sia soltanto un velo di glassa sulla superficie.
Immergere i biscotti capovolti impugnandoli con il pollice e l’indice dentro la glassa, girarli e adagiarli sulla carta per farli asciugare.
Decorare o cospargere con polvere di pistacchi.

con questa dose  otterrete  circa 40 biscotti.
(io ho messo anche un velo di nutella prima della glassa)

Una risposta a “Rame di Napoli (prima versione )”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.