Archivi tag: Marsala

CREMA PASTICCERA ALLO ZABAIONE

CREMA PASTICCERA ALLO ZABAIONE: Avete bisogno di ricaricarvi un po’? Semplice e veloce è la crema giusta per voi! Veloce e versatile si può utilizzare in molti modi: così da sola per uno sprint veloce quando vi sentite un po’ giù, o va benissimo per farcire dolci  di qualunque tipo, ottima anche per bicchierini variegati.

La CREMA PASTICCERA ALLO ZABAIONE è una ricetta del maestro Leonardo Di Carlo dal quale si impara sempre volentieri.

Ingredienti

  • 300 ml di latte fresco intero
  • 100 ml di marsala fine secco a 18°
  • 125 g di di tuorli
  • 115 g di zucchero semolato
  • 0,5 g di sale
  • 40 g di amido di riso

Preparazione:

Portare quasi a bollore il latte, la panna e il marsala, nel frattempo fare una pastella con i tuorli, lo zucchero, il sale, l’amido di riso. Quando tutto sarà ben amalgamato e senza alcun grumo versare nel latte e gli altri ingredienti  già caldi. Portare a cottura come una normale crema pasticcera. Appena pronta la crema deve essere versata in contenitore tenuto in freezer. Coprire la crema con la pellicola e tenere in frigo  fino al momento dell’utilizzo.

La crema pasticcera allo zabaione si conserva in frigorifero a 4° fino a 4 giorni.

Se volete renderla morbida e spumosa prima dell’utilizzo ripassatela in planetaria  per un minuto.

La crema pasticcera allo zabaione può essere utilizzata sia per farcire torte e dolci di qualsiasi genere, frolle o paste sfoglie, ma anche per realizzare dolci monoporzioni in coppette o bicchierini che oggi vanno tanto di moda regalando il classico sentore di marsala.

 

Cosce di tacchino al forno con noci e castagne

Le cosce di tacchino al forno con noci e castagne sono una valida alternativa alla classica cottura al forno con erbe aromatiche. Vi consiglio di provarlo cotto con queste verdure e frutta secca che conferiscono un sapore veramente deciso e aromatizzato dal sapore del Marsala secco. Se non è periodo di castagne potete usare anche quelle secche e farle bollire prima di mescolarle al composto di cottura.Noto e consumato già nell’Antica Roma e in Grecia, il tacchino non si sa bene per quale motivo scomparve per alcuni secoli per poi farsi apprezzare agli inizi del ‘500 dopo la scoperta dell’America e ben presto divenne il protagonista delle mense regali perché animale esotico ma di ottima carne. Ancora oggi questa carne bianca è pregiata e rappresenta, in molti Paesi, il simbolo della cibo dei giorni di festa e negli USA è l’immagine stessa del Giorno del Ringraziamento.

DSCN5486

Ingredienti per 4 persone

  • 1,250 kg di cosce di tacchino
  • 300 g di carote
  • 200 g di cipolle
  • 100 g di coste di sedano
  • 1 spicchio d’aglio in camicia
  • 100 g di briciole di pane
  • 100 ml di Marsala secco o vino simile
  • 200 g di castagne lessate
  • 100 g di noci tritate
  • sale q.b
  • pepe q.b
  • olio EVO q.b.
  • 20 g di burro

DSCN5476

Procedimento

Ungere le cosce con olio e farle dorare velocemente anche nella teglia che andrà in forno.

DSCN5479Bagnare con il Marsala le briciole di pane e farlo assorbire bene

Aggiungere tutti gli altri ingredienti tritati  e regolare di sale e pepe.

DSCN5481Sistemare in teglia con le cosce dorate il composto ottenuto irrorando con un pochino di olio.

DSCN5483Cuocere a 180° per 70 minuti circa, girando la carne di tanto in tanto.

Poco prima della fine della cottura appoggiare sulle cosce delle rondelline di burro  che si scioglieranno dolcemente.

DSCN5486Far riposare le cosce di tacchino al forno con noci e castagne qualche minuto e servire con le sue verdure di contorno.

DSCN5490

DSCN5494