Archivi tag: farcitura

Melanzanine e piccoli peperoni ripieni

Melanzanine e piccoli peperoni ripieni: mulincianeddi e pipi chini, così li chiamiamo in Sicilia, piccoli ortaggi ricchi di sapore ma decisamente ricchi di storia contadina e semplici ingredienti. Il problema principale nel resto d’Italia, fuori dalla nostra amata isola è reperire le melanzanine e i piccoli peperoni specifici per preparare questa ricetta e se proprio non li trovate potete farcire anche quelli di dimensioni normale il gusto non ne risentirà, solo esteticamente saranno diversi.. Ma comunque sia vale la pena provare a farle.

 

Ingredienti per 6 persone
  • 6 melanzanine
  • 6 peperoni piccoli
  • 1 cipolla di Tropea
  • 600 g di pomodori maturi
  • 150 g di pane grattugiato
  • 30 g di parmigiano grattugiato
  • 30 g di pecorino stagionato grattugiato preferibilmente Dop siciliano
  • 100 g di caciocavallo fresco
  • una manciata di capperi di Pantelleria sotto sale
  • una manciata di olive verdi i salamoia
  • un mazzetto di prezzemolo
  • sale e pepe Q.B.
  • 2 spicchi d’aglio
  • olio EVO Q.B.
Preparazione

Dissalate i capperi in una tazza d’acqua

Lavate le melanzanine e i peperoni

Incidete la sommità delle melenzanine e dei peperoni, staccatele come se fosse un cappelletto che terrete in acqua e sale

Scavate con delicatezza tutte le melanzanine e i peperoni aiutandovi con un coltellino e un cucchiaino, mettete gli ortaggi così ottenuti in acqua e sale. Fate allo stesso modo con l’interno estratto dalle melanzanine

Tritate la cipolla e soffriggetela con un po’ d’olio

Scolate dall’acqua la polpa delle melanzanine, asciugate con carta da cucina e poi versatela nella padella con la cipolla.

Fate dorare e tenete da parte

Fate a cubetti 2 pomodori a cui avrete avuto cura di togliere i semi e la pelle

Fate anche il caciocavallo in piccoli cubetti

In una ciotola preparate adesso la farcia per le melanzanine e i peperoni: Mescolate il pane grattugiato con i formaggi grattugiati, aggiungete il soffritto realizzato prima, i pomodori, le olive, 1 spicchio d’aglio, il prezzemolo e i capperi, tutti tritati. Amalgamate bene il tutto con tanto olio da creare un composto soffice e ben sgranato, aiutatevi con le mani sfregando la farcia tra i palmi, non deve essere una “pappetta”…

Riempite ogni peperone e ogni melanzanina con la farcia ottenuta e non dimenticate di inserire anche  qualche cubetto di formaggio, coprite con i cappelletti che avevate lasciato in salamoia incastrandoli bene se vi piace l’effetto

Preparate un po’ d’olio in una padella e friggete le melanzanine da tutti i lati facendo attenzione a non bucarle e a far fuoriuscire la farcia

In una teglia capace ad contenere gli ortaggi, mettete i pomodori rimasti ridotti a pezzettini con l’aglio rimasto e un po’ d’olio,sale e pepe.

Sistemate in piedi, ben accostate le melanzanine e i peperoni sul pomodoro ed infornate in forno già caldo a 200 ° per 40 minuti circa o finché vi sembreranno morbide.

Le Melanzanine e piccoli peperoni ripieni si possono servire come antipasto

o contorno nelle vostre cene estive. Le Melanzanine e piccoli peperoni ripieni si consumano caldi o anche a temperatura ambiente anche il giorno dopo,

anzi saranno ancora più buoni!

 

 

 

 

 

 

 

Crema di Ricotta al Limoncello

Crema di Ricotta al Limoncello: Sono sempre stata ghiotta di ricotta  e ritengo che sia ottima per farcire dolci e torte, ho deciso di prepararla come una mousse ma arricchita dal limoncello che con il suo profumo ricorda ancora una volta la mia amata isola, i limoni e gli agrumi tutti raccontano sempre le radici della Sicilia e dei siciliani!

Ingredienti

  • 200 g di ricotta di pecora
  • 110 g di zucchero al velo
  • 200 g di panna montata lucida
  • 25 ml di limoncello
Preparazione
Setacciare lo zucchero a velo. Passare al setaccio fine la ricotta
e poi unire lo zucchero a velo.
Aggiungere con delicatezza prima il limoncello e poi la panna così da  ottenere una crema morbida.
Conservare in frigorifero la Crema di Ricotta  fino al momento dell’utilizzo.
 Questo può essere un modo su come utilizzare la crema di ricotta al limoncello

Curd di Fragole

Curd di fragole: Il curd è una salsa quasi cremosa che di solito è realizzata con il limone, ma ho deciso di provare a farla con le fragole che sono le protagoniste di primavera. Le fragole sono deliziose, amate da grandi e bambini in tutti i momenti della giornata e quindi questo freschissimo curd di fragole verrà consumato a tutte le ore del giorno cominciando dalla colazione anche su semplici fette biscottate e finendo su un dolcino dopocena. Confido nella vostra fantasia per realizzare semplici o fantastici dolci con una base così eclettica.

Ingredienti:

  • 500 gr di fragole
  • 200 gr di zucchero fine tipo zefiro
  • 60 g di  tuorli ( circa 3)
  • 1 limone bio
  • 120 gr di burro
  • 25 gr di amido di mais

Preparazione:

Pulite le fragole, lavatele sotto l’acqua corrente e togliete il picciolo, poi tagliatele a cubetti e mettetele in una ciotola con  lo zucchero, mescolate e lasciatele riposare per mezz’ora in frigorifero, in modo che rilascino il loro succo.

Trascorso il tempo di riposo frullate le fragole aggiungendo la buccia del limone grattugiata con un mixer

e poi filtratele con un colino.

Trasferite il tutto in un pentolino e aggiungete il succo di un limone che è stato versato sull’amido di mais setacciato.

Mescolate e accendete il fuoco al minimo, fate cuocere a fuoco molto basso, o preferibilmente a bagno maria, quando sarà caldo togliere il contenitore dal calore e inserire i tuorli già sbattuti,

sbattere energicamente finché non saranno ben amalgamati.

 

Rimettere sul fuoco o bagno maria il curd di fragole e lasciare cuocere per 8-10 minuti fino a che si sarà leggermente addensato ma senza mai fare arrivare a bollore.  Togliete il contenitore dal fuoco e aggiungete il burro a tocchetti, mescolate per farlo sciogliere

 

e trasferite il composto in vasetti sterilizzati con chiusura ermetica, lasciateli raffreddare capovolti, come si fa per le marmellate e poi conservateli in frigo fino al momento dell’utilizzo.

E’ preferibile consumare il curd di fragole almeno 24 ore dopo aver riposato in frigorifero

Può diventare un gradito regalo a chi amate e chi apprezza il ricco sapore delle fragole fresche.

Crema al limone senza uova

Questa Crema al limone senza uova è molto buona e ricca di sapore con tanta vitamina C. Facile ma anche tanto veloce da preparare e soprattutto risulta più leggera delle classiche creme perché non contiene uova. Si può utilizzare come qualunque altra crema, da mangiare al cucchiaio o per fare ottime farciture. Naturalmente si presta anche molto bene per i bicchierini con frutta e biscotti sbriciolati o qualsiasi altra cosa croccante. La Crema al limone senza uova  può andare anche in forno in crostate e tartellettte donando sempre un sapore fresco e leggero Ci si può davvero sbizzarrire e non rimarrete mai delusi.

DSCN5766

Tempo fa mi capitò di leggere questi versi dedicati al limone dal fantastico Pablo Neruda
“Da quelle zagare
disfatte
dal lume della luna,
da quell’effluvio di un amore esasperato,
affondato in fragranza,
uscì
dall’albero il giallo,
dal loro planetario
scesero a terra i limoni.”

 

Ingredienti

  • 2  limoni biologici
  • 120 g di zucchero di canna
  • 50 g di amido di mais
  • 400 g di latte
  • 50 g di burro

Procedimento

Setacciare bene l’amido di mais e mescolare con lo zucchero in una planetaria  anche con la scorza grattugiata di un limone. Questo è  il motivo per cui i limoni devono essere biologici, altrimenti la scorza potrebbe essere nociva per l’utilizzo dei pesticidi e delle cere utilizzate nei limoni trattati.

DSCN5750Aggiungere a filo il latte già tiepido e contemporaneamente mescolare con la frusta perché non si formino grumi.

DSCN5755

Spremere  i limoni e versare anche il succo. Adesso bisogna mettere il tutto in un  pentola d’acciaio, è sempre preferibile a quelle antiaderenti, sul fuoco a fiamma media. Portare lentamente a bollore senza smettere di mescolare.

Appena raggiunto il bollore, la crema comincerà a fumare e a fare piccole bollicine, abbassare  la fiamma al minimo e continuare a mescolare ancora per altri 3 minuti, fino a quando la crema non si sarà ben addensata. Spegnere il fuoco ed aggiungere il burro a cubetti mescolando e montando un po’ con la frusta.

DSCN5756Trasferire la Crema al limone senza uova in una ciotola di servizio coprendo con la pellicola a contatto in modo da evitare che si formi la pellicola superficiale.

Una volta fredda conservare in frigorifero fino al momento dell’utilizzo.

 DSCN5758