Crea sito

Totò biscotti tradizionali siciliani al cacao

Totò biscotti tradizionali siciliani al cacao.

Alla lunga carrellata di dolci novembrini legati alla festività di “tutti i Santi” mancavano i Totò, biscotti morbidi e friabili della tradizione culinaria siciliana.

Traggono origine, anch’essi come le rame di Napoli dalla necessità di riciclare attraverso aroma e cacao i resti della produzione dolciaria delle antiche botteghe e delle famiglie ricche, ma adesso che i tempi sono cambiati anche la ricetta si è modificata, diventando dolci preparati appositamente e non più dolci del riciclo.

Trattandosi di una ricetta regionale tradizionale non ne esiste una versione unica ed ogni provincia ed addirittura ogni famiglia ha la sua, i punti in comune tra le varie interpretazioni del medesimo dolce sono però il biscotto al cacao profumato di cannella e a volte anche chiodi di garofano e la glassa croccante al cacao.

Vogliamo vedere insieme come prepararli? Allora seguitemi:

 

 

Totò biscotti tradizionali siciliani al cacao
  • Preparazione: 60 Minuti
  • Cottura: Minuti
  • Difficoltà: Bassa
  • Porzioni: 40 pezzi circa
  • Costo: Basso

Ingredienti

  • Farina 00 (Io uso la 0) 600 g
  • Strutto 150 g
  • Zucchero 100 g
  • Latte 180 g
  • Uova 2
  • Ammoniaca per dolci 8 g
  • Cacao amaro in polvere 50 g
  • Vanillina 1 bustina
  • Scorza di limone (grattugiata) 1

Glassa

  • Zucchero a velo 300 g
  • acqua bollente 70 g
  • Cacao amaro in polvere 40

Preparazione

  1. Preparate tutti gli ingredienti.

    Prendete una ciotola capiente, inseritevi farina, strutto, uova, scorza di limone, cacao, zucchero, vanillina, ammoniaca e il latte, quest’ultimo aggiugetelo man mano che impastate per regolare la consistenza dell’impasto, che dovrà essere lavorabile ma molto morbido.

    Impastate fino a quando avrete ottenuto una massa liscia e omogenea, poi lasciate riposare l’impasto qualche minuto coperto da un canovaccio.

  2. Una volta completato l’impasto, tirate dei filoncini di pasta spessi un centimetro, e create delle piccole ciambelline come in foto, lo so, l’aspetto è parecchio “strambo”…

    Infornate a 180° per circa 15 minuti, dovranno essere cotti ma non secchi.

  3. Adesso dovrete dedicarvi alla glassa, che oggettivamente non è difficile da fare, occorre solo una certa esperienza per avere l’occhio adatto a riconoscere quando è pronta, è comunque semplice e dovreste riuscire abbastanza in fretta e senza intoppi.

    In una ciotola inserite lo zucchero a velo, il cacao e l’acqua, lavorate molto bene con la frusta e cercate di incorporare aria, dovete ottenere un composto denso e lucido, nel quale dovrete immergere i biscotti.

    Fate la prova, immergete un biscotto e glassatelo, poggiate su una gratella e lasciate all’aria per 10 minuti, se la glassa è buona vedrete che comincerà a cristallizzarsi in fretta diventando opaca, se troppo liquida scivolerà via con facilità e dovrete aggiugere altro zucchero a velo.

    Poggiate i biscotti glassati su una gratella e aspettate che asciughino, ci vorranno circa 60 minuti se tutto è andato bene, altrimenti aspettate.

    Conservate i biscotti asciutti in una scatola di latte e gustateli quando preferite.

     

     

     

  4. Totò biscotti tradizionali siciliani al cacao

     

    Se le mie ricette vi piacciono, ho il piacere di invitarvi sulla mia pagina facebook , troverete molte idee stuzzicanti e se lascerete il vostro like resterete aggiornati su tante nuove e golose ricette!

    Mi troverete anche su pinterest , su instagram,  su twittere su google+.

    Se ti è piaciuta questa ricetta guarda pure:

    Rame di Napoli ricetta originale;

    Nzuddi siciliani;

    Cotognata ricetta tradizionale;

    Ossa di morto siciliani

Note

I miei biscotti sono rifiniti e con una glassa uniforme perché glassati uno per uno, quelli che si trovano in commercio, essendo più duri e compatti vengono immersi nella glassa contemporaneamente e in grosse quantità, mescolati e poi messi ad asciugare, per tale motivo la glassa non si sparge in modo uniforme e i biscotti sono spesso spezzati.

Pubblicato da ilcaldosaporedelsud

Salve, mi chiamo Fernanda, sono siciliana di Catania e sono nata nel 1980. Ho uno splendida brigata composta da mio marito e tre meravigliosi figli. Quando mi annoio o sono triste non perdo tempo, faccio le svolte alle maniche e poi di corsa in cucina a preparare qualcosa di buono e sfizioso. Nel mio blog troverete un ampia varietà di ricette, dalle più semplici alle più elaborate, dalle più golose a quelle più giornaliere per approntare un pasto in maniera semplice, pratica e gustosa, ma troverete anche ricette light per quando occorre rimettersi in forma... Insomma, un diario di cucina adatto ad ogni esigenza, che aspettate allora? Andiamo in cucina e prepariamo insieme qualcosa di buono!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.