Crea sito

BABKA AL CIOCCOLATO

babka

La BABKA AL CIOCCOLATO è una deliziosa treccia lievitata, soffice e piena di gusto, che trae origine dalla tradizione polacca ed in particolare, per la ricetta che qui vi propongo, dalla variante ebraica del dolce, che si preparava in occasione della Pasqua. Come tutte le cose buone è arrivata fino a noi e possiamo prepararla e gustarla a colazione o a merenda, sempre con grande soddisfazione e golosità.
Realizzare questo dolce non richiede troppa fatica – ancor meno se userete una impastatrice – ma soltanto un po’ di pazienza per consentire la perfetta lievitazione e un minimo di manualità nel momento in cui dovrete assemblare la treccia e spalmarla con la farcia al cioccolato, che aggiungerà una golosità davvero formidabile. Il risultato, ve lo assicuro, sarà perfetto: la morbidezza dell’impasto e la ricchezza della crema si completeranno a vicenda, dando vita ad una vera sinfonia per il nostro palato.

babka
  • DifficoltàMedia
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione15 Minuti
  • Tempo di riposo4 Ore
  • Tempo di cottura40 Minuti
  • Porzioni2 babka
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti

IMPASTO

  • 260 gfarina Manitoba
  • 260 gfarina 00
  • 120 gzucchero
  • 10 glievito di birra fresco
  • 120 gacqua (tiepida)
  • 2uova (medie)
  • 1tuorlo
  • 130 gburro (morbido)
  • 1 cucchiainoestratto di vaniglia
  • 1 pizzicosale

FARCIA

  • 150 gcioccolato fondente
  • 100 gburro
  • 50 gzucchero
  • 20 gcacao amaro in polvere

Strumenti

  • 2 Stampi per plumcake
  • Planetaria

Preparazione

  1. babka
  2. La preparazione della BABKA AL CIOCCOLATO è abbastanza semplice ma come per tutti i lievitati ha bisogno dei suoi tempi di riposo.

    IMPASTO

    Sciogliete il lievito in acqua tiepida. Nel frattempo nel vaso della planetaria o in una ciotola ampia ponete le due farine miscelate, lo zucchero, il lievito e l’acqua e le uova leggermente sbattute con l0aggiunga dell’estratto di vaniglia o buccia di limone o arancia.

    Iniziate ad impastare il tutto, con il gancio a spirale, e quando gli ingredienti si saranno amalgamati tra loro unite il burro morbido pochi tocchetti alla volta e in ultimo il sale.

  3. Lavorate il tutto per almeno10 minuti fino ad ottenere un impasto liscio e morbido ma non appiccicoso. Qualora vi sembrasse troppo molle unite un altro cucchiaio di farina.

    Formare un panetto, ponetelo in una ciotola, copritelo con la pellicola alimentare e fatelo lievitare in forno spento con la luce accesa per circa 3 ore o comunque fino al raddoppio del suo volume.

  4. FARCIA

    Sciogliete a bagnomaria il burro, il cioccolato e lo zucchero. Togliete dal fuoco, unite il cacao e lavorate il tutto fino ad ottenere una crema liscia. Fate raffreddare a temperatura ambiente e riponete in frigo fino al momento dell’utilizzo.

    ASSEMBLAGGIO

    Una volta che l’impasto avrà raddoppiato di volume rovesciatelo su di una spianatoia, dividetelo in due, e aiutandovi con un mattarello ricavate due rettangoli alti mezzo centimetro.

  5. babka
  6. Spalmate ogni rettangolo, lasciando mezzo cm di spazio libero sui bordi, con la farcia leggermente lavorata con un cucchiaio in modo da ammorbidirla.

    Chiudeteli a rotoli ben stretti e riponete in frigo per 20 minuti in modo che siano più facile da lavorare.

    Tagliate i rotoli a metà lasciando attaccata un’estremità, avvolgete assieme le due parti formando un intreccio facendo in modo che la parte tagliata rimanga sempre rivolta verso l’alto.

  7. babka
  8. Mettete le trecce realizzate all’interno di due stampi da plumcake, o in uno stampo grande per ciambella, imburrati o ricoperti di carta forno, coprite con la pellicola e lasciate lievitare nuovamente fino al raddoppio dell’impasto.

    COTTURA

    Cuocete la babka in forno preriscaldato e statico a 180° per 35-40 minuti, coprendo la superficie con un foglio di alluminio qualora dovesse colorarsi troppo.

    Sfornate e fate raffreddare prima di sformarla e gustarla a colazione o a merenda.

  9. CONSERVAZIONE

    Potete conservare la babka a temperatura ambiente ben chiusa all’interno di un sacchetto per alimenti oppure tagliarla a fette e surgelarla.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.