MELE COTTE AL MICROONDE

Mele cotte al microonde intere un modo semplice per cucinare le mele in modo più veloce rispetto alle MELE COTTE AL FORNO e tenute intere a differenza delle MELE AL FORNO GRATINATE. Le mele cotte oltre ad essere buonissime fanno anche bene alla salute, basta ricordare il detto “una mela al giorno toglie il medico di torno” ma sono anche davvero buone e cucinate al microonde risparmierete un sacco di tempo e di elettricità che non guasta. Per preparare le mele cotte al microonde la parte fondamentale sarà bucherellare le mele con una forchetta prima di metterle a cuocere e di fare andare il microonde a più riprese altrimenti rischierete che “scoppino” e vi sporchino tutto il forno. Siete curiosi di scoprire come preparare le mele al microonde? Cuciniamole insieme! Ah… Non perdete le dirette in pagina (QUI) e il mio account Instagram (QUI)

E ora…

Beh, allacciate il grembiule…!

Lulù

Potete guardare anche:

MELE COTTE AL MICROONDE
MELE COTTE AL MICROONDE
  • DifficoltàMolto facile
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione5 Minuti
  • Tempo di cottura15 Minuti
  • Porzioni4 Persone
  • Metodo di cotturaMicroonde
  • CucinaItaliana
  • StagionalitàTutte le stagioni

Ingredienti

4 mele
8 cucchiai zucchero di canna
40 g uvetta
40 g pinoli

Strumenti

Preparazione

Togliete il torsolo alle mele

Lavate molto bene le mele con la buccia.

Per eliminare il torsolo dalle mele lasciandole intere avete due opzioni:

Potete usare un LEVATORSOLI premendo sulla parte superiore della mela facendolo passare fino al fondo.

Potete utilizzare semplicemente un COLTELLO con la punta e praticare dei tagli in verticale in corrispondenza del torsolo fino ad eliminarlo.

Una volta eliminato il torsolo BUCHERELLATE tutta l’esterno della mela con una forchetta.

MELE COTTE AL MICROONDE
MELE COTTE AL MICROONDE

Riempite le mele al microonde

Fate ammollare l’uvetta in acqua tiepida per qualche minuto poi scolatela e asciugatela.

Mettete le mele in piedi in una pirofila che possa andare nel forno a microonde.

Mettete un cucchiaio di zucchero di canna nel buco delle mele.

MELE COTTE AL MICROONDE
MELE COTTE AL MICROONDE

Dividete la dose di uvetta in 4 parti e mettetele nel buco delle mele.

Fate la stessa cosa anche con i pinoli.

Coprite con lo zucchero di canna rimasto fino all’orlo.

MELE COTTE AL MICROONDE
MELE COTTE AL MICROONDE

Quando le mele saranno completamente riempite fino all’orlo mettete la pirofila nel forno a microonde.

Iniziate la cottura delle mele al microonde impostandolo a 1000 watt di potenza per 5 minuti poi spegnete, aprite il forno a microonde e prelevate un po’ di liquido che si sarà formato e mettetelo all’interno del buco delle mele.

Riaccendete il microonde per altri 5 minuti a 1000 watt e poi ripetete l’operazione di mettere il liquido al centro delle mele.

Fate questo procedimento per 3 volte arrivando quindi a 15 minuti di cottura totale e le mele cotte al microonde saranno pronte.

MELE COTTE AL MICROONDE
MELE COTTE AL MICROONDE

VARIANTI E CONSIGLI

Potete usare qualsiasi tipo di mela tranne le tabacchiere che sono troppo piccole.

Se userete le mele renette cuoceranno meno tempo.

Bucherellate bene l’esterno delle mele con la forchetta altrimenti potrebbero esplodere e sporcare il forno a microonde.

Potete non mettere uvetta se non vi piace.

Potete utilizzare zucchero bianco invece che di canna.

Potete aggiungere cannella in polvere.

Non aggiungete acqua, le mele cuocendo rilasceranno il liquido necessario alla cottura.

Se vi è piaciuta la ricetta per le mele cotte al microonde forse potrebbero interessarvi anche le PATATE AL MICROONDE o anche le CASTAGNE AL MICROONDE oppure la TORTA AL MICROONDE o anche le MELE COTTE AL FORNO.

Conservazione

Le mele cotte al microonde si conservano in frigo per 3 giorni. Potete scaldarle nuovamente per 1 minuto nel microonde a 1000 watt.
Seguimi sulla pagina facebook cliccando QUI  o sul mio account Instagram (QUI) e non perderai nessuna ricetta. Torna alla HOME PAGE

4,3 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.