Ragù di lenticchie

Ragù di lenticchie. Preparazione nazionale bolognese o napoletano, il ragù è simbolo della tavola di casa nei giorni di festa, per questo, oggi 2 giugno festa della Repubblica, abbiamo pensato di prepararlo anche noi, ma nella versione straordinariamente buona e salutare a base di … lenticchie! Garantisco che, in questo caso, nemmeno i più scettici sentiranno la mancanza della carne!

Pasta integrale di grani antichi al ragù di lenticchie… Amore alla prima forchettata 😀

ragù di lenticchie

Le lenticchie sono il legume più antico: pare infatti che fossero coltivate già nel 7000 a.C. Parte integrante oggi della cucina mediterranea, la lenticchia mignon è la varietà dalla forma più piccola. Le lenticchie vantano proprietà nutritive importanti che le rendono ottimi sostituti delle proteine animali nelle alimentazioni vegetariane. Se sono decorticate, come in questo caso, non è necessario l’ammollo, per questo motivo sono il legume che non dovrebbe mai mancare in casa, il più veloce da preparare, perfetto nelle emergenze 😀

I pomodori in salsa e secchi sono protagonisti di questa ricetta e della nostra dieta mediterranea. Il pomodoro deve il proprio colore rosso al licopene, un carotenoide dalle note proprietà antiossidanti, antitumorali e antinvecchiamento. Quello che molti non sanno però è che il licopene è presente in quantità maggiore nei pomodori cotti, perché il calore e la cottura liberano il licopene trattenuto all’interno delle cellule del pomodoro e lo rendono più assorbibile dal nostro apparato digerente. Possiamo quindi dire che la salsa di pomodoro, pilastro della cucina italiana, è un vero e proprio concentrato di salute: contrasta i radicali liberi responsabili della degenerazione cellulare e protegge dalla malattie cardiovascolari.

Ingredienti (dose di ragù per 8-10 persone):

Preparazione del ragù di lenticchie

Lessate le lenticchie ben lavate in acqua con un pezzetto di alga kombu per 20 minuti circa. Le lenticchie piccole si sfalderanno, le grandi rimarranno intere. Una volta ben cotte scolatele e tenetele da parte.

Frullate nel mixer il passato di pomodoro, le carote, la cipolla, una presa di sale marino integrale e due cucchiai di olio evo. Versate il composto ben amalgamato in una padella e fatelo cuocere a fuoco basso per 15-20 minuti. Mescolate spesso e se tendesse ad asciugare aggiungete un cucchiaio o due di acqua.

Unite le lenticchie, mescolate e fate insaporire per 5 minuti, aggiungete le erbe aromatiche sminuzzate a mano.

Il ragù si conserva in contenitore ermetico in frigo per 5-6 giorni, si può anche congelare.

ragù di lenticchie

Bibliografia:

  • “La grande via” Berrino-Fontana ed. Mondadori
  • “Medicina da mangiare” Berrino ed. La Grande Via
  • “Il cibo della gratitudine” AA. VV. ed. Terra Nuova
  • “L’apprendista macrobiotico” Dealma Franceschetti ed. Macro
  • “Il sale della vita” Pietro Leeman ed. Mondadori Electa
  • “Cucinare è un atto d’amore” Marco Bianchi ed. Harper
  • “Ventuno giorni per rinascere” Berrino-Lumera-Mariani ed Mondadori
  • “Ciò che non sai sul cibo e che potrebbe salvarti la vita” Stefano Momentè ed Il punto d’incontro
  • “The China Study” Colin & Thomas Campbell ed. Macro

Per tornare alla HOME PAGE e cercare altre ricette. Se vuoi essere sempre aggiornato sulle mie ricette inserisci la tua email in SEGUI QUESTO BLOG.
Ti aspetto sulla pagina
Facebook ARYBLUE, risponderò personalmente a tutte le domande, oppure seguimi su Instagram, Twitter o Pinterest !
Grazie della visita e se ti va lascia un commento qui sotto 😀
Articolo e Foto: Copyright ©  All Rights Reserved Aryblue

Precedente Salsa tzatziki vegan Successivo Torta rustica

2 commenti su “Ragù di lenticchie

Lascia un commento

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.