Biscotti per la colazione – dr. Berrino

Nel mio percorso personale di ricerca di salute e benessere fisici e psichici, mi sono imbattuta nei libri e nei video del prof. Berrino ( Laureatosi in medicina e chirurgia magna cum laude all'università di Torino nel 1969 e specializzatosi in anatomia patologica, si è poi dedicato principalmente all'epidemiologia dei tumori. Dal 1975 lavora all'Istituto Nazionale dei Tumori di Milano. Autore di centinaia di pubblicazioni scientifiche, è stato uno dei pochi ricercatori italiani chiamati a collaborare al Food, nutrition, physical activity and the prevention of cancer, pubblicato nel 2007 dal World Cancer Research Fund. Suoi progetti particolarmente significativi sono quello italiano per lo sviluppo dei registri tumori e quelli europei sulla sopravvivenza dei malati neoplastici nei diversi paesi (progetto EUROCARE) e sulla prevenzione del cancro al seno e delle sue recidive (progetto DIANA), frutto della collaborazione tra l'Istituto Nazionale dei Tumori e l'Istituto Europeo di Oncologia di Milano. È un convinto assertore dell'utilità di una dieta "corretta" per evitare l'insorgere del cancro, tesi spesso illustrata nei suoi libri e nei suoi frequenti articoli sui principali quotidiani italiani. Fonte Wikipedia)

Il suo ultimo libro "La Grande Via" ha risposto a molte delle domande che da tempo mi ponevo e ha dato un nuovo impulso alla mia sete di sapere, aprendomi anche all'idea che mente-corpo-spirito hanno bisogno di realizzarsi armonicamente per dare all'essere umano quell'equilibrio che gli permette la massima espressione di sé.  L'alimentazione e la cucina hanno preso ora una nuova piega nella mia vita e sono tornate ad essere il fulcro attorno a cui ruota il mio benessere. Certamente non è facile mettere in pratica subito e contemporaneamente tutti i buoni propositi, ma pian piano, nel percorso della vita sono certa che si snoderanno le difficoltà e si realizzeranno man mano le buone cose 😀

Inizio quindi da alcuni suggerimenti utili per la colazione: 1. Non saltare la colazione, non prendere solo il caffè 2. Non fare una colazione troppo dolce 3. Non mangiare troppo in fretta e cerca di masticare bene.

Mangiare è un atto importantissimo, spesso lo sottovalutiamo: attraverso il cibo, forniamo nutrimento al nostro corpo, ma anche alla nostra mente e al nostro spirito. E’ importante ascoltarci, essere presenti nell'atto di nutrirci. Ci aiuterà a diventare più consapevoli, ci aiuterà anche a ridurre la tendenza a fare diventare il cibo una valvola di sfogo 😀

Il cibo migliore per la colazione sono le creme di cereali integrali, ottenute o dal chicco già cotto oppure dalla farina. Questo tipo di colazione, a lento assorbimento, riesce a darci l’energia, senza indurre picchi glicemici e conseguenti crisi ipoglicemiche (come accade nel caso di biscotti fatti con zucchero e farina raffinati e che spesso ci fanno entrare in crisi a metà mattina con attacchi di  fame, o di stanchezza nei bambini a scuola che spesso diventano distratti...).

Alternativamente alle creme di cereali ( molto consumate nei paesi anglosassoni) ecco l'idea del professore per questi biscotti senza zucchero, più vicini alle nostre abitudini, preparati impastando la farina di mandorle, con la polpa di mela cotta ed un pizzico di sale marino integrale. Le mandorle hanno la proprietà di rallentare la velocità di assorbimento degli zuccheri della frutta, oltre a fornire grassi essenziali, perciò con questi biscotti non avremo il problema dell’ipoglicemia, sazieranno ed inoltre daranno il dolce piacere degli zuccheri della frutta.

Sono sapori dolci meno intensi, sapori veri ai quali i bambini sono naturalmente predisposti, ma che nel corso della vita diventano sempre più inusuali a causa dell'abitudine ai sapori adulterati dell'industria alimentare.

Il segreto è tornare alla natura 😀

biscotti morbidi alle mele
  • Difficoltà: Molto Bassa
  • Preparazione: 15 minuti
  • Cottura: 15 minuti
  • Porzioni: 20 biscotti circa
  • Costo: Basso

Ingredienti

  • Farina di mandorle (o Mandorle pelate) 250 g
  • Mele (Golden ) 250 g
  • Sale marino integrale 1 pizzico
  • Mandorle in scaglie 2 cucchiai
  • Semi di sesamo 2 cucchiai

Preparazione

  1. biscotti morbidi alle mele

    Cuocete le mele sbucciate e tagliate a pezzi in una pentola con due cucchiai d’acqua per qualche minuto, oppure in microonde. Quando saranno cotte frullate bene per ottenere una purea.

  2. Se non avete la farina di mandorle, tritate con il frullatore monto finemente le mandorle pelate.

  3. biscotti morbidi alle mele

    Unite la purea di mela alla farina di mandorle e rendete omogeneo il composto.

  4. biscotti morbidi alle mele

    Potete trasferire il composto in una sac à poche oppure usare un cucchiaio, per depositare su una teglia con carta forno, un po’ di composto. Schiacciatelo leggermente e guarnite con mandorle a lamelle o pistacchi tritati o semi di sesamo.

  5. Infornate a 180°C per circa 15 minuti. Sfornate e lasciate raffreddare completamente prima di servire. Si conservano in frigo per alcuni giorni.

 

Lascia un commento