Cassatelle di Agira – Un dolce prelibato

Ho assaggiato per la prima volta le cassatelle di Agira all’Ottobrata, una fiera che si tiene ogni anno a Zafferana Etnea tutte le domeniche di ottobre. Agira è un piccolo comune della provincia di Enna che ha origini antichissime così come le sue famose cassatelle inserite nella lista dei Prodotti Agroalimentari Tradizionali e apprezzate anche oltreoceano. Sembra che la versione più antica di questo dolce si chiamasse pasticciotto, aveva forma circolare ed aveva un bottone posto al centro del disco superiore, che fa ricordare un altro dolce siciliano, le minne di vergine, dolce dedicato a Sant’Agata. Oggi hanno la forma di una mezzaluna. Si tratta di pasta frolla farcita con un prelibato e gustoso ripieno di un impasto di cacao, mandorle tritate, farina di ceci, zucchero e scorza di limone, con eventuale aggiunta di cannella.

Cassatelle di Agira – Un dolce prelibato

1a20161113_213709
Ingredienti per circa 20 cassatelle
– per la pasta frolla
625 gr di farina 00
225 gr strutto a temperatura ambiente
1 uovo
185 gr zucchero
100 ml acqua
cannella pizzico,
1 busta vanillina
mezza buccia limone
– per il ripieno
250 gr di zucchero
45 gr di cacao amaro
75 gr di cacao dolce
300 gr di mandorle tostate e macinate
50 gr di farina di ceci
375 gr di acqua
la punta di 1 cucchiaino di cannella in polvere
bustina di vanillina
la buccia di 1/2 limone

Procedimento:
Iniziate col preparare la pasta frolla che deve riposare in frigorifero 12 ore. Sabbiate farina e strutto, aggiungete lo zucchero, la scorza grattugiata di un limone, l’uovo impastate gli ingredienti e poi piano piano unite l’acqua. Formate un panetto liscio ed omogeneo e riponete in frigorifero.
Preparate ora il ripieno. Tostate le mandorle, frullatele insieme alla scorza di mezzo limone e ad un cucchiaio di zucchero. In una casseruola mettete le mandorle tritate, lo zucchero, un cucchiaino di cannella, l’acqua e fate bollire 7 minuti. Poi aggiungete il cacao dolce e amaro e amalgamatelo bene, unite la farina di farina di ceci setacciata, fate cuocere 10 minuti, circa a fiamma bassa.
creatore-di-collage-di-foto_srjcxjcreatore-di-collage-di-foto_mfuwqpcreatore-di-collage-di-foto_p8uhfs

Trasferite il ripieno in una ciotola, coprite con pellicola a contatto e fate raffreddare e rassodare per 12 ore.

Stendete la pasta frolla e con le formine rotonde ricavate dei dischetti. Disponete su ogni disco un cucchiaio di ripieno, richiudete a mezzaluna sigillando bene i bordi con i rebbi di una forchetta (potete utilizzare lo stampino apposito – vedi foto).

Via via che realizzate le cassatelle di Agira, disponetele su una leccarda foderata da carta da forno. Infornate per 15 minuti a 180 gradi, le cassatelle non si devo imbrunire ma devono restare bianche. Fate raffreddare e spolverizzate con abbondante zucchero a velo.

Lo sapevate che?

Nel mese di novembre si svolge la Sagra della Cassatella e le vie dei sapori ad Agira – E’ una sagra dedicata al dolce tipico agirino con stand, musica, folklore, gastronomia, degustazione di cassatelle.

Per rimanere sempre aggiornati seguitemi anche sui social  Facebook e Google+

1a20161113_213616