Open day. Un giorno nella redazione di giallozafferano

Open day

Open day. Un giorno nella redazione di giallozafferano.
Un giorno di ordinaria follia e passione. La stessa messa nel preparare una torta o una ricetta. Ma la passione (la mia, ovviamente), stavolta, ha toccato con mano la redazione di giallozafferano.
Ma andiamo per ordine.

Open day. Un giorno nella redazione di giallozafferano.

Il viaggio-breve ma intenso- di una BLOGGER
La giornata del 29 maggio inizia presto. Benché io “giochi in casa”, abitando alle porte di Milano, c’è comunque un bel pezzo di macchina e di metro da fare per arrivare in redazione. Parto carica di belle aspettative ma anche, e soprattutto, di borse, borsette, buste, pacchettini e cabaret di dolcini (una brava meridionale non si presenterà mai a mani vuote 😉 ) preparati amorevolmente la sera prima. Praticamente una babba natala stracarica, tanto che, forse per pietà, nonostante la folla consueta in metropolitana, udite udite, mi cedono pure il posto a sedere ( ripensandoci il dubbio che mi abbiano pensata come una persona anziana, c’è). Arrivo in redazione trafelata, sfidando quell’afa che solo Milano sa generosamente regalare in certi giorni (quelli sbagliati, ovviamente) negandoti anche il minimo spiraglio d’aria. Lì ritrovo con piacere vecchie conoscenze e conosco nuove colleghe blogger, arrivate per l’occasione da diverse parti d’Italia.

Leyla, Luisa ed io
Leyla, Luisa ed io

Le amiche, le colleghe, la REDAZIONE

Sin da subito si assapora la cordialità della redazione.
Resto un po’ sorpresa nel trovare all’ingresso una lunga fila di ragazzi fissi su un pc. Ma che staranno facendo? Questo rimarrà un mistero. Poi si parte con un caffè (che è sempre un buon inizio. Ma ne seguiranno molti altri per me). Poi si passa subito in cucina, assieme a Simone, il cuoco di redazione. Si parla di pasta frolla. E noi munite di grembiule, sac a poche ed occhi a cuoricino non stiamo più nella pelle. Si scopre che quella che può sembrare una semplice, comune ricetta, racchiude in se le caratteristiche principali della pasticcera. Equilibrio, proporzioni tra ingredienti. Chimica e matematica. Quello che compone una ricetta. Poi c’è il cuore, quello che batte forte, quello che da sempre ti guida nell’alchimia tra dosi, ingredienti, risultati, differenze…e lì, con un sac a poche in mano, a tirare frolle montate a forma di topini, ti rendi conto di cos’è l’attitudine. La predisposizione a saper quasi per osmosi COSA fare con certi ingredienti per ottenere CERTI risultati. Poi scopri che le uova nella pasta frolla debbono essere il 10% del peso della farina, che i tuorli contengono meno liquidi che l’albume, per cui devi poi bilanciare la proporzione del resto degli ingredienti….tu ascolti, e non smetteresti mai. Ancora, e ancora, che ad averne la possibilità ti iscriveresti lì, su due piedi, a tutti i corsi di cucina del mondo. E poi invece finisce, sforni quei biscotti, ne assapori il profumo, ti inebri delle (grasse) risate con le tue amiche blogger e conservi con te quella gran voglia di SAPERE TUTTO.

f5a9e868-e680-46b9-8596-7482313a1a8aOpen day. Un giorno nella redazione di giallozafferano

 

 

 

 

 

 

 

Oggi cosa faccio? : ti FOTOGRAFO IL MONDO (e partiamo da una crostata)
Chi mi conosce sa quanto mi piace fotografare. Le mie ricette. I paesaggi. L’acqua, la pioggia, una foglia. Il bruco sopra la foglia. Un gioco di proporzioni, colori, armonie. Ogni foto è un istante unico. Chi poi la guarda, scolpisce un’emozione e la cataloga fra i propri ricordi.
Curiosa da tempo di allargare il campo di quelle foto di ricette di GIALLOZAFFERANO viste spesso passare sul web, e capire in che ambiente nascono: fatto! Sara, la fotografa, ci mostra l’attrezzatura, ci aiuta a comporre un set (mentre io con gli occhi sbavo su quella crostata alla marmellata che si immola alle nostre attenzioni) e infine ci da alcuni suggerimenti sulla post produzione.

Sara, io, la fantastica crostata e l'ampollina dell'olio che non stava bene da nessuna parte :D
Sara, io, la fantastica crostata e l’ampollina dell’olio che non stava bene da nessuna parte 😀

Campanella: è ora di PRANZO!
Un tavolo lunghissimo, dove ci si siede attorno tutti assieme, si mangia e (soprattutto) si sorride e si ride. Si respira un’aria gioviale e divertente. La mia fortuna di ritrovare le mie care colleghe e amiche. Rossella del blog PANE&CIOCCOLATO, Leyla di DULCISSS IN FORNO.  Luisa di ALLACCIATE IL GREMBIULE e Ilaria di FORNO&FORNELLI. Ed e’ stato piacevole conoscere per la prima volta le altre simpatiche blogger.

Io, la mia amica omonima Rossella, ed un verace e vorace Dario di Altervista
Io, la mia amica omonima Rossella, ed un verace e vorace Dario di Altervista
Noi!!!!
Noi!!!!

L’incontro con Altervista e Banzai – La RIVELAZIONE
Poi si sparecchia, tutti assieme. Ci si beve l’ennesimo caffè agoniando una pennichella che si sa non ci sarà. E chi ne ha il tempo? Fra un selfie con le amiche blogger e quattro risate, arriva, per noi, la parte più interessante. Quella redazionale con il team di Altervista e Banzai. Qui, fra un dolce e l’altro, compresa la tanto desiderata crostata alla marmellata, si parla di ciò che dal retro sostiene il lavoro di una food blogger, che non si esaurisce in cucina, fra pentole e sac a poche. Deliziate dalle chicche di Diego, Niccolo’ Dario.

Dario e Niccolò di Altervista-Banzai
Dario e Niccolò di Altervista-Banzai
Diego e Ilria di Altervista-Banzai
Diego e Ilria di Altervista-Banzai
Tavola rodonda e io di spalle :p
Tavola rodonda e io di spalle :p

Noi, definiti dei veri e propri autori, artigiani ed imprenditori nel creare ogni singola scritta delle nostre pagine. Autori del testo, che racchiude la storia di ogni singola ricetta. Fotografi, registi, inventori e ricercatori. Una bella gratificazione il riconoscimento dell’impegno che richiede la messa in onda del nostro diario virtuale. Terminando, infine, con notevoli consigli pratici per districarsi nel non affatto facile mondo del web.
Ricorderò il 29 maggio scorso come un giorno speciale che ancora più mi ha avvicinata alla grande squadra Giallozafferano. Fiera di farne parte.

Tutte noi nella mitica cucina GialloZafferano
Tutte noi nella mitica cucina GialloZafferano

Ed ecco qui l’esperienza raccontata nel magazine giallozafferano redatto da Gloria, che ringrazio per le foto.

http://blog.giallozafferano.it/gialloblog/terzo-open-day/

Se ti piace questa ricetta continua a seguirmi anche su Facebook, clicca “Mi Piace” sulla mia pagina Rossella In Padella. Ricette facili, veloci e alla portata di tutti

Vieni a scoprire tutte le mie ricette cliccando qui e lascia i tuoi commenti nello spazio apposito qui sotto

Precedente Tartufi di ringo con nutella e cocco Successivo Torta fredda alla nutella e panna

4 commenti su “Open day. Un giorno nella redazione di giallozafferano

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.